Todos locos a Santo Domingo

Dopo il massacrante viaggio in aereo, ci passa tutto quando atterriamo in un vero e proprio Paradiso Terrestre. Neanche il tempo di visitare la capitale, alle 21:00 il taxi che ci aspetta, ci porta dall'altra parte dell'isola, attraversando montagne colme ...

  • di Macbeth team Idem
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
 

Dopo il massacrante viaggio in aereo, ci passa tutto quando atterriamo in un vero e proprio Paradiso Terrestre.

Neanche il tempo di visitare la capitale, alle 21:00 il taxi che ci aspetta, ci porta dall'altra parte dell'isola, attraversando montagne colme di palme (le desideravamo tanto). Dopo 4 ore di viaggio e una sosta in un market tipico, arriviamo a destinazione: Las Terrenas, posto meraviglioso.

Il mattino siamo pronti per farci conoscere da tutta la popolazione del posto, noleggiamo la nostra GIPPETTINA e andiamo in giro cantando e ballando. E' stupendo, tutti ci salutano e ci sorridono, sembra così irreale ma ci piace. La vista della spiaggia è ormai un ricordo indimenticabile nelle nostre menti: il mare caraibico è come nelle cartoline, le palme, la sabbia bianca, il sole e noi "borachi" ci divertiamo come non mai.

Tra le escursioni ci sono: la spiaggia di PUNTAPOPI, le CASCATE DE LEMON, LE BALENE A SAMANA'. Per raggiungere le cascate è stata dura, un lungo tragitto per sentieri pericolosi e impervi, a cavallo (se possono definirsi cavalli). Lo spettacolo delle cascate alte 150m ci toglie il fiato. Ci togliamo i vestiti ormai pieni di fango, saliamo sulla cascata e ci buttiamo: non arriviamo mai, l'impatto con l'acqua gelida è da infarto, però risaliamo su e non ci rendiamo ancora conto di cosa abbiamo fatto. Adrenalina pura.

La sera naturalmente si balla sempre al NUEVO MUNDO. Se ci siete, andate a vedere le balene a SAMANA' molto da vicino: partendo con una barca di un simpatico domenicano, raggiungiamo il largo e dopo qualche minuto fanno il loro ingresso una coppia di balene. Emozione alle stelle quando una di loro ci passa sotto la barca, whaooo! Ci fermiamo su un'isola (CAYO LEVANTAO), dove mangiamo pesce fresco e ci immergiamo a vedere la barriera corallina. L'ultimo giorno, il ventesimo, salutiamo tutti e una lacrima sul volto di noi ci fa affiorare i ricordi di venti giorni vissuti nel posto dove sognare è vivere. L'ultimo desiderio di noi sei è di ritornare e trascorrere gli ultimi settanta anni della nostra vita.

Baci dal MACBETH TEAM... Alla prossima!

  • 864 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social