In Norvegia fino a Capo Nord

Risalita dell'intera Norvegia fino a Capo Nord e discesa in Svezia. Seimila chilometri via terra: quattromila in treno, milleottocento in auto e duecento in bus.

Diario letto 2289 volte

  • di danmark69
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Era l’estate del 1978. Avevo nove anni e vidi il mio vicino di casa, un ragazzo sordomuto di 25 anni, caricare scatolame e zaini su una sgangherata Renault 4 per partire, assieme ad un amico, verso Capo Nord.

La mia mente di bambino iniziò a fantasticare, immaginando le epiche imprese di questi due ragazzi in jeans e capelli lunghi sulle strade del nord per raggiungere un luogo ai miei occhi lontanissimo e desolato. Da allora decisi che un giorno ci sarei andato anch’io, lassù dove la terra finisce.

Ci sono voluti più di quarant’anni, ma alla fine la decisione è stata presa. Io, nato il giorno dello sbarco sulla luna, avrei celebrato degnamente i miei 50 anni a Capo Nord assieme a Claudio, lo storico compagno di viaggi fedele dai tempi del primo Interrail datato 1987.

Domenica 28 luglio 2019 UDINE - BERGEN

Dopo giornate intere passate a studiare l’itinerario migliore compatibilmente con i giorni a nostra disposizione (una decina), ho deciso di raggiungere la Norvegia in aereo e di percorrerla in treno verso nord fino a Bodø, ultima stazione della rete ferroviaria norvegese. Da lì, tramite un’auto a noleggio, avrei raggiunto Capo Nord, visitando prima le isole Lofoten.

Pertanto, una volta raggiunta Treviso in treno, abbiamo volato con Ryanair su Hamburg. Una comoda coincidenza ci ha permesso poi di salire a bordo di un Canadair della compagnia norvegese Wideroe diretto a Bergen.

Questa soluzione a mio avviso è ottima, perché consente di raggiungere Oslo in treno e di proseguire poi verso nord lungo la strada ferrata. Diversamente, giungendo direttamente a Oslo e volendo poi recarsi a Bergen utilizzando il treno, bisogna necessariamente rientrare nella capitale facendo il percorso inverso: da Bergen il proseguimento verso nord è infatti possibile soltanto in auto o traghetto.

Bergen è una delle città più piovose d’Europa ma ci ha accolto nel pomeriggio di domenica con un bel sole. Dall’aeroporto il trasferimento in città avviene rapidamente con un comodo pullman diretto alla stazione dei bus, che si trova nei pressi della stazione dei treni. Fin dall’inizio è stato chiaro che non avremmo avuto bisogno di denaro contante, abbiamo acquistato il biglietto grazie ad un moderno distributore che si trova sotto la pensilina esterna utilizzando la carta di credito. La Norvegia si avvia infatti a diventare un paese dalla moneta virtuale, ogni tipo di acquisto può essere effettuato utilizzando bancomat o carta di credito. Sulle porte dei bagni delle stazioni c’è il POS dove avvicinare la propria carta per un veloce accesso contactless e molti esercizi espongono la scritta no cash.

Il fatto che non si utilizzi il contante non deve però spingere ad usare la carta di credito con troppa leggerezza. La Norvegia è un paese caro, con vette inarrivabili per quanto riguarda la ristorazione. Il primo assaggio lo abbiamo avuto al mercato del pesce di Bergen, dove per quattro spiedini di mare e due birre piccole si è pagato l’equivalente di 80 euro.

Abbiamo passeggiato nel quartiere di Bryggen, un gruppo di case in legno originariamente sede delle attività dei commercianti tedeschi facenti parte della lega anseatica. Gli edifici sono stati distrutti più volte e sempre ricostruiti, particolarmente graziose sono le colorate case frontali che si affacciano sull’acqua, sedi di botteghe e negozi.

La presenza della luce serale di luglio ci ha consentito di salire su una delle cime che sovrasta la città utilizzando la Fløibanen, la spettacolare funicolare che giunge sul monte Fløyen, dal quale si gode un panorama bellissimo della zona. Questo luogo ci ha fatto apprezzare al tramonto l’incantevole posizione di Bergen, situata tra mare e monti, ma gli oltre 2200 mm. di pioggia annui non la rendono propriamente il luogo ideale dove vivere

  • 2289 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social