Il Portogallo delle Meraviglie, il Nord e Lisbona

10 giorni tra le meraviglie del Portogallo del Nord

Diario letto 1234 volte

  • di DaniBazz
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Volo: da Bergamo Ryan Air € 53 Totali

Noleggio Auto: 67 € Sixt Tramite Rentals Car 8 Giorni, da Porto a Lisbona, 2autista gratis nessun rincaro per consegna in altro aeroporto

28 Maggio - BERGAMO - PORTO

Partenza da Bergamo alle 10.20 con due ore e mezza di volo Ryan air, arriviamo a Porto. Disbrigo delle pratiche per il noleggio con Sixt raggiungiamo l 'HOTEL PALANCA ,45 €, spartano ma confortevole, con parcheggio. Pranziamo in una pastelleria vicina all’hotel “Dolce Mundo”, rua Costituçao: pollo intero, patatine, insalata e due birre: solamente 10€ in totale compresi 2 ottimi caffè. Il primo di tanti gustosissimi caffè. Sazi ci incamminiamo a piedi verso il centro, facile da raggiungere con buona gamba e tutta dritta! Dopo circa 15 minuti scorgiamo le attrazioni turistiche della zona di Rua Aliados. Ammiriamo i primi azulejos, stupendi che ricoprono interamente l’esterno di una chiesa, ma una pioggerella insistente ci perseguita. Ci rifugiamo qua e là, notando di sfuggita chiese, parchi e bei palazzi un po’ cadenti. Piove fisso ahimè, raggiungiamo l’imponente cattedrale e ci godiamo il suo bel chiostro, ricco di splendidi azulejos. Usciti, ci godiamo la vista sulla città e poi per scalette e viottoli pittoreschi raggiungiamo il quartiere chiamato Ribeira. Nonostante le guide sconsigliassero di fermarsi a mangiare, la stanchezza e l’intensità della pioggia ci inducono a fermarsi a cena in una locanda col menù fisso carne o pesce a scelta con musica dal vivo per 25 € a testa. La cena allo spenna turisti era appena passabile, sbobba di entrata stile mensa dalle suore anni ‘70, due antipasti con cozze stracotte e un decente riso e baccalao, il tutto accompagnato da due chitarre, voce maschile passabile ed un’incontenibile prima donna dall’intonazione precaria con accenti e arrotamenti stranissimi che ci faceva crepar dal ridere !!! :-) Ritornati sui nostri passi, gradino dopo gradino abbiamo raggiunto Sao Bento e poi eroicamente a piedi fino all’ hotel.

29 Maggio - VILLANOVA DE GAIA /VIANO DO CASTELO (70 km)

Colazione in hotel poi a piedi verso il Ponte Luis, tutto in ferro, visitiamo l’artistica stazione di Sao Bento. Peccato per il “vento e acqua” il panorama è molto suggestivo. Scendiamo per una strada sdrucciolosa ed arriviamo alla prima cantina storica Calem, poi incrociamo le più blasonate cantine di questo vino straordinariamente aromatico e raffinato, cantine storiche e milionarie. Cerchiamo una cantina meno famosa e più piccola e come era nostro desiderio incrociamo la “Quinta dos Cuervos”. Il tour guidato è solo per noi due, 1 oretta di spiegazione molto interessante da una simpatica ragazza e ben 6 assaggi di Porto, 2 giovani, due intermedi (Riserva super!) e poi 2 invecchiati 10 anni e L.V.P.... visita interessante ma... che ciucca!!! :-) Il rientro risulta piuttosto impegnativo per la sottoscritta: CHE PIEGA! La capacità di deambulare ed equilibrio è scomparsa. Ripercorriamo il ponte a livello inferiore e, aiutati da una funicolare, saliamo a Porto, ci godiamo Rua Santa Caterina, molto piacevole, chiese e bei palazzi dagli antichi fasti. Poi in bar per ristorarsi! 8 € per porzione, insalata e un piatto del giorno con bistecca, formaggio, uovo, patate fritte e birra, 2 caffè. Rientro all’Hotel per recuperare l’auto e tentiamo di raggiungere la Casa sella musica ma ahimè col navigatore non aggiornato, canniamo la visita e presi dalla stanchezza puntiamo su VIANO DE CASTELO con la A28. Grazie alla Toll siamo tranquilli per le strade a pagamento e, accompagnati da un paesaggio verdeggiante, arriviamo alla ridente cittadina... ahimè non troviamo l’albergo!! Il navigatore non aggiornato ci porta in tutt’ altra direzione, dopo vari tentativi un ragazzo gentile ci dà delle indicazioni corrette e giungiamo provati finalmente all’ HOTEL RALI VIANA (50 €). Sono così stanca che prendo una spigolata memorabile nella porta a vetro d’ingresso dell’hotel, fortunatamente con qualche ora di ghiaccio la situazione migliora e finalmente ci concediamo SAUNA, PISCINA, IDROMASSAGGIO che questo hotel offre. Ritemprati, andiamo alla scoperta della cittadina, silenziosa, quasi fantasma, ma una vera delizia, molto curata, con una Plaza Principal attorniata da palazzi di varie epoche tenuti molto bene. Arriviamo al fiume Minho e ad un ciclopico monumento moderno in memoria dei caduti del mare, infine scorgiamo la nave ospedale e ci godiamo la luce stupenda del tramonto sull’Oceano Atlantico. Ci incamminiamo per le tranquille strade acciottolate della cittadina e scegliamo SANTOS come ristorantino per la cena, spartano ma dopo molta attesa arriva un piatto stupendo.Cena: olive e formaggio, pane, una sogliolona oceanica alla griglia (ottima), patate, verdura cotta a puntino, bottiglia di vino verde, birra Boemia 44€

30 Maggio - VIANO DO CASTELO, BRAGA, GUIMARAES

Cielo terso, stamattina, saliamo al santuario di Santa Luzia, ben 700scalini e diversi tornanti, accompagnati dal profumo di eucalipto. Arriviamo alla meravigliosa vista sull’ oceano, splendida. Stanno restaurando il santuario, lo visitiamo velocemente, ma non è niente di che, scendiamo per gli scalini, quanto verde è proprio bello

  • 1234 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social