Il mio West on the road

Un viaggio on the road nel west degli Stati Uniti con visita dei principali parchi e di San Francisco, Las Vegas e Los Angeles

Diario letto 1445 volte

  • di fede1997
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Dal 29 luglio al 12 agosto 2019

4 persone

Spese circa 3.000,00 € a persona

Diario del viaggio:

29 luglio: Atterriamo all’aeroporto Internazionale di San Jose e ritiriamo l’auto da Alamo (ottima compagnia), un gran bel suv Nissan Pathfinder; facciamo subito le prime prove con il cambio automatico (di cui mi innamorerò presto) e via verso San Francisco.

30 luglio: Oggi intera giornata a piedi, queste sono le principali tappe: Lombard street, corsa sul Cable Car fino a Powell Station, Chinatown, Union Square, Macy's, pausa da The Cheesecake Factory, Apple Store, Financial District, pranzo con i classici hamburger da Mo's, Coit Tower, Pier 39 e Fisherman's Wharf, cena da Alioto's (giornata faticosa ma molto bella e interessante).

31 luglio: Oggi per spostarci usiamo la nostra auto, queste le tappe: Mission District (niente di che, si può evitare), Alamo Square, Painted Ladies, Haight-Ashbury, 2640 di Steiner Street (la famosa casa di Mrs. Doubtfire) poi via al Golden Gate, visitato da tutte le posizioni, da sud est a Presidio, di la dal ponte a nord est e nord ovest; verso mezzogiorno inizia ad alzarsi la nebbia, ci dirigiamo per il pranzo a Sausalito ed infine visitiamo il ponte da sud ovest, dal Golden Gate Overlook; dopo una veloce visita al Golden Gate Park nella zona del Botanical Garden e del Japanese Garden, ci spostiamo verso le le spiagge di Ocean Beach, Sutro Baths e Pyramid Rock (che freddo); concludiamo la giornata con una discreta pizza da Delfina in California Street.

1 agosto: Seconda e ultima discesa in auto di Lombard Street (che emozione) e lasciamo Frisco per il Big Sure, sosta a Carmel by the sea (bel posto sull'oceano) e poi percorriamo la route 1, attraversiamo Bixby Creek Bridge e arriviamo al Big Sure Village Shops (che panorami) e poi verso Fresno con sosta a Casa de Fruta lungo la 152 (molto particolare). Cena da Outback Steakhouse (non male).

2 agosto: Partiamo per il King's Canyon National Park, acquistiamo il mitico National Annual Pass e via verso il generale Grant e poi verso il Sequoia National Park dove arriviamo al cospetto del generale Sherman (immenso). E’ stata una bellissima esperienza in mezzo a questi giganti della natura. Concludiamo con l’arrampicata fin sopra al Moro Rock ed infine foto di rito in auto sotto il Tunnel Log. In serata pernottamento a Mojave.

3 agosto: oggi ci aspetta la Death Valley; non prima di aver fatto una deviazione per vedere Fish Rock e Trona Pinnacles (veramente belli) e poi verso l'inferno: prima sosta a Sund Dunes, poi Furnace Creek, Visitor Center, Artists Palette, Badwater Basin, Zabriskie Point e Dante's View (con punta di 122 °F ovvero 50 °C, un caldo infernale); arriviamo a Las Vegas stanchissimi ma non rinunciamo comunque a fare una prima passeggiata sulla strip.

4 agosto: meritata giornata di "relax" per recuperare energie con visita al North Premium Outlets e pomeriggio in piscina; in serata ci spostiamo con uber per una passeggiata in Fremont Street.

5 agosto: lasciamo Las Vegas e percorriamo la UT9 e poi la 89, attraversiamo parte dello Zion Park con soste al The Rock Stop (caffè espresso niente male) e alla Checkerboard Mesa. Arriviamo a metà pomeriggio al Bryce Canyon con a disposizione un paio d’ore per visitare i views point più lontani dal The Lodge cioè quelli compresi tra Rainbow Point e Inspiration Point. Concludiamo la giornata con un bel tramonto da Sunset Point

  • 1445 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social