Latinoamericana 2012: Perù, Bolivia e Cile

Consigli utili per un viaggione fai da te

Diario letto 38270 volte

  • di simmy_78
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro

E' impossibile noleggiare un'auto nei paesi visitati. Non è né sicuro, né economico.

ALBERGHI

Abbiamo deciso di prenotare tutti gli alberghi da casa, prima della partenza, per evitare perdite di tempo. Molto utili si sono rilevate le recensioni di tripadvisor.it. Al momento della prenotazione nessuno ha voluto come garanzia la carta di credito. Per sicurezza, quanche giorno primo dell'arrivo abbiamo rimandato una mail di conferma. Tutti gli alberghi avevano il bagno in camera, sia nella singola che nella doppia, e la maggior parte delle volte la colazione era compresa nel prezzo. Nessuno aveva il riscaldamento, a parte un paio di eccezioni, ma sostanzialmente non è mai servito. Abbiamo deciso di prenotare sistemazioni non proprio scarse dato che in quel caso, le prime cose che si devono sacrificare sono la pulizia e l'acqua calda, quindi abbiamo scelto posti più carini (basandoci ovviamente sulle recensioni) che comunque si sono rivelati economici. Il costo, in media, è di 15,00 - 17,00 Euro a testa a notte. Ottimo.

ASSICURAZIONE MEDICA

Abbiamo stipulato l'assicurazione medica per tutto il periodo del viaggio tramite il sito ViaggiSucuri. La più economica possibile trovata. Il sito è molto chiaro e sembra onesto. Non so dirvi se è affidabile perchè non ci è servita. Meglio così. Non servono vaccinazioni a meno che non si passi dalla foresta amazzonica.

VISTI e PASSAPORTO

Non servono visti. Indispensabile il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi. Attenzione a non perdere la ricevuta rilascata da ogni dogana all'entrata, da presentare per uscire dal paese.

CARTA DI CREDITO

È praticamente inutilizzabile, tranne che in pochi alberghi o ristoranti. Anche dove è indicato che la prendono non funziona quasi mai, oppure ti applicano una maggiorazione dal 3 al 5%.

DENARO

Il Bancomat è indispensabile per prelevare ed è il mezzo più economico per rifornirsi di denaro, nonostante ci sia una commissione di 2,58 Euro a prelievo (mi riferisco al Postamat Bancoposta). Abbiamo constatato che sia le banche (soprattutto) che le casse di cambio (meglio quelle “ambulanti” ma fate attenzione ai soldi falsi) applicano tassi molto sconvenienti. Abbiamo portato con noi 2.000,00 Euro e 2.400,00 dollari in contanti dei quali ne abbiamo cambiati 780,00 Euro alle casse di cambio prima che ci accorgessimo che prelevare era più conveniente. Abbiamo speso 1.000,00 dollari in contanti per pagare alcuni alberghi e altre cose. I restanti 1.400,00 dollari li abbiamo cambiati in Euro a Lima, a Miraflores, dato che abbiamo trovato una cassa di cambio “ambulante” che ci ha applicato un tasso, strano ma vero, favorevolissimo. Superiore al cambio ufficiale.... Ancora non abbiamo capito quale sia stato il suo guadagno. Abbiamo controllato benissimo i soldi che ci ha dato per paura che fossero falsi. Anche i bolivianos e i pesos cilenos li abbiamo cambiati lì in soles. L'importante è non aspettare di cambiare i soldi in aeroporto, o ai paesi di frontiera, dove i tassi sono improponibili. Il problema dei bancomat è che si possono prelevare solo piccole quantità di denaro, non come in Italia che il limite è di 600,00 Euro. Lì si può prelevare solo il corrispettivo di 200,00 Euro. Significa cioè prelevare parecchie volte. Alla fine abbiamo prelevato 8 volte spendendo poco più di 20,00 Euro di commissioni. La Postepay non l'abbiamo mai usata. Abbiamo tentato una volta di pagare, ma non funzionava, nonostante ci fosse la scritta Visa Electron. Prelevare con la Postepay implica più commissioni che il bancomat, quindi non conviene. L'abbiamo riportata a casa piena

  • 38270 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social