Nel Gargano a settembre

Dalle lunghe spiagge di Vieste allo sperone roccioso (a picco sul mare) di Peschici, passando per le bianche scogliere del golfo di Manfredonia e la lussureggiante foresta Umbra

Diario letto 23040 volte

  • di CTI75
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro

VIESTE ha un centro storico molto pittoresco ed estremamente suggestivo per le sue stradine strette e sinuose talvolta congiunte da degli archi, case bianche e scalinate pendenti. Se ci si allontana dal centro, passeggiando si puo visitare il Faro, situato vicino al porto, e i trabucchi che a me sono piaciuti enormemente.

SPIAGGIA PIZZOMUNNO chiamata cosi per il suo punto di riconoscimento. Non possiamo di certo dire che l'acqua non sia limpida o le sue spiagge non siano pulite, ma non c'è niente da fare, io il bagno se l'acqua non e' stile piscina (o Sardegna) non riesco ad entrare. Sarà la sabbia rossiccia, sarà l'acqua verde, di certo per me non è il posto paradisiaco dove fare il bagno.

Incantevoli le lunghe spiagge, bellissimo, per fare lunghe passeggiate sul bagno asciuga e per far giocare i bambini.

GROTTE: Gita interessante e non impegnativa (euro15 a persona). Noi siamo andati con la barca Desiree prenotando direttamente in porto, ma e' possibile anche farlo in spiaggia ed utilizzare poi la navetta dell'hotel per andare al porto. La gita dura 3 ore, noi abbiamo preferito farla la mattina. Il tour parte da Vieste, con la visita al Faro e poi si prosegue per le sue baie naturali e soprattutto le grotte marine (sono un fenomeno naturale parecchio bizzarro e curiose sono le manovre del capitano per entrare e uscire ogni volta da ognuna, arrivando sempre a filo delle rocce.) Si arriva fino a Baia delle Zagare. Qui l'acqua è sorprendentemente verde e luminosa, sarebbe stato perfetto scegliere di far qui la sosta sulla spiaggia, ma purtroppo ci dicono che e' privata.....sarebbe stato ancora meglio fare i tuffi dalla barca. Ma stranamente qui non vagliano questa possibilità'. Ci fanno sostare per mezz'oretta in una spiaggia di poco conto (dal nostro punto di vista).

PESCHICI: decidiamo di farci un giretto dopo cena una sera. Rimaniamo davvero sconvolti nel vedere dopo 10 giorni le strade ancora piene di terriccio e ai lati delle carreggiate detriti e notare con consapevolezza i danni che la natura ha fatto per colpa dell'uomo. Piazzali di bar e campeggi completamente devastati con lettini, ombrelloni sporchi di fango ammassati e inutilizzati.

In spiaggia si nota ancora la roulette arenata nella sabbia. Il centro è animato solo dai locali. Il centro storico medioevale nelle mura è completamente deserto. Scomodissimo per chi ha carrozzine a causa di varie scale, scalette e pavimentazione a sassi. Passeggiando furtivamente abbiamo notato molti negozi di souvenir ristoranti, bar, gelaterie, ma tutto completamente chiuso. Mi ha fatto molta tristezza.

FORESTA UMBRA: Abbiamo di certo scelto il pomeriggio meno indicato, abbiamo trovato molta umidità, recentemente aveva piovuto e il terriccio era scivoloso e poco adatto a fare passeggiate. Io adoro i boschi, quindi per me è sempre magnifico ritrovarmi tra alberi enormi che lanciano ad altezza impressionatati il folto groviglio dei rami dal quale la luce del giorno filtra a fatica e si affiochisce in una tenuità' di crepuscolo quando il sole non riesce a farsi strada tra le foglie.

La foresta umbra impressiona per la bellezza degli esemplari, per il silenzio e la solitudine che qui regnano, rotti soltanto dal canto di miriadi uccelli e dal rumore delle fronte degli alberi scosse dal vento. Ci sono numerosi punti di sosta per allegri picnic,sentieri pedonali, e un centro visitatori con esposizione, secondo me molto triste, di animali impagliati (cosa che ho evitato di visitare)

Siamo arrivati al punto più' alto della foresta, a fianco della casera forestale, c'è' uno zoo-allevamento di daini e caprioli.

È proprio un luogo dove vorrei tornare per fare le tante escursioni che la foresta offre.

Nel complesso è stata una settimana rilassante, mi sono goduta la mia nipotina e la compagnia di mio fratello e mia cognata, ma a parte questo non credo che sia un luogo dove torneremo.

  • 23040 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social