Madagascar on the road, fly and drive

Viaggio fai da te dalla capitale al sud-ovest, in auto e senza autista fra i parchi e il mare di Anakao e Nosy Be

Diario letto 21406 volte

  • di labetta
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Partenza da Linate alle 6.55, coincidenza per Parigi alle 10.30, arriviamo ad Antananarivo alle 22.30. Premetto che per il volo siamo riusciti a sfruttare le Millemiglia Alitalia-Airfance e abbiamo pagato solo le tasse aeroportuali. Ci aspetta il pickup dell’hotel (35.000ar) che ci consiglia il cambio appena fuori dall’aeroporto e ci fa risparmiare qualcosa. Arriviamo al Sakamanga verso mezzanotte, la strada è libera, di notte anche nella capitale non va in giro nessuno. L’Hotel è bello, costa 36€ a notte senza colazione.

18 Agosto: TANA

Sveglia alle 9 con fatica, dormito bene anche se un po’ freschino. Colazione buona. Iniziamo ad andare in giro, con la Lonely, i Malgasci paiono non fare caso a noi e per quasi tutto il giorno ci sembra di essere gli unici stranieri, anche se è agosto. Saliamo a piedi una lunga scala che ci porta nella parte alta della città. Non facciamo in tempo a riprendere fiato che ci si appiccica un tipo per portarci al Palazzo del Re. Il Palazzo in realtà è chiuso ma si fanno aprire il lucchetto del cancello secondario dal loro ‘complice’, il guardiano, insieme al quale ci spillano 10.000 Ar a testa. Capiamo dopo di essere stati fregati. Il primo tizio ci segue per spiegarci tutto sul palazzo, non so come ma riesco a capire discretamente il suo Francese, non parlandolo. La visita è comunque interessante e il Palazzo è anche un po’ inquietante. Usciamo e continuiamo a girare per l’ Haute Ville, suscitando ilarità in alcuni Malgasci solo alla nostra vista. Place dell’Independance, birretta e al calare del sole (h.18) in Hotel. Cena con due zuppe per sistemare il mal di stomaco e poi filetto di Zebù, buono anche se un po’ duro. Sosta nel giardinetto dell’ Hotel (molto bello), decidiamo di alzarci presto per prendere il pickup il giorno dopo.

19 Agosto TANA-ANTIRABE

Prendiamo un taxi per andare al Madarental che, purtroppo, è situato 20km a nord e noi dovremo poi andare a Sud. Il taxista ci fa ridere un sacco. Partiamo verso le 11, il pickup è enorme. Seguiamo la mappa che ci ha disegnato il proprietario Belga, ci fermiamo ad un Supermercato (vero, sembra l’Auchan) per i rifornimenti. Quando pensiamo di avere trovato la RN7 sbagliamo strada e dobbiamo tornare indietro, poi finalmente la troviamo.

Dopo un po’ notiamo che la benzina è a un quarto di serbatoio, arriviamo ad un benzinaio ma ci dice di non avere benzina! Il panico ci prende perché pare non ci siano distributori fino ad Antsirabe… lungo la strada vedo che ci sono dei banchetti ai margini della strada, vendono bottiglie di un liquido che parrebbe essere benzina. Ci fermiamo e ci bracca subito un gruppetto che dice di avere ‘Gasolina’. Si tratta sul prezzo poi, col vecchio metodo di aspirazione dalla canna, ci inseriscono 8lt di benzina, tutto ciò che hanno. Proseguiamo senza trovare un distributore, siamo tesi, peccato perché il paesaggio è molto bello: fiumi, verde e terra rossissima ma manca ancora un botto ad Antsi e siamo pelo pelo con ¼ di serbatoio ancora.. 15km prima della città troviamo una bellissima Shell. Pieno per 15.000 Ar ed arriviamo in città alle 17 circa. Inutile dire che qui ci saranno si e no una quindicina di benzinai.

Dormiamo al GreenPark Hotel. Il posto è carino perché ha dei bungalow disposti attorno ad un laghetto, la camera è molto basica, il cesso è senza porta ma c’è l’acqua calda. Qui fa freddino però… per uscire uso il Pile + maglia della salute sotto.

Cena al ristorante a ridosso dell’ hotel, fegato d’oca con Ananas, anatra al pepe, maiale in salsa di formaggio Bleu (buono), birra Star bianca e ambrata (bravi ‘sti Malgasci a fare la birra) decisamente meglio della ThB. Prendiamo un Rhum alla Vaniglia e ci offrono anche il rum della casa, buono. Spesa 44.000ar = 16€ in due

  • 21406 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. delfina
    , 26/1/2013 18:08
    reportage interessante, offre buoni suggerimenti. bravi ragazzi

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social