Perù: itinerario di 15 giorni e consigli pratici

Il Perù è un Paese bellissimo e molto vario che ha tanto da offrire. In questo racconto, oltre a raccontare brevemente l'itinerario, voglio dare qualche consiglio e informazione in base alla mia esperienza, che spero possano essere utili come lo ...

Diario letto 11115 volte

  • di albertogozzini
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Ciao a tutti! Come annunciato nella descrizione, scrivo questo diario principalmente per dare qualche informazione pratica, che se avessi saputo prima mi avrebbero migliorato il viaggio. Prima di iniziare, una premessa scontata: il Perù è un Paese bellissimo, deve essere per forza sulla lista di ogni viaggiatore! Possiede una varietà di paesaggi eccezionale, luoghi unici al mondo, ottima cucina, è economico e vi lascerà un ricordo indelebile.

Per prima cosa, riassumo in breve l'itinerario:

Giorno 0: partenza da Malpensa, scalo a Toronto e arrivo a Lima a notte fonda

Giorno 1: visita di Lima

Giorno 2: Partenza per Paracas la mattina ed escursione alla Riserva di Paracas

GIorno 3: escursione alle Islas Ballestas, spostamento ad Ica in tarda mattinata e pomeriggio a Huacachina. Di notte bus per Arequipa

Giorno 4: arrivo ad Arequipa in tarda mattinata e visita della città

Giorni 5-6: escursione di 2 giorni al Colca Canyon, con arrivo la sera del giorno 7 a Puno

Giorno 7-8: escursione al Lago Titicaca, con tappa ad Uros, pernottamento ad Amantanì e veloce visita di Taquile. Rientro a Puno alle 15 e visita del sito di Sillustani.

Giorno 9: bus per Cusco, arrivo nel pomeriggio e giro veloce in centro

Giorno 10: montagne arcobaleno di Palcoyo

GIorno 11: Valle Sacra e treno per Aguas Calientes

Giorno 12: Machu Picchu e rientro a Cusco

Giorno 13: Pisac e Sacsaywaman

Giorno 14: visita di Cusco, rientro a Lima la sera e nella notte volo di ritorno per l'Italia

Come vedete, in 14 giorni l'itinerario è molto serrato e abbiamo dovuto togliere Nasca. L'ideale per questo giro sarebbe avere almeno un paio di giorni in più. Passo ora a dare qualche informazione generale e poi qualche dettaglio su ogni tappa.

Viaggiare in Perù è semplice, noi abbiamo prenotato tutto dall'Italia essendo in 4, ma abbiamo incontrato molta gente che aveva prenotato solo il volo e le prime notte. Si riesce tranquillamente a muoversi, al giorno d'oggi basta acquistare una sim prepagata all'arrivo e potrete fare ogni cosa con il vs telefono. Questo vi dà sicuramente più flessibilità e una soluzione si trova sempre, sia per alloggio sia per spostamenti. Consiglio invece di prenotare in anticipo i biglietti per Machu Picchu sul sito del ministero peruviano. Per spostarsi nel Paese utilizzate i numerosi bus a lunga percorrenza. La compagnia più famosa è la Cruz del Sur, online ne trovate altre, ma in loco ce ne sono moltissime, quindi anche senza prenotare troverete tranquillamente un biglietto al pomeriggio per partire dopo poche ore. I bus sono comodi, noi abbiamo usato Cruz del Sur e ci siamo trovati molto bene. Normalmente partono in orario dal capolinea ma all'arrivo un po' di ritardo mettetelo in conto.

Altitudine: noi non abbiamo avuto grossi problemi, se non il fiatone ad ogni minimo sforzo. Già dal secondo giorno ci si regola nel dosare gli sforzi, ma inevitabilmente ad ogni minima salita, l'altezza si sente. Masticare e mangiare le foglie di coca aiuta, farmaci non ne abbiamo usati; il tutto è comunque soggettivo.

Clima: di giorno con il Sole si sente caldo, si sta anche a mezze maniche, ma un antivento è sempre da avere con sé. Come tramonta il sole e sale un po' di brezza o vento, fa freddo la sera, meglio coprirsi, come in inverno da noi. A Cusco di sera ci sono 7-8 gradi, più freddo a Puno e sul lago Titicaca, dove una maglia termica è comoda. Per le escursioni è bene avere un buon pile, la giacca antivento e pantaloni da trekking, non servono felpati e pesanti, comodi quelli con le zip che possono diventare corti. Ad Aguas Calientes e Machu Picchu fa più caldo, essendo più bassi di quota. Qui non servono abiti termici, la sera abbiamo trovato 16-17 gradi

Lima: a noi, come a molta altra gente, non è piaciuta. Metropoli sudamericana, in agosto è perennemente umido e nuvoloso. Visti i pochi giorni che avevamo, col senno di poi la avremmo anche tagliata, arrivando di notte e partendo subito la mattina seguente. Plaza de Armas ed il centro non sono male, carino il Barranco, ma nulla di imperdibile. Un giorno è comunque sufficiente, visitate il mercato se avete tempo. Miraflores non ha nulla da offrire dal punto di vista turistico, cercate di alloggiare vicino alla linea del bus metropolitano, comodo per spostarsi

  • 11115 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social