Cool Breaks, città e attrazioni consigliate

di guidolanda - pubblicato il

Cool Breaks è un nome attribuito a un progetto che quasi cancella il sottile confine tra la zona sud-orientale dei Paesi Bassi e quella della Germania occidentale del Basso Reno.

come individuarli

Nel sito Web ufficiale dei Cool Breaks (http://www.coolbreaks.com/) è possibile individuare attraverso una mappa interattiva le zone di interesse con foto e informazioni. Per ogni località prescelta, una ricerca affinata restituisce specifiche locali strutture ricettive e punti di interesse da prenotare e visitare. Un facile calendario di eventi consente l'individuazione di quelli più congeniali rispetto al periodo interessato. È possibile ricercare anche regione per regione, o per vita attiva e all'aria aperta, benessere, città e shopping, cultura, specialità culinarie, castelli e tutti gli eventi. Se si parte dagli Hotel, l'individuazione, oltre che per localizzazione sul territorio, può essere effettuata scegliendo i servizi richiesti (anche per chi ammette animali domestici) o per tipologia. Stesso filtro, ma specifico, per la scelta del tipo di alloggio (bed & breakfast, casa vacanze, fattoria, campeggio, ecc). Vengono, inoltre, proposte informazioni turistiche su temperature, orari di apertura, ambasciate e trasporti, ma soprattutto itinerari ed escursioni, anche quelli di solo un giorno e tutto sempre con una visualizzazione correlata sulla onnipresente mappa interattiva.

Città, attrazioni e punti di interesse consigliati

Città olandesi: Thorn (5), il villaggio bianco dalle finestre murate che furono pittate dello stesso colore per non pagare le tasse, Roermond (8), punto centrale della provincia olandese del Limburgo centrale, ricco di molte chiese e reperti storici e culturali, oltre che di piccoli gioielli di architettura moderna. Nijmegen (Nimega) (prima del 10) la città più antica e storica dei Paesi Bassi che conserva ancora un'importante collezione di reperti archeologici romani.

Città tedesche: Wirtshaus Stadt Zons (12), esempio originale di una cittadina fortificata medievale in Renania con la poderosa torre costruita nel 1388 e un mulino in legno storico dal 17° Secolo. Kalkar (19), per la chiesa di S. Nicolai che ha uno dei più significativi inventari sacrali dal tardo Medioevo in Europa.

Castelli olandesi: Kasteeltuinen Arcen, (2) affascinante struttura secolare, merito dei suoi bellissimi fiori e piante e dei meravigliosi giardini come il Roseto e il Giardino acquatico orientale, il Kasteel Daelenbroeck - Herkenbosch, (4), dove natura e tranquillità incontrano cultura, stile, lusso e comfort, convertevoli e variegati i servizi offerti per il benessere. Hotel Schlossruine Hertefeld (dopo il 22): situato al largo delle coste del Reno, a soli 70 km da Düsseldorf e distante circa 5 km dall'aeroporto di Weeze. Un ampio parco che circonda il complesso e affascinante monumento è una splendida cornice per molti tipi di feste ed eventi, conferenze, concerti, matrimoni. È anche un teatro o set cinematografico. Sono disponibili una darsena per chi arriva in barca e, naturalmente, numerose e interessanti escursioni nei dintorni. La prima colazione viene servita nella sala torre. Hattem Roermond (dopo il 7), il più piccolo castello dei Paesi Bassi dall'elegante atmosfera per le colonne di marmo nella sala d’ingresso e il salotto con le sedie rosse.

Castelli tedeschi: Schloss Dyck - Jüchen, (15), uno tra i principali monumenti culturali del Rijnland con una grande varietà di arte e cultura di giardini, Castle Schwanenburg - Kleve (dopo il 18), Schloss Wissen - Weeze (dopo il 22), una delle case più signorili del Basso Reno trasformata da residenza in stile rinascimentale olandese a stile barocco. Offre una vista imponente sulla città con i suoi famosi giardini storici e sulla valle del Reno a confine con i Paesi Bassi. I Giardini Klever nel 17° secolo sono stati progettati per Versailles.

Parchi naturali olandesi: Parco Nazionale De Maasduinen, (dopo il 2), situato nel nord-est del Limburgo, tra il fiume Maas (Mosa) e il confine tedesco. Si tratta di una bellissima area di 4.500 ettari con una fauna caratteristica e molte piante rare. Nationaal Park De Meinweg, (dopo il 4) dove valli, brughiere, laghi e fiumi offrono un paesaggio molto vario. Nationaal Park De Groote Peel, (dopo il 9) al confine tra il Limburgo e Brabante settentrionale, uno dei pochi resti rimasti dalla palude. Il vasto paesaggio d'acqua richiama il passato. Allora era un luogo da evitare, ora è una riserva naturale di importanza internazionale, particolarmente rinomata per la sua ricchezza di uccelli. L'ideale per passeggiate a piedi. Parco Naturale Ooijpolder e Millingerwaard, (10), paesaggio fluviale caratterizzato da spazi aperti, praterie, boschi, dighe. Venticinque specie di uccelli diversi, importante per chi pratica lo birdwatching.

Per il divertimento all'aperto provate in Germania il Gecco Tours - Kleve (17) che propone una bici divertente condotta da sette persone disposte in cerchio anche se solo uno guida tra distese verdi e territorio quasi pianeggiante.

Strutture ricettive olandesi: Hotel Het Arresthuis (9) che da carcere si è trasformato a soggiorno spensierato e rilassante... ma l'ambiente in stile Alcatraz è rimasto, anche se in un'atmosfera di gran lusso. Golden Tulip Hotel Val Monte - Berg en Dal/Nijmegen (1) che si trova nella valle di montagna boscosa e il vicino centro storico di Nijmegen, quindi, in posizione ottimale per escursioni e visite culturali.

Strutture ricettive tedesche: Park Inn Düsseldorf-Kaarst Hotel- Kaarst (13), ottimo punto di partenza per scoprire tutte le attrazioni della regione tedesca del Niederrhein.

Ristoranti, locali e fattorie olandesi: Brasserie Thornse Krulletje - Thorn (6), Huiskamercafé Oortjeshekken - Ooy (11) localizzato nel bel mezzo della riserva naturale 'De Ooijpolder' dove potete rilassarvi, un ottimo punto di partenza per una bella escursione o gita in bicicletta.

Ristoranti, locali e fattorie tedesche: Restaurant Em Schwatte Päd - Neuss (14), una delle più antiche costruzioni a Neuss e un tipico pub in stile rinascimentale, Restaurant Gasthaus Lüthemühle - Nettetal (16) che è stata più volte restaurata, ma dove il nuovo ha lasciato traccia dell'antico. Il Café im Gärtchen - Kleve (18), un locale ristrutturato da un fienile che può ospitare circa 150 persone. Tra i servizi offerti: tè in giardino o in terrazza e una sala da ballo. Il Restaurant Ratskeller Georg Kellendonk e.K. - Kalkar (20) e il Gildenkamer UG - Kalkar (21), il Brauhaus Kalkarer Mühle - Kalkar (22) dove la birra fresca dell'epoca è ancora prodotta nel mulino a vento birrificio.

(Per maggiori informazioni consultate: http://www.holland.com, http://www.vvvmiddenlimburg.nl/, http://www.vvvlimburg.nl/ - Mappa interattiva)

di guidolanda - pubblicato il