La Val Pusteria: una chicca Made in Italy

4 giorni alla scoperta della turistica Val Pusteria, con i suoi paesaggi da cartolina

Diario letto 1334 volte

  • di glo.travel
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Per quest' avventura non parto sola, ma sono in compagnia della mia “bionda” Katia...!!

Partiamo lunedì 26 agosto da un paese in provincia di Bologna (Molinella) e dopo 4h e mezza, quasi 5 (considerando traffico, autostrada e pausa Autogrill), arriviamo nei pressi del Lago di Braies, uno dei gioielli della Val Pusteria, questa zona situata per metà in Trentino, sotto le province di Trento e Bolzano, e per metà in Veneto, sotto la provincia di Belluno. Da quest' anno, precisamente dal 10/7 al 10/9, la strada che porta al parcheggio del Lago di Braies è chiusa al traffico dalle 10 alle 15. Arrivando intorno a mezzogiorno e mezza, parcheggiamo lungo la strada, appena fuori la località Ferrara, a costo zero. Da qui, decidiamo di prendere l'autobus che ci porta direttamente al lago. Attendiamo un po' alla fermata ma vediamo che il bus previsto alle 13.14 non arriva ed insieme ad altri turisti, optiamo per salire su un ncc al costo di 4€ a persona (4€ sarebbe costato anche il biglietto dell'autobus). Arrivati al Lago, decidiamo di percorrerne il perimetro per poter scorgere ogni angolo e fare foto da diverse angolazioni e quindi, cogliere le diverse sfumature dell' acqua.

Il tempo, nonostante le previsioni avverse, è clemente... sole e nuvole la fanno da padrone... ed ovviamente il colore dell'acqua del lago cambia ad ogni passaggio di nuvola piuttosto che all'uscita di un raggio di sole. Personalmente avevo già visitato il Lago di Braies in novembre di due anni prima con la neve... nonostante l'abbia preferito nella prima versione, visitarlo d'estate ed ammirare le numerose barche che l'attraversano... ha il suo fascino. Al ritorno ci siamo messe in fila alla fermata dell'autobus insieme ad altrettanti turisti (come periodo la montagna è ancora abbastanza affollata devo dire..). La fila si fa sempre più numerosa, il sole si era coperto del tutto e l'aria si è rinfrescata parecchio...io e la mia amica decidiamo di giungere alla macchina a piedi, percorrendo quei 4,5 km su asfalto che ci separano dal nostro mezzo. La passeggiata è molto pianeggiante, peccato non ci siano percorsi fuori dalla strada, dove le macchine e gli autobus sfrecciano a velocità sostenute. Decidiamo di fare un giretto a Dobbiaco prima di arrivare all' hotel. Dobbiaco è graziosa, piccolina... un centro storico pedonale con diversi negozi tipici. Si gira in un' oretta scarsa..ma è molto carina. Arriviamo a Sesto dove abbiamo prenotato all'Hotel Mondschein, in pieno centro, con la formula mezza pensione. Dopo le operazioni di scarico bagaglio, andiamo nella sala ristorante dove ceniamo con altri ospiti dell' hotel. Rientriamo in stanza subito dopo e andiamo a letto...l' indomani, se il bel tempo è confermato, ci aspettano le Tre Cime di Lavaredo.

MARTEDÌ 27/08

Il cielo è sereno, facciamo colazione in hotel, un salto al supermercato per farci fare due panini per il pranzo e ci dirigiamo al Rifugio Auronzo, da cui parte il percorso che costeggia le Tre Cime. Da Sesto sono circa 40/50 minuti in macchina. Al parcheggio subito sopra al Lago Misurina (Misurina Genzianella è il nome del parcheggio nonché della fermata dell'autobus), proviamo a salire in macchina ma a causa dell'intenso traffico e dei tornanti, opto per ritornare al parcheggio Genzianella e prendere l'autobus per giungere al Rifugio. Paghiamo 14€ del parcheggio, andiamo alla fermata e in fila con altre circa 50 persone e ci viene detto che l'autobus non arriverà prima di 2 ore a causa della tanta gente presente e del traffico. Guardo la distanza che ci divide dal Rifugio e vedo che in due ore ci si arriverebbe a piedi..

  • 1334 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social