Zaino in spalla in alta quota tra Perù, Bolivia e Chile (3 weeks - 5.000 km)

Per chi ama le montagne, la natura della madre terra pachamama, l’avventura, i paesaggi incredibili, i luoghi naturali affascinanti unici al mondo, l’antica ingegnosa civiltà inca, la particolare musica e cultura andina, le persone povere fuori ma ricchissime dentro, il ...

  • di MikeTex
    pubblicato il
 

Per chi ama le montagne, la natura della madre terra pachamama, l’avventura, i paesaggi incredibili, i luoghi naturali affascinanti unici al mondo, l’antica ingegnosa civiltà inca, la particolare musica e cultura andina, le persone povere fuori ma ricchissime dentro, il buon cibo tipico andino e molto altro, questo tour di 3 settimane super vario ed emozionante è decisamente quello che fa per voi. Ecco alcuni consigli...

INTRODUZIONE

Perché il Perù? Beh, non vi basta tutto quello che ho elencato? Certo nella descrizione mancano i brividi nel vedere certi paesaggi mozzafiato, il suono del vento sulle alture e di un flute in lontananza, il profumo e i sapori delle bevande e dei cibi tipici tra le vie dei villaggi, i colori della natura e dei tradizionali vestiti variopinti, la sensazione di mistero che sentirete mentre camminerete tra i siti archeologici degli antichi incas, l’emozione che alcuni volti e occhi riusciranno a darvi... Vedrete paesaggi leggendari ad alta quota tra trekking alle pendici di ghiacciai dalle vette che superano 6.000 m di altezza, passeggiando tra le rovine inca masticando le foglie di coca, attraversando passi di montagna dai colori affascinanti, navigando sul lago più alto del mondo, gustandovi il tramonto nel deserto di sale, sciando tra le dune di sabbia del deserto, viaggiando in jeep attorno a lagune colorate e tra distese di fenicotteri rosa tra monti e vulcani, avventurandovi all’interno di profondi canyon e nei numerosi e protetti parchi naturali. Il Perù, famoso anche per la sua incredibile biodiversità di flora e fauna e differenti habitat naturali, è una località turistica esplosa in questi ultimi anni e quindi ricca di possibilità per tutti i generi di turisti, ma specialmente per quelli più avventurosi e magari per alcuni alla ricerca del proprio io interiore. Come spesso accade nei viaggi “zaino in spalla”, terminato il tour emergono anche altre soluzioni migliorative che descriverò assieme ad altri consigli utili che sono felice di darvi dopo questa mia esperienza. Eccone alcuni:

- HOTEL: se si sceglie una sistemazione in hotel / ostelli di medio-bassa categoria non conviene prenotare prima di partire poiché ce ne sono numerosissimi ed è quindi impossibile non trovare posto. Anzi, prenotando si va a influenzare un po’ il tragitto nel caso di imprevisti (per es. metereologici), meglio quindi rimanere liberi di scegliere sul posto.

- ORGANIZZAZIONE TOUR: non preoccupatevi se partite da casa senza aver prenotato nulla. Saranno gli operatori delle agenzie a trovare voi!!! In ogni città o paese principale vi sono presenti numerosissime agenzie dove è possibile prenotare tutti i tour che la zona può offrire, dal tour di mezza giornata a quello di una settimana.

- SPOSTAMENTI: Gli spostamenti per i tour che prenoterete saranno effettuati dalla compagnia con bus collettivi da circa 10/12 persone, abbastanza stretti. Per quanto riguarda gli spostamenti tra una città e l’altra è possibile usufruire di autobus turistici. A differenza di quanto si potrebbe pensare in Italia, il sistema bus turistici è molto ben organizzato e puntuale, oltre ad essere assolutamente comodo ed economico. Ogni stazione ha più compagnie (più o meno allo stesso prezzo) che effettuano praticamente le stesse corse e le tabelle con le informazioni sono molto chiare. Per chi ha pochi giorni come me, è possibile viaggiare di notte con i bus che hanno poltrone cama o semi-cama. Oltre a risparmiare tempo e svegliarsi nella città successiva, si risparmia anche i soldi dell’albergo

  • 1314 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social