Portogallo on the road

In terra lusitana tra i quartieri di Lisbona e Porto, Fatima, Tomar e Obidos

Diario letto 6295 volte

  • di bepi6273
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

A distanza di 4 anni ho deciso di raccontare la mia esperienza, peraltro molto positiva, del viaggio di nozze on the road in terra "lusitana".

Premetto che in Portogallo il costo dell vita e' meno caro e ti consente di avere una certa tranquillità economica, quindi non occorre farsi tanti calcoli per soggiornare, mangiare e prendere taxi, inoltre si mangia molto bene per varietà e qualità, soprattutto baccalà e sardine.

Sposato a fine maggio siamo partiti alla fine dello stesso mese da Pisa verso Porto con Ryanair e tornati a Fiumicino da Lisbona con la Tap. Le uniche tappe pianificate per il viaggio erano le città di arrivo e partenza coi rispettivi alberghi, per il resto abbiamo sempre fatto tutto in loco tra cui il noleggio di un auto. Unico consiglio: la macchina a nolo prenotata on line consente un notevole risparmio e poi invertirei le tappe in quanto due settimane di viaggio sono impegnative e Lisbona coi suoi dintorni merita almeno 4 giorni anche se la parte più emozionante non mi e' stata offerta dalle predette città che sono molto pittoresche, ma dal cuore del viaggio che mi ha portato a conoscere luoghi inaspettati, in particolare Obidos degna di un viaggio romantico e mi rimarrà nel cuore più di ogni altro luogo che ho mai visitato e per il quale non trovo parole per descrivere le emozioni che mi ha suscitato.

Non lontano vi è Fatima, che vi proietterà in un mondo surreale, difatti nel piazzale si respira un profondo senso religioso e ciò che più rimane impresso e' l'immagine dell'immenso braciere che brucia ceri di forme raffiguranti parti del corpo umano. Devo aggiungere che a Fatima ho mangiato veramente bene e a buon prezzo.

Terza tappa che consiglio e' Tomar, città ideale per chi è appassionato della storia dei templari di cui ne era la "capitale" e da non perdere e' il Mosteiro dos Jerónimos, in puro stile manuelino ed anche la vicina sinagoga ebraica. Nelle vicinanze vi sono altri luoghi imperdibili: i meravigliosi monasteri medievali di Alcobaça e Batalha. Oltre a queste città segnalo Braga e la sua scalinata barocca del Bom Jesus, Guimarães col suo castello (città che ha dato origine al regno del Portogallo), Peniche (paradiso del surf) che consente una superba pausa sull'oceano, Cabo da Roca (punto più occidentale del continente). A Lisbona vi consiglio di non perdervi Sintra, i tramonti, l'Alfama (quartiere storico), il tram 28 e tanto altro.... a metà giugno vi sono i festeggiamenti di sant'Antonio e questo lo rende un periodo ideale. Di Porto rammento con stupore la sala araba al palacio della bolsa, le cantine, il Douro (da visitare in macchina assolutamente) e la "Livraria Lello & Irmão".

  • 6295 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social