Perù e Bolivia fai da te e zaino in spalla

Viaggio itinerante con mezzi pubblici, prenotando giorno per giorno sul posto sia hotel che escursioni

Diario letto 116352 volte

  • di x il - mondo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

24-04 giovedì: tour di Arequipa

Stamattina brutta sorpresa, Paola sta poco bene non fa colazione e rimane in camera tutto il giorno con la febbre a 38. Luigi ed io andiamo a fare un giro in centro dove le costruzioni sono per la maggioranza bianche per il materiale vulcanico con cui sono state costruite. ci fermiamo in 2 o 3 agenzie per prenotare l'escursione al canyon de colca per domani e più o meno chiedono la stessa cifra dipende dall'hotel che uno sceglie. Nel nostro hotel ci avevano chiesto Sol 160 invece nelle agenzie in centro dai 70 ai 90 Sol con hotel a Chivai trasporti e canyon de colca, esclusi i pasti, l'ingresso alle terme e l'ingresso al parco de colca sol 70. Torniamo in hotel verso le 14 e Paola sta sempre peggio nel pomeriggio Luigi va a fare un altro giro in centro e prenota l'escursione per il canyon de Colca (sol 90 x 1 persona) e il bus che da Arequipa ci porterà a Cuzco (sol 90), mentre io rimango con Paola a riposare. Alla sera io e Luigi andiamo in centro a cena e alle 08,30 siamo già tutti a letto

25-04 venerdì: canyon de Colca e Chivay (Temperatura alle h 5 gradi 15)

Paola stamattina sta un po’ meglio. Mentre aspettiamo il bus chiacchieriamo con il proprietario dell'hotel un vecchietto arzillo che ci racconta alcune cose, tra cui ci consiglia di mangiare il CUY una specie di topone peruviano, ma soprattutto di succhiare dall'occhio il cervello. Gli ho risposto che "forse lo proverò". Il bus passa a prenderci alle ore 9. Appena fuori Arequipa si ferma nel solito negozio turistico per comprare le foglie o caramelle di coca e poi sul bus la nostra guida Erik ci insegna come usarle. La temperatura è ottima. Una ragazza tedesca mi chiede di sedersi accanto a me perché soffre di mal d'auto, ma poi risulterà essere mal d'altura. Lungo il percorso facciamo 2 o 3 soste per permettere alla gente di abituarsi all'altitudine. Arriviamo ad un passo a circa 5000 mt e molta gente da segni di malesseri. Io sento solo un po’ di affanno. Avevo già provato l'anno scorso in Bolivia e so che non dovrei avere problemi. Arriviamo a Chivay e dopo il pranzo, con il pulmino ci portano alle terme. Per arrivare alle piscine si passa un ponte di assi molto pericolanti. Le vasche sono all'aperto e essendo a oltre 3000 mt non c'è proprio caldo ma una volta dentro è fantastico l'acqua è a 35 gradi. Vicino c'è un hotel dove si paga 700 $ a notte. Passiamo 2 orette piacevoli. Alle 19 andiamo a cena in un locale dove si può assistere ad uno spettacolo peruviano abbastanza carino ma sono i soliti spettacoli per turisti che quando ne hai visto uno, può bastare. Siamo in compagnia di una madre con il figlio del Porto Rico . Il ragazzo ventitreenne ancora studente, sta girando l'America da solo per circa 2 anni. Inoltre la ragazza che siede vicino a me è tedesca di 20 anni e anche lei sta girando il mondo. Paola e la tedeschina bevono solo un mate de coca. Alle 10 siamo a letto.

26 - 04 sabato: canyon de Colca. Bus per Cuzco

Stanotte Paola ha avuto molto mal di testa a causa l'altura, fa colazione con un altro mate de coca. E io ho avuto diarrea ma sto bene. Alle ore 06,20 partiamo per il canyon del condor, lungo la strada ci fermiamo in vari punti dove gli abitanti si esibiscono in balli folcloristici e vendono la loro mercanzia. Anche la signora Portoricana ha problemi di pancia perciò prendiamo tutte e 2 il dissenten. Arriviamo al canyon ma i condor stamattina non sono molto disponibili, ne vediamo solo 1 al momento della partenza. Cmq anche senza i condor, il paesaggio merita. Torniamo a Arequipa passando per la stessa strada dell'andata. Durante il ritorno faccio fermare il bus perché ho un attacco di diarrea.

Arriviamo a Arequipa e ci fermiamo a bere un the sulla terrazza in piazza de armes . Poi torniamo in hotel dove recuperiamo i bagagli e alle 19 un taxi ci viene a recuperare per portarci alla stazione dei bus dove alle 20 partiamo per Cuzco. Il bus Elanger è spazioso e i sedili si reclinano completamente come un letto. Riesco a dormire tutta notte

27 - 04 domenica: tour di Cuzco

Arriviamo alle 6 e con un taxi andiamo all'hotel prenotato tramite edreams ma non c'è nessuno. Il taxista gentilmente telefona e poco dopo arriva una ragazza che ci apre. Nel frattempo il taxista ci propone il tour per i prossimi 3 giorni al Machu Picchu. Tutto compreso: boleto turistico sia per la valle Sagrada, treno andata e ritorno per Aguas Calientes, il tour di Cuzco boleto turistico per la città, hotel a Aguas Calientes e ingressi vari , tutto per $300. l'hotel non è un granché soprattutto la colazione è molto scarsa. Alle 10,30 andiamo in centro giriamo per le vie ed è veramente molto bella Cuzco pulita e lussuosa. Alle 13,30 partiamo per il tour di Cuzco: il convento, Saqsayuaman, Pukapukara, Tambomachay e altri siti archeologici molto interessanti. Ultima tappa come sempre negozi per turisti. Torniamo in centro alle h 19 ci fermiamo a cena ormai abbiamo capito che con sol 20 o 25 danno il menu turistico che praticamente riesci a mangiarne solo la metà. Torniamo in hotel stanchi

  • 116352 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social