Rodi, un mix di culture

Alla scoperta della vera Rodi: 800 chilometri in 8 giorni

Diario letto 8796 volte

  • di CaLiDaDu
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Quest’anno, per le vacanze estive, cerchiamo una meta dove poter unire il mare alla visita culturale: la scelta ricade sull’isola di Rodi.

Non pensate alla classica isola greca (casine bianche e tetti blu, tanto per intenderci); Rodi, in realtà, è un’isola grande e, per vari aspetti, forse più simile alla vicinissima Turchia, ma vi conquisterà!

Partiamo il 20 agosto, all’alba, da Milano Malpensa con volo diretto (all’andata Easyjet, al ritorno Meridiana. I voli sono cari, soprattutto per il ritorno, prenotate quindi con largo anticipo).

Arrivati in Grecia prendiamo un taxi (costo complessivo di Euro 65) per raggiungere Lindos, a 55 km dalla città di Rodi, sulla costa orientale (per chi vuole risparmiare, al costo di Euro 7,50 si può prendere un autobus che porta a Rodi città e là prenderne un altro che porta a Lindos).

Soggiorniamo a Lindos a Villa Angeliki, trovata tramite Exclusively Lindos. L’appartamento si trova in una posizione strategica, a pochi passi dal centro e a 5 minuti a piedi da Saint Paul’s Bay, la spiaggia più bella di tutta l’isola! La scelta si è rivelata ottima. Lindos è un borgo di casette bianche molto suggestivo e caratteristico, su cui spicca l’acropoli intitolata ad Atena Lindia (assolutamente da non perdere per il fantastico panorama e per chi è amante dei reperti archeologici. Costo del biglietto: Euro 4.00). Tra le sue viuzze, molto animate soprattutto la sera, ci si può perdere tanto sono articolate! Caratteristico, inoltre, è mangiare o bere un cocktail sui roof garden da cui si possono ammirare i tetti e le luci di Lindos

Il mare è bellissimo e pulitissimo in tutta l’isola, in particolar modo nella costa orientale tra Rodi e Lindos. Imperdibili, oltre alla Saint Paul’s Bay, anche la Baia di Antony Quinn (acqua color smeraldo, ideale per lo snorkeling), la spiaggia dorata di Tsmabika, la spiaggia di Lindos, la spiaggia di ciottoli di Traganou beach con le sue grotte. Più adatta ai bambini anche Kallithea Beach.

In tutta l’isola, le spiagge sono dotate di docce gratuite, bagni pubblici, di lettini e ombrelloni al costo standard di Euro 8.00 (2 lettini + ombrelloni).

Se al mare ed al relax volete unire la visita, non può mancare ovviamente Rodi città: bellissima la città nuova costruita attorno al porto, suggestiva la città vecchia con il Palazzo del Gran Maestro (costo biglietto: 4 euro), la Via dei Cavalieri, il quartiere ebraico e il quartiere arabo. La visita della città merita un’intera giornata…se potete fermatevi anche per cena, con le luci è ancora più bella!

Se andate a Rodi in agosto, merita una passeggiata, magari nel tardo pomeriggio, a Petaloudes - la Valle delle Farfalle: ce ne sono davvero a migliaia! (costo del biglietto: Euro 4.00).

Per ammirare un fantastico panorama, consiglio una passeggiata alla cappella di Tsambika (dopo potete rinferscarvi nella spiaggia sottostante) e di Monolithos, nella costa occidentale.

Per gli amanti degli sport acquatici, Prasonisi è una meta obbligata! Si tratta del punto più a sud dell’isola, in cui il Mar Egeo e il Mar Mediterraneo si incontrano, divisi soltanto da una lingua di terra. Lì troverete moltissima gente che pratica windsurf e kitesurf.

Per chi ama, come me, la storia della Grecia antica e i suoi reperti archeologici, interessante il sito di Kamiros (costo del biglietto: euro 4.00).

Si mangia bene e a poco prezzo in tutta l’isola e la cucina greca, molto simile alla nostra è ottima: dal pesce alla carne, alla pita, allo yogurt con frutta

Consigli: 1) per spostarsi sull’isola, è necessario affittare un quad, un motorino o, ancora meglio un’auto. Se si vuole girare Rodi in lungo e in largo, si fanno molti km! (noi abbiamo affittato un’auto con la compagnia Avis (circa Euro 35.00 al giorno) e macinato quasi 800 km in 8 giorni!) 2) fondamentale avere l’aria condizionata in camera. Senza è difficilissimo resistere! 3) per chi può, evitare il mese di agosto: troppi turisti!

Rodi è un’isola da vivere appieno. Tornerete a casa con il rimpianto dei suoi panorami, del suo mare cristallino, del caldo, della gente cordiale, delle capre selvatiche che ti attraversano la strada, dei suoi piatti appetitosi…proprio come è successo a noi!

  • 8796 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social