Norvegia Low Cost, non solo fiordi

Un viaggio on the road che tutti dovrebbero fare almeno una volta nella vita. Immersi nel silenzio più profondo della natura. Un ritorno alle origini.

Diario letto 1559 volte

  • di Greis_full
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro

La Norvegia è sì il Paese più caro al mondo ma è anche il più sicuro, l'acqua è sempre potabile ovunque, anche nei bagni pubblici che ci sono ogni 2 km e sono pulitissimi!Portate con voi una borraccia.

Supermercati. I prezzi sono come qui a Milano, potete quindi partire dall'Italia anche senza cibo in valigia. Quello che costa è quello che fa male... bibite gassate, dolci e alcol. Il pane è buonissimo e costa meno che da noi. Il supermercato più economico è REMA 1000. C' anche una linea di prodotti a basso costo "Fisherprice", non si chiama così ma capirete quando li avvisterete.

Benzina. La benzina è solitamente a 1.6 al litro. Come qui da noi, anzi a volte anche meno. Dovete sapere che nel raggio di qualche km può passare da 1.7 a 1.4. Fate quindi attenzione e fermatevi a farla spesso, anche quando non avete bisogno del pieno.

Centri commerciali. I centri commerciali in Norvegia non esistono. Ci sono ma non c'è davvero nulla all'interno. Supermercato, negozio di articoli sportivi e fiori. Fine. Abbiamo trovato per caso un Game Stop in una città. Non che cercassimo i centri commerciali in questa vacanza, ma più che altro ogni tanto ci davano riparo nelle giornate di pioggia incessante.

Vertigini. Se soffrite di vertigini la Norvegia non fa per voi a meno che non vogliate sfidare voi stessi. Ci sono punti panoramici e strade panoramiche ovunque!

Leverpostei. Non fatemi attirare nei supermercati dalle lattine Leverpostei con il faccino dei bimbi che sorride. Partendo dal presupposto che sono vegetariana ma mi piace provare tutto ciò che non sia carne, abbiamo comprato l'ultimo giorno questa lattina e non mi è venuto in mente di controllare la traduzione su google translate. Al primo boccone volevo morire. Trattasi di paté di fegato di maiale, lardo e interiora macinati grossolanamente. Vorrei capire cos'ha da ridere il bambinetto sulla lattina dopo questa descrizione!

Pioggia. Siamo in Norvegia e non ai Caraibi. Piove spesso, anzi spessissimo, almeni una volta al giorno e se va bene solo la notte. Questo però vuol dire montare spesso la tenda con la pioggia. In ogni caso va e viene, anche in questo bisogna essere pazienti e attendere.

Temperature. Non fa caldo ma ci si abitua. La media è di 10 gradi ma si sale e si scende molto spesso di altitudine, per cui si può arrivare anche a 2 gradi. Non è molto ventoso fortunatamente, tranne nei punti panoramici ad alta quota. Insomma, pantaloncini, cappello di lana, pile e giubbotto anti vento da togliere e mettere all'occorrenza.

Attrezzatura. Siamo partiti sì con materiale tecnico ma acquistato alla Decathlon a prezzi medio bassi. La tenda ha fatto il suo dovere anche nelle notti ventose. Il materassino purtroppo è esploso... consiglio però di prendere dei buoni sacchi a pelo perchè non vi nascondo di aver dormito con il cappello di lana ogni tanto...

Campeggi. I campeggi sono essenziali, nel rispetto della natura circostante. Spesso non hanno neanche una reception, si legge il costo e si lasciano i soldi in una busta dentro una cassettina "self check-in". Massima fiducia da non tradire. Le docce sono a gettoni e solitamente si pagano 10 KR per 5/10 minuti.

Limiti di velocità. Ci sono telecamere ovunque, anche dove non si vedono probabilmente. Rispettate assolutamente i limiti. In ogni caso le strade non permettono di andare a grandi velocità, non esistono autostrade, sono tutti simil passi di montagna. Abiamo anche avuto il piacere di incontrare due alci Traghetti. Ce ne sono tantissimi perché le strade si interrompono quando meno te lo aspetti. Tranne a Lysebotn, dove il traghetto non è mai passato, per il resto abbiamo atteso al massimo 10 minuti. Sono organizzatissimi ed è come fare una mini crociera low cost sui fiordi. I prezzi sono abbordabilissimi. Per la tratta più lunga abbiamo speso circa 25 euro in due con l'auto.

  • 1559 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social