Tre grandi viaggi che si possono fare in 10 giorni (provati da noi!) - Argentina

Per chi ha voglia di viaggiare, ma non ha molto tempo, 3 itinerari sperimentati in USA, Argentina, Indonesia

Diario letto 131 volte

  • di maddainviaggio
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

È l’occasione per ritrovare una carissima amica argentina - che già ero andata a trovare molto tempo fa - e di vedere finalmente uno dei nostri miti, la Patagonia, e arrivare fino alla Tierra del Fuego

Giorno 1: volo nel pomeriggio da Malpensa con KLM via Amsterdam

Giorno 2: arrivo a Buenos Aires la mattina presto, in circa 1ora di taxi siamo a casa dell’amica che ci ospita.

Passiamo la giornata passeggiando tra Belgrano e Palermo, mangiamo choripan e empanadas e ci ambientiamo subito, nonostante la stanchezza e il jet-lag

Giorno 3 : ancora con gli amici, la mattina presto andiamo a San Isidro, a nord della città, sul fiume, e ci godiamo una giornata estiva. Nel pomeriggio facciamo un giro con loro in città, anche se buona parte della metropoli è chiusa a causa del G20…che fortuna, eh?! Riusciamo comunque a fare tappa a La Boca , San Telmo e Barracas, dove ceniamo in un ristorante delizioso.

Giorno 4: volo all’alba per El Calafate. Ritiriamo la nostra auto e partiamo subito alla volta del Perito Moreno: sono 80 km di strada, circa 2 ore, compresa la sosta per l’ingresso al Parque los Glaciares. Facciamo subito il biglietto per il primo giro in barca disponibile e navighiamo per circa un’ora lungo il fronte del ghiacciaio e passiamo poi un paio d’ore camminando lungo le passerelle che consentono di ammirare il ghiacciaio da vicino.

Dopo pranzo partiamo per El Chaltèn, che dista più di 4 ore di strada con paesaggi bellissimi, viste del Lago Argentino e del Lago Viedma.

Pernottamento al B&B Infinito Sur, molto consigliato.

Giorno 5: sveglia per tempo, per il primo dei trekking previsti: andiamo alla Laguna Torre per vedere il Cerro Torre. Partiamo con tempo nuvoloso, ma alla fine saremo ripagati per la faticata: il vento allontana le nuvole e riusciamo a vedere la montagna in tutto il suo splendore (circa 7-8 ore di cammino a/r).

Giorno 6: come ieri, si parte per una bella camminata. Destinazione Laguna de los Tres, ai piedi del Fitz Roy.

Oggi nessun dubbio sul tempo, è magnifico. La camminata è impegnativa soprattutto nell’ultimo tratto, ma vale ne veramente la pena. La durata è simile a quella del giorno precedente, leggermente più lunga.

Per la serata siamo a El Calafate, dove dormiamo all’Hosteria Los Gnomos

Giorno 7: mattinata di relax a El Calafate, da cui nel primo pomeriggio parte il nostro volo per Ushuaia.

Siamo al Fin del Mundo e cerchiamo di organizzare al meglio le giornate da passare qui. Nel B&B (Hosteria Kupanaka) ci suggeriscono di contattare un’agenzia piccola ma molto valida , Ushuaia Ourdoors.

Non possiamo che confermare la qualità del loro servizio.

Giorno 8 : con Maci di Ushuaia Outdoors partiamo per un’escursione di mezza giornata nel Parque Nacional con i suoi stupendi paesaggi. Dopo un veloce pranzo ci imbarchiamo per la navigazione sul canale di Beagle fino alla pinguinera con la compagnia Rumbo Sur . La crociera è bellissima e vediamo cormorani, leoni marini e pinguini, passando accanto al faro Les Eclaireurs.

La cena prevede centolla (granceola) al Viejo Marino.

Giorno 9 : oggi con Jorge di Ushuaia Outdoors facciamo l’escursione in fuoristrada ai laghi Escondido e Fagnano, attraverso i paesaggi di origine glaciale, con gran pranzo a base di cordero patagonico in un parador.

Giorno 10 : mattinata di passeggio per la cittadina di Ushuaia, che non è di per sé bella, ma ha un fascino davvero particolare. Nel primo pomeriggio volo per Buenos Aires. Serata con gli amici per i saluti prima del rientro

Giorno 11 : dopo aver preparato i bagagli abbiamo ancora qualche ora di tempo prima di partire. In una bellissima mattinata, prima ci concediamo una colazione a base di alfajores da Havanna, poi lungo Avenida Libertador raggiungiamo il Jardìn Japonés per una rilassante passeggiata.

Giorno 12: atterriamo ad Amsterdam a metà mattina e quindi coincidenza per Malpensa, dove arriviamo nel pomeriggio

Considerazioni pratiche:

- - voli interni prenotati con Aerolineas Argentinas (tre tratte). Con un po’ di pazienza si trovano le migliori tariffe sul loro sito e si riesce a risparmiare.

Costo totale 555$ a persona per i voli interni, 620€ per il volo dall’Europa

- - itinerario consigliato a chi vuole camminare. Se non si ha questa passione, cancellerei la tappa a El Chaltén, meglio rimanere di più al Calafate e fare escursioni organizzate da lì.

- - Tutte le prenotazioni di hotel fatte in anticipo su Booking, escursioni prenotate sul posto, ma il periodo era ancora di bassa stagione.

  • 131 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social