Una settimana in Puglia a Monopoli e dintorni

In attesa di poterci liberamente muovere con voli intercontinetali viaggiamo sul territorio nazionale. Una settimana in Puglia con base a Monopoli e gite ad Alberobello, Locorotondo, Martinafranca, Matera, Polignano a Mare, Cisternino e Ostuni.

Diario letto 7002 volte

  • di Lurens55
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Il climatizzatore funziona molto bene ed è stata la nostra salvezza (con buona pace dell'effetto serra) viste le temperature africane e l'umidità dei giorni che abbiamo trascorso a Monopoli.

Curiosa la pwd del wifi: YYofYXCP1zG0UJCm3fTM..... Totale 25 caratteri casuali.

Dopo esserci sistemati e aver avuto parecchie informazioni turistiche dal proprietario del B&B, andiamo al centro storico che dista circa 800 m.

Molto caratteristico. Tutto in pietra calcarea bianca. Le chiese non mancano. Ce ne sono circa 20 chiese in un centro storico delle dimensioni di 400 x 400 m.

Ceniamo alla trattoria Perricci che propone vari piatti a base di pesce. Una cucina semplice con prezzi economici. Il personale è molto gentile. Si sono mostrati un po' ostili al pagamento con carta, ma l'hanno accettata (anche perché non avevo contanti).

Dopo cena concerto dall'isolotto di Monopoli da parte di un gruppo di giovani musicisti bravi.

Dopo un breve sosta al bar per superare la calura si va in camera.

Domenica 20/06/21

Ci portano in camera i vassoi con la colazione con salumi, formaggi, frutta, biscotti, latte e caffé.

Poi partiamo a piedi a cercare una spiaggia. Qui la costa è molto rocciosa e ci sono piccole spiagge nelle calette. Purtroppo ogni spiaggia ha una parte attrezzata (25-30 euro al giorno 2 lettini e ombrellone. 15-20 la mezza giornata) e la densità di persone nelle parti libere è altissima.

Troviamo un prato tranquillo e ventilato sulla parte alta della costa, dove "si sta da puciu" (cercate un traduttore piemontese-italiano :-D).

All'ora di pranzo andiamo ad esplorare i dintorni per valutare l'offerta gastronomica. Non c'è molto: un mini market, un fornaio e due pizzerie (chiuse). C'è poco da scegliere. Il fornaio ha un po' di coda fuori, segno che vale la pena aspettare. In effetti fa ottimi panzerotti.

Al pomeriggio andiamo ad Alberobello. Giriamo un po' a vuoto per cercare la zona dei trulli e troviamo un parcheggio gratuito a 300 m dalla Cattedrale (che vuoi di più?).

Fa caldo. Raggiunta una grande piazza ci sediamo in un bar per rinfrescarci. Il cameriere è piuttosto approssimativo nel servizio e anche come conoscenza della città è molto scarso. Infatti ci indica la strada sbagliata per raggiungere il trullo sovrano. La titolare del bar sente e interviene indicandoci quella giusta. Ci raccomanda anche di visitare la bellissima cattedrale che, in realtà, dentro non è un granché

Il biglietto per visitare il Trullo sovrano costa 2€. Vale la pena spenderli perché è un trullo molto particolare a 2 piani e con un bel giardino interno.

Raggiungiamo poi la terrazza panoramica, da cui si vede il quartiere formato da centinaia di trulli.

Molto curiosa la Chiesa trullo di dimensioni ragguardevoli.

Da Alberolbello ci spostiamo a Locorotondo (10 km).

Un bel paese tutto bianco con vicoletti pieni di vasi di fiori. In giro per strada non c’è nessuno.

Altro brevissimo spostamento e siamo a Martinafranca, dove c'è parecchia gente a passeggio per il centro stroico. Anche qui il colore dominante è il bianco con costruzioni più lussuose. Ci sono infatti vari palazzi nobiliari qualcuno più ben tenuto altri meno. Vale sicuramente la visita. Cena a La Tavernetta. Molto soddisfacente.

Si torna al B&B sfatti dai km a piedi.

Lunedì 21/06/21

Primo giorno d'estate. È calato il vento. C'è parecchia umidità e fa un caldo soffocante. Il titolare del B&B ci suggerisce di andare al mare in Contrada Capitolo ad una decina di km a sud.

Mentre si arriva nella zona spiagge (sia libere, sia attrezzate) iniziano a vedersi i cartelli di divieto di sosta nonostante ci sia lo spazio per poter parcheggiare lungo la strada. In compenso ci sono grossi piazzali polverosi gestiti da privati che fanno pagare una tariffa fissa di 4€, da stare pochi minuti a tutto il giorno

  • 7002 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social