Informazioni utili per un viaggio in Ecuador e Galapagos

Non esiste viaggio più vario.Si parte dal trekking sulle ande,per passare al birdwatching nella cloud forest e alle passeggiate a cavallo, ci si rilassa nei mercati indigeni o ammirando la bellissima architettura coloniale delle città per finire a fare snorkeling ...

Diario letto 10061 volte

  • di erikarem
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Quito Abbiamo usato Quito come arrivo e partenza per i nostri spostamenti. Hotel:Traveller Inn nel Mariscal, costo 33$ a notte per doppia con bagno. L'Hotel è famoso per la sua pulizia impeccabile e il rapporto qualità/prezzo è sicuramente ottimo. Abbiamo cambiato diverse stanze, tutte decisamente spartane escluse quelle al primo piano che erano con il parque e piu di fascino. Per noi è stato molto importante il servizio gratuito di deposito bagagli...tutti gli altri hotel volevano 5$ al giorno e nei nostri spostamenti abbiamo sempre lasciato una valigia per viaggiare più leggeri. Vierne Santo: Assolutamente spettacolare, vale la pena organizzare il viaggio in modo da riuscire a prendere parte a questo evento. Mezzi Pubblici: Trole/metrobus veloci ed economici, specialmente per andare nel centro storico è l'unico mezzo, il Taxi è sempre bloccato dal traffico. Ma MOOOLTA attenzione ai ladri (specialmente bambini addestrati dai grandi)

Otavalo

Sicuramente da non perdere il mercato del sabato..ma quello piu interessante non è il solito mercato delle tazze e dei prendi polvere per turisti. Dalle 6 alle 10 si svolge il mercato del bestiame...magnifico per chi ha la passione della fotografia o vuole calarsi nella realtà del luogo mescolandosi tra le varie etnie di indigeni. Hacienda Cousin: Per arrivare presto il sabato mattina ad Otavalo, noi abbiamo dormito qui la sera prima. Prenotare in anticipo. Bella anche la gita a cavallo nei dintorni. Il tutto un pò caro ma ne vale sicuramente la pena. Stupendi i giardini, molto belle le camere, magnifica la sala da pranzo. Costo taxi Hacienda-Otavalo 5$.

Galapagos

Crociera EDEN per 8 gg costo 1800$ pp, prenotata con largo anticipo (5 mesi prima). Ottima la barca, piccola la cabina ma almeno era sul ponte (le cabine sotto sono MOLTO rumorose, specialmente la notte quando la barca è in navigazione). Organizzazione impeccabile, cibo normale. Prenotata tramite Columbus Travel. A mio avviso 8gg sono il minimo per vedere le Galapagos. Ogni isola è differente e scegliere la piu bella è veramente difficile. Il nostro giro comprendeva anche le isole piu lontane come Genovesa che mi è sembrata veramente stupenda. Ogni giorno si ha la possibilità di fare snorkeling, si visitano spiagge stupende e ci si addentra nell'isola per una camminata a contatto con ogni sorta di animale... Impressionante! Noi siamo stati in Marzo, la stagione delle piogge. Era un caldo pazzesco (30-36°C) abbastanza umido e alcuni giorni è piovuto fortissimo. Però secondo me è la stagione migliore perchè l'acqua è calda e non tira il vento freddo. Durante la crociera gran parte del tempo è dedicata a fare il bagno e snorkeling anche in acque profonde quindi il fattore acqua fredda e vento freddo non sono da sottovalutare per chi è freddoloso come me. Porto Ayora sembra una città balneare come tante ce ne sono nel mondo e non ha niente del fascino che si respira nelle isole delle Galapagos.

Quilotoa Loop

Black Sheep Inn: Piena di americani e freak. Il cibo vegetariano non sfama e mi sembra da furbi perché gli costa meno. La location è fantastica e le camere accoglienti. Il bagno "compost" da provare. Poca privacy e un'odore... Una giornata l'abbiamo dedicata al trekking (durata 6 ore) dalla Laguna Quilotoa a Chungchilan e si fa solo con una guida! Siamo partiti su un pick-up (truck) dal Black sheep inn e dopo 1 ora siamo arrivati sul bordo del cratere con vista sul lago Quilotoa (4000m) da dove è iniziata la camminata. Non è soltanto faticoso..è anche pericoloso! Con tratti in discesa molto ripidi e scivolosi a ridosso del burrone, passerelle fatte di 2 assi su gole di 100m. Il panorama è stupendo e forsea ripensarci ne vale proprio la pena!

Banos

Località tipicamente turistica. Le piscine piene di gente. Ad ogni angolo affittano biciclette per 5$ al giorno

  • 10061 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. radiolinablu
    , 17/4/2010 19:26
    Su questo ti do ragione, trovo fastidioso frasi tipo "l'hotel era molto bello" ma poi il nome dell'hotel non viene citato. Quelli sono diari seriamente inutili :)
    Credevo ti riferissi al fatto di raccontar gli spostamenti fatti giorno per giorno, cosa che tu non hai fatto ma normalmente trovo utile e interessante, dato che da un'idea dei tempi di visita approssimativi che, una volta scelti i luoghi di interesse secondo i propri gusti, sono il dubbio più grande prima di ogni viaggio. E nel tuo diario, ad esempio, questi dubbi non trovano soluzione. In ogni caso, ripeto, ho apprezzato il tuo racconto, mi ha solo infastidito la nota finale, dato che vedevo delle manchevolezze anche nel tuo modo di raccontare e ti ho scritto a caldo :)
    piacere di averti conosciuta e se ancora non lo conosci ti consiglio il sito www.forumviaggiatori.com dove i diari forse sono più di tuo gradimento e i nomi di hotel si sprecano, tutto questo aspettando il tuo prossimo racconto di viaggio. ciao
    Fede
  2. erikarem
    , 17/4/2010 13:11
    @radiolinablu:
    Guarda io chiudo subito tutti i diari che iniziano con "sogno questo viaggio da quando sono nata" o partono a raccontare da quando sono ancora a casa...ma per favore! Ma chissenefrega se hai avuto i dolori di pancia o se la franca la fede, giacomo o giovanni sono caduti in acqua! I diari servono per avere informazioni. E non è come dici tu, perchè nelle guide spesso le recensioni sono di parte, non a caso hanno inventato siti come tripadvisor e turistipercaso. Non ho trovato un diario dell'Ecuador che citasse anche solo un hotel dove avevano alloggiato..invece c'erano pagine di chissenefrega fino ad arrivare alla storia di darwin... ma dai! mi leggo un libro se voglio sapere di Darwin.
  3. radiolinablu
    , 17/4/2010 12:38
    Invece, guarda un po', io avrei preferito un racconto dettagliato, per capire quali sono i tempi degli spostamenti e se l'itinerario che ho in mente io per il futuro è fattibile, anzichè notizie sparse che posso trovare anche su una rivista o guida. I gusti sono gusti e non si discutono ma il tuo commento a fine diario l'ho trovato estremamente fuori luogo e senza senso, ha rovinato la piacevole lettura, perchè io, a differenza tua evidentemente, capisco che ognuno ha il suo stile di scrittura e la tua critica gratuita è stata di cattivo gusto. Grazie comunque per aver condiviso la tua esperienza a modo tuo come TUTTI gli altri.

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social