I grandi parchi dell'Ovest americano

Una meravigliosa avventura on the road alla scoperta dei grandi parchi del selvaggio West americano

Diario letto 298868 volte

  • di cilla1977
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Partecipanti: Silvia e Nino

Documenti necessari: passaporto e patente di guida italiana (non necessaria la patente internazionale) + autorizzazione Esta (modulo compilato on line – pagato 14 dollari a testa con la postapay)

Voli: Delta Airlines (avendo già sperimentato diverse compagnie aeree, – ad es. Qantas, Lufthansa, British Airways, Air Canada, ecc. – la Delta non ci ha entusiasmato particolarmente, né per quanto riguarda il servizio offerto e la pulizia dei velivoli, né per il cibo servito a bordo)

Compagnia di autonoleggio: Avis (Autovettura: Malibù Chrysler)

Costo: 3.300,00 € a testa (comprensivi di voli, voucher alberghi, noleggio auto, assicurazione medica)

Spese totali in loco: 1.670,00 € circa (tutto compreso - escluso carburante)

Costo totale carburante: 320,00 €

Km percorsi: 6.041

Pasti: colazioni consumate in bar o stazioni di servizio, oppure in albergo (quando comprese nel prezzo); pranzi al sacco (con cibo acquistato nei supermercati); cene in ristoranti di categoria media

Prezzi dei ristoranti: i prezzi dei ristoranti indicati nel diario di viaggio sono già comprensivi di bevande (di solito soltanto una birra per Nino, perché io bevevo sempre acqua, e negli USA l’acqua naturale è gratuita), mance e tasse locali

Hotel: di categoria media

Clima: torrida la Death Valley, seguita a ruota dall’Arches National Park e da Canyonlands (fondamentali, in questi tre parchi, le scorte d’acqua); caldissime e afose la Yosemite Valley, Las Vegas e Phoenix; molto caldi lo Zion National Park, la zona del Lake Powell e Salt Lake City; tempo molto nuvoloso, e quindi temperature difficilmente giudicabili, nella Monument Valley; temperature piacevoli, durante la giornata, a Bryce Canyon, a Yellowstone, e nel Grand Canyon, con freddo pungente la sera (frequenti ma brevi temporali pomeridiani nel Grand Canyon); molto fredda (soprattutto in caso di cielo nuvoloso) San Francisco

Guida utilizzata: Guida Routard – USA Ovest / I Parchi Nazionali (davvero un’ottima guida, con tantissimi consigli non soltanto sui luoghi da visitare, ma anche sui posti in cui dormire e mangiare) – Costo: 25,00 €

1°Giorno – 13/08/2012 (Milano – Atlanta – San Francisco)

Decolliamo da Milano Malpensa verso le ore 10,00 a bordo di un volo Delta con direzione Atlanta dove, durante lo scalo, sbrighiamo tutte le pratiche necessarie per accedere negli Stati Uniti. Ripartiti da Atlanta nel tardo pomeriggio, raggiungiamo San Francisco verso le ore 22,00. Dopo avere ritirato i bagagli, usciamo dall’aeroporto e prendiamo uno shuttle bus che, per 18 dollari a testa, ci porta in centro città, all’Hotel Marriott, in Sutter Street. Nonostante in aereo non ci abbiano servito la cena, vista la stanchezza accumulata durante il lunghissimo viaggio, decidiamo di andare a letto a stomaco vuoto, riproponendoci di rifarci l’indomani mattina a colazione.

2° Giorno – 14/08/2012 (San Francisco)

Dopo un bel sonno ristoratore, ci prepariamo e ci apprestiamo ad iniziare l’esplorazione della città. Siccome l’indomani abbiamo in programma la visita all’ex penitenziario di Alcatraz (che, memore della mia precedente esperienza, ho saggiamente provveduto a prenotare via Internet dall’Italia qualche tempo prima di partire), quest’oggi decidiamo di dirigerci verso i quartieri più lontani dal porto, situati a nord-ovest del centro.

Appena usciti dalla hall, ci rendiamo conto della posizione particolarmente favorevole del nostro albergo, ubicato a due passi da Union Square e da Market Street

  • 298868 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social