Il lago delle palafitte! Un weekend sul Lago di Ledro

Un week-end romantico in riva al lago per festeggiare in famiglia il compleanno

Diario letto 3720 volte

  • di danidisa
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Fino a 500 euro

Un week-end romantico in riva al lago per festeggiare il mio compleanno è quello che ci vuole. Se poi il lago in questione è l'incantevole lago di Ledro, direi che è proprio il massimo. Siamo già stati sul lago di Ledro già altre due volte negli anni passati. Conosciamo bene le località che si affacciano sul lago e gli alberghi migliori. Non possiamo sbagliare e così prenotiamo all'hotel che tanto ci è piaciuto la scorsa volta, Hotel San Carlo a Molina di Ledro e riusciamo così ad accaparrarci l'ultima camera libera in quel rovente fine settimana di agosto.

7 Agosto 2020 - MOLINA DI LEDRO

Sono i giorni più caldi dell'anno e, oltretutto, questo weekend prevede traffico da bollino NERO. Urge pianificare una partenza "intelligente" per quanto possa essere intelligente mettersi in viaggio questo fine settimana. Ma noi siamo temerari, niente ci ferma e niente ci fa paura. Alle 6.30 del mattino saliamo sulla nostra Harley Davidson con sidecar annesso e dalla provincia di Varese partiamo, direzione Trentino. Prendiamo l'autostrada A4 fino a Brescia Ovest. Una sosta per colazione e benzina all'ultimo Autogrill possibile e poi usciamo dall'autostrada. Qui seguiamo le indicazioni per Trento-Madonna di Campiglio, percorrendo questa strada decisamente panoramica e poco trafficata, già sperimentata in passato. Si costeggia il lago d'Idro e si attraversano borghi pittoreschi tra le province di Brescia e Trento, con case antiche, vecchie fontane zampillanti e piccoli corsi d'acqua. Tutti questi elementi assemblati tra loro rendono il viaggio, anche se lungo, estremamente gradevole, nonchè preludio per una vacanza top. All'altezza della cittadina di Storo lasciamo la strada principale per iniziare la salita per la Valle di Ledro. Prima però attraversiamo il piacevole centro storico di Storo in provincia di Trento. Storo viene così definito da una rima popolare: "ridente e vago, ha per corona i monti e per confine il lago" e non credo vi sia descrizione più adatta per questo piccolo borgo che, purtroppo, attraversiamo solo di passaggio.

Appena oltrepassato il centro, inizia la strada in salita, sufficientemente ampia ma con numerosi tornanti che ci accompagnerà fino al Lago di Ledro, meta finale del nostro peregrinare. Affrontiamo la salita con calma e prudenza ed alle 11.00 siamo a destinazione.

Da Pieve di Ledro s'inizia a costeggiare il lago, ancor più bello di come ricordavamo, fino a raggiungere il nostro hotel a Molina di Ledro.

Siamo già stati ospiti all'Hotel San Carlo la scorsa volta e non vedevamo l'ora di ritornarci. Si tratta di un hotel panoramico con camere con ben 2 balconi affacciati sull'acqua; grandi vetrate negli ambienti comuni con vista a 180° sul lago e terrazza all'aperto con romantici tavoli con vista, dove è possibile usufruire del bar e ristorante. Insomma: una full immersion lacustre per la gioia dei nostri occhi. Il tempo di un caffè e la nostra camera è pronta. Riposiamo un po' per rigenerarci delle fatiche del viaggio e poi riprendiamo il sidecar per fare il giro completo del lago.

Poche parole per descrivere il lago di Ledro: uno smeraldo tondo circondato da montagne, verdi in questo periodo dell'anno, tipiche di questa zona trentina di pre-montagna. Eh si... perchè l'acqua del lago ha proprio questo intenso color verde smeraldo che, nelle ore pomeridiane, quando il sole è più intenso, diventa quasi turchese.

Ceniamo al ristorante del nostro hotel, su una terrazza quasi sospesa sul lago e attendiamo l'arrivo di mia figlia Clarissa e del suo ragazzo Davide, che sono partiti da casa nel tardo pomeriggio, subito dopo il lavoro

  • 3720 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social