Affascinante Portogallo

Tour estivo in un paese ricco di fascino tra città, arte e cultura

Diario letto 33545 volte

  • di ziadenny 1
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

L'idea di questo viaggio ce la siamo portata dietro per tantissimi anni. Il Portogallo ci era entrato nel cuore dopo un viaggio nel sud del paese, da Lisbona fino all'Algarve. Ci siamo sempre ripromessi di tornare per visitare il nord e finalmente quest'anno è arrivato il momento giusto. L'idea originale era di visitare Porto e dintorni per una settimana, ma poi ci siamo fatti prendere la mano ed ecco quello che ne è uscito.

PORTO

Il primo aggettivo che mi è venuto in mente vedendola è stato “sgarrupata”. Vicoli sgarrupati, palazzi sgarrupati, monumenti sgarrupati. Poi piano piano gli occhi hanno iniziato a vedere oltre. I palazzi, che indubbiamente hanno avuto un passato migliore, conservano ancora un certo fascino, accanto a costruzioni fatiscenti nascono ovunque bei negozi ristrutturati. Fino a quando non ho sentito una definizione perfetta: BELLEZZA DECADENTE. Una bellezza che non ti lascia a bocca aperta quando arrivi, non ti fa spalancare gli occhi, ma ti entra dentro piano piano, e più passano le ore e più ci si accorge del fascino di questa città.

Porto è facile da visitare. Se si alloggia nella zona centrale si può tranquillamente visitarla tutta a piedi, sapendo però che è un susseguirsi di discese e salite. In ogni caso si può usufruire di metro e bus.

6/8

Il volo arriva nel tardo pomeriggio, mezz'ora di metro e siamo davanti alla Porto Vintage Guesthouse, in prossimità di Avenida dos Aliados, zona centralissima. Dopo una passeggiata e una visita alla bella stazione di Sao Bento andiamo a cena da Mundo Novo, una tipica tasca (=trattoria spartana) portoghese dove con la bellezza di 7€ a testa consumiamo una cena completa, dalla zuppa al dolce. Uno tra i pasti più economici di tutto il viaggio, ma in genere in Portogallo i costi sono contenuti. Scendiamo poi fino alla Ribeira, la zona che costeggia il fiume, e attraversiamo il bellissimo ponte Dom Luis I° illuminato.

7/8

Passeggiata e foto ad Aliados, alla piazza e al Municipio poi ci dirigiamo verso l'antico Mercado do Bolhao, vediamo le belle chiese Das Almas e San Ildefonso rivestite di azulejos fino a raggiungere le mura dove si può avere una fantastica veduta sul fiume e la città. Vorremmo visitare la chiesa di Santa Clara (pare sia tra le più belle) ma è completamente chiusa per ristrutturazione. Andiamo quindi alla Sé (=cattedrale) poi ci spostiamo a Vila Nova de Gaia, il quartiere sulla riva opposta, dove hanno sede le migliori cantine di porto, attraversando la parte alta del ponte. Anche qui un colpo d'occhio non da poco. Scendiamo attraversi i vicoletti di Vila Nova e riattraversiamo il fiume. Questo avanti e indietro sul ponte sarà una costante per tutti i giorni a Porto. Passeggiamo per la Ribeira, il bel quartiere sulla riva, ammirando i palazzi e curiosando tra le bancarelle. Consiglio di non fermarsi qui, ma di inoltrarsi nei vicoletti alle spalle, oltre le mura, per vedere una zona molto particolare. Di certo non passeggerei qui in piena notte, ma di giorno è interessante.

Nel pomeriggio ci spostiamo nella zona ovest della città, per vedere il palazzo Bolsa e la torre Clerigos, l'alto campanile visibile da qualsiasi punto. La curiosità ci spinge verso la libreria Lello e Irmao, ma adesso per entrare bisogna fare una lunga fila ad un chiosco per acquistare il biglietto. Preferiamo rinunciare e dirigerci alle chiese Del Carmo e Carmelitas. Finiamo con una bella passeggiata lungo la movimentata Rua Das Flores, tra negozi e localini. Cena nell'ottimo Tabernina do Manel, a Vila Nova, con romanticissimo tramonto sul Douro

  • 33545 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social