Lodz la città del cinema polacco

Alla scoperta di Lodz una città polacca molto interessante che ha saputo emergere dopo una crisi industriale molto forte e che oggi è diventata una meta ideale per un fine settimana tra locali alla moda, shopping e tanta buona cucina ...

Diario letto 402 volte

  • di travelale
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Lodz una città polacca ancora poco conosciuta ai tanti turisti che sempre più spesso decidono di visitare la Polonia.A sole 3 ore di bus dall'aeroporto di Varsavia Modlin la città di Lodz è la destinazione perfetta per un fine settimana divertente e frizzante all'insegna dello shopping e della movida. Il passato di Lodz è stato caratterizzato da eventi a dir poco catastrofici che l'ha vista passare da "signora" indiscussa dell'industria tessile della Polonia a un decadimento generale che ha fatto crollare rapidamente il suo fiorente commercio,lasciando in breve tempo la città nel degrado più totale. Gli immensi caseggiati in mattoni rossi,un tempo polo produttivo della città,sono stati abbandonati trasformandosi in luoghi di profonda desolazione,una situazione buia che è perdurata per diverso tempo,fino a quando l'amministrazione locale ha deciso di risollevare le sorti di Lodz,trasformando quello che era ormai un ghetto dal quale tenersi a distanza, in uno dei quartieri più trendy e animato della città. Manufaktura,in via Drewnowska 58 è una grande area commerciale che un tempo era l'anima delle aziende tessili che qui avevano i loro stabilimenti in mattoni rossi e che dopo un'accurata ristrutturazione,sono tornati a splendere ospitando al loro interno cinema, ristoranti e negozi di ogni genere e che durante i fine settimana si animano di gente che passa qui pomeriggi interi,sorseggiando un caffè o lanciandosi con una carrucola tra un palazzo e l'altro. In estate viene allestita addirittura una mini spiaggia per dare ai visitatori locali e non l'impressione di sentirsi immersi nel completo spirito vacanziero.A Manifaktura si può inoltre mangiare qualsiasi cosa grazie alla presenza di una food court all'interno del centro commerciale che resta aperto anche la sera del fine settimana.Inoltre Manifaktura è spesso il palcoscenico di eventi musicali molto importanti che attraggono gente anche da fuori la città.

Lodz è una città molto diversa dalle altre perle polacche che ho visitato come Varsavia o Breslavia che sono caratterizzate da un'architettura più solenne, la bellezza di lodz la si deve andare a cercare tra i suoi palazzi in stile liberty di viale Piotrokavska, 4 chilometri di strada da percorrere con gli occhi al cielo per ammirare la sagoma di alcuni palazzi o sbirciando tra i vicoli che partono lateralmente dove scovare murales colorati che esprimono l'animo giovanile di questa città emergente.Su via Piotrokavska si possono trovare negozi di ogni genere,bar alla moda e ristoranti dove mangiare non solo cucina locale ma sopratutto cibo internazionale. Ma se Lodz è sicuramente una città che ha saputo ridisegnare il suo aspetto urbanistico riqualificando zone abbandonate,il suo lustro di capitale del cinema non è mai stato messo in ombra.L'industria cinematografica di Lodz risiede proprio qui,il grande regista Roman Poloski ha studiato in città e attualmente sono molti gli studenti che arrivano a Lodz per frequentare la scuola di cinematografia. Per comprendere meglio l'importanza del cinema per la città di Lodz consiglio una visita al museo del cinema situato nei pressi del Parco Zrodliska a una mezz'ora di cammino dal centro. Se vi avanza tempo tra shopping nei tanti centri commerciali di Lodz e passeggiate tra bar e ristoranti è imperdibile,per gli appassionati della natura,un salto al giardino botanico nei pressi di Atlas Arena,poco distante dalla stazione dei bus Kaliska, dove peraltro arrivano le navette che collegano Lodz con l'aeroporto di Varsavia Modlin,visitare questo angolo di verde durante una giornata di sole è davvero molto rilassante, il costo del biglietto è di soli 2 euro e si può spaziare tra immensi prati e un piccolo e grazioso giardino giapponese, la fine ideale per un fine settimana in una città che vuol fare tendenza.

  • 402 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social