Praga low cost

Come organizzare un capodanno a Praga

Diario letto 6840 volte

  • di daniluca
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro

Viaggiare si sa è una delle esperienze più piacevoli della vita perché riassumendolo in pochissime parole ci si sente vivi! Non sempre però riusciamo ad andare dove vorremmo perché viaggiare può rivelarsi estremamente costoso, in particolare sotto alcune festività raggiungere anche capitali vicine può rivelarsi molto dispendioso. Per cercare di risparmiare il più possibile a Praga nella stagione di capodanno noi ci siamo organizzati in questo modo.

Volo: Abbiamo comprato il volo con 4 mesi di anticipo. Ci sono anche alcuni aeroporti che hanno voli diretti (es. Milano, Venezia) e questo permette di risparmiare ulteriormente. Alloggio: In centro ormai non esistono più hotel nei quali si possa dormire a meno di 100€ a notte. Decisamente troppo per il nostro budget. Così noi ci siamo orientati a Praga 3, nel quartiere di Zizkov. Ve lo consigliamo vivamente perché non solo vi consente di risparmiare un buon 25-30% sul costo della stanza dell’hotel, ma soprattutto perché è un quartiere residenziale, con tutti i pregi annessi. Per prima cosa è molto silenzioso e tranquillo la sera, quindi qualsiasi ora farete la sera non vi sentirete mai in quartiere poco sicuro. Inoltre vivendoci studenti e famiglie potrete vedere una Praga ancora autentica e mangiare a prezzi che sono almeno la metà di quelli del centro.

Cibo Ci sono un’infinità di modi per risparmiare sul cibo, soprattutto a Dicembre in quanto in Piazza della città vecchia (detta anche dell’orologio) ci sono diverse bancarelle in cui vengono vendute diverse leccornie, dal prosciutto affumicato di praga, ai trdl, piuttosto che a spiedini di pollo e wurstel e crauti a volontà. Ideali per uno spuntino veloce a mezzogiorno. La sera invece il ns consiglio è quello di cenare nei pub appena fuori il centro, dove vivono i praghesi. Il nostro quartiere, Zizkov (praga 3) era pieno di pub in cui cenare per una cifra ben al di sotto degli standard europei. Con 12euro noi abbiamo cenato con due secondi e 4 birre. In più eravamo in luoghi frequentati solo da gente del luogo.

Trasporti Praga è piccola ma noi abbiamo fatto lo stesso l’abbonamento ai mezzi. Un giornaliero con corse illimitate costa 100 corone ceche, circa 4 euro. Potete anche girare a piedi ma se avete pochi giorni ed avete necessità di muovervi da una parte all’altra della città o siete anche solo stanchi per tornare in albergo è sicuramente una cifra ragionevole. Inoltre con l’abbonamento non dovrete pagare il biglietto per la valigia sul bus 119 da e per l’aeroporto (unico bus che porta direttamente in aeroporto), dato che ad oggi la metro non vi arriva. Per da l’aeroporto esiste un comodo bus 119 che porta fino a Dejvicka. Da qui partono bus, tram, metro e taxi per ogni direzione della città. I mezzi sono efficienti anche se le indicazioni per chi arriva dall’aeroporto sono un po’ carenti. Sicuramente Praga è ancora una capitale con prezzi molto ragionevoli, adottate le dovute accortezze nei periodi di alta stagione. Per quel che concerne le nostre considerazioni sulla città non possiamo esimerci da un giudizio assolutamente positiva. Praga è bellissima esteticamente, non ci stanca mai di ammirare i mille palazzi colorati e ricchi di decori. E’ romantica e fiabesca, l’ideale per una figa romantica di qualche giorno. Se ci si alza presto al mattino come noi direi che in due giorni e mezzo/3 pieni si vede benissimo e con calma. Noi avendo a disposizione 3 giorni pieni (in realtà siamo stati 5 giorni, ma il primo e l’ultimo non avevamo molto tempo per via dell’orario del volo) siamo riusciti anche ad andare una mattinata a vedere il castello di Karlstejn (ci sono treni diretti sia dalla stazione centrale che da smichov, ci si arriva in 30 minuti, e con l’abbonamento dei mezzi pubblici, se lo fate, si ha uno sconto). Esclusi primo e ultimo giorno in cui siamo arrivati in serata e ripartiti al mattino, ecco come abbiamo organizzato i nostri giorni pieni a Praga. Il primo giorno a Praga abbiamo visto il Castello, il quartiere di Mala Strana e poi ci siamo diretti passeggiando attraverso il ponte Carlo alla città vecchia, parte storica della città di Praga. E qui siamo arrivati a sera passeggiando per le varie stradine, e gozzovigliando per le bancarelle assaggiando trdl, wurstel, vin brulé e via discorrendo. Per Natale viene allestita una scaletta sulla quqale potete salire per fotografare a un paio di metri d’altezza tutta la piazza.

Il secondo giorno invece ci siamo diretti di primo mattino a vedere il castello di Karlstejn. Si trova ad una mezzoretta di treno. E’ un tragitto piacevole in cui si ha un assaggio della campagna praghese. Il sito è spoglio ma interessante in quanto la visita è solo guidata e quindi si ha modo di cogliere diverse sfumature del castello che senza una buona preparazione o una guida ad esso dedicata difficilmente si riuscirebbe a cogliere. Non è un sito imperdibile, ma senzaltro interessante

  • 6840 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social