Long week end a Parigi

Il mio primo viaggio nella capitale francese

Diario letto 4936 volte

  • di Alessandra Vigo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro

Finalmente al 30° anniversario di matrimonio siamo riusciti a visitare la magica Parigi. Naturalmente, visto i soli 4 giorni scarsi a disposizione, è stato un viaggio stancante, ma ci siamo anche molto divertiti. Partenza da Pisa alle 6.20. Arrivati a Parigi Beuvais coda per l'acquisto del biglietto per il bus che ti collega alla città in un'ora e mezza circa (17 euro cad.- consiglio l'acquisto su Internet). Poi altra coda per il Paris Visit (24.80 euro x le zone 1/3 centro), consigliatissimo se volete girare e non spendere una cifra di biglietti del metro che costa 1.70 ogni viaggio. Quindi di corsa all'Hotel Du Parc (quartiere Malakoff) . Piccolo ma pulito e a 5 minuti dalla metro che è comodissima e veloce. Lasciati i bagagli, siamo andati subito in centro, quartiere Montparnasse. Vediamo la Torre ma non ci saliamo. Visitiamo la chiesa di S. Sulplice e quella di S.Germaine de Prés (bellissime entrambi). Dopo una baguette nei vari locali che offrono di tutto, consiglio le panetterie che offrono panini farciti di ogni tipo. Poi ci spostiamo verso la zona islamica. Qui visitiamo la Moschea con i suoi giardini e i mosaici (3 euro), e ci fermiamo per un te al bar attiguo che è molto carino e ha un giardino e l'hammam annesso. Quindi ci dirigiamo alla metro Trocadero per visitare la Tour Eiffel (euro14.50). Consiglio di andarci verso le 17 per godersi la città al buio che è spettacolare. Se non trovate molta coda all'ingresso la visita dura circa 2 ore. Con gli ascensori si può salire ai vari piani che raccomando di girare. Naturalmente l'ultimo piano è il più bello! Sappiate che alle 20 inizia ad illuminarsi con luci ad intermittenza per 10 minuti e poi rimane luminosa. Bellissima! Quindi, di nuovo con la metro al quartiere Montmartre-Pigalle. La sera questa zona è molto vivace e piena di locali. Il più famoso è il Moulin Rouge con una coda di gente per lo spettacolo serale.Noi ci mangiamo qualcosa al Mc Donald e ce ne andiamo a dormire.

Il mattino dopo iniziamo la visita al cimitero di Pere Lachaise. Calcolate almeno una mattina intera, visto che noi siamo riusciti a veder un terzo di ciò che mi ero riproposta, vista l'ampiezza del parco. Munitevi di piantina, si può scaricare su Internet, perchè è facilissimo non trovare ciò che si vuole vedere e naturalmente di scarpe comode, perchè il cimitero non è in piano, ma ci sono salite e scale. Usciti ci siamo buttati in un locale di specialità tunisine dove ho mangiato un buonissimo Kebab. Quindi direzione Montmartre. Fermatevi al muro dei Je T'aime (Place des Abbesses), molto carino e da lì dirigetevi alla funicolare che in pochi minuti vi porta su a vedere la basilica del Sacre Coeur. Meravigliosa! Anche il panorama sulla città merita! Quindi fatevi un giro nel quartiere di Montmatre con la vecchia vigna, i localini, i pittori. Per cena ritorniamo al quartiere di Montparnasse e mangiamo delle stupende Crepes bretoni.

Il mattino del terzo giorno lo dedichiamo a Notre Dame, alle chiese di S. Gervaise e S. Protais e al Marais. Qui vediamo il muro della Shoah e Place des Vosges che è una meraviglia di architettura. Quindi un giretto al centre Pompidou e al Forum des Halles che è uno sfavillio di negozi. Ma preferiamo vedere la città e non chiuderci nei locali, visto il tempo clemente. Dopo un giro al Louvre, solo fuori e a Place Vendome, ci dirigiamo al quartiere della Sorbonne per mangiare specialità belga.

L'ultimo giorno ci vediamo il Museo D'Orsey, solo l'esterno, e il lungosenna, il Grand Palais e le Grand Magazins con Printemps e le Galeries Lafayette. Ad avere tempo e denaro ci si passerebbe una giornata visto i 9 piani di shopping. Ma noi ci dirigiamo all'Operà che è meravigliosa e ci vediamo le belle vie cittadine con i negozi sfavillanti

Consiglio scarpe comode. Per mangiare trovate di tutto, quindi se dicono che Parigi è cara, è vero, ma potete anche pranzare con una baguette da 5 euro.

I musei non li abbiamo visti, ahimè, ma non volevo vederli di fretta, quindi me li guarderò in futuro, quando spero di ritornare in questa città splendida!

  • 4936 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social