Ferragosto (e non solo) a Nizza

In Costa Azzurra fra bagni di mare, di sudore e di cultura

Diario letto 5505 volte

  • di BarbaraCera
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 5
    Spesa: Fino a 500 euro

Partecipanti:

- La sottoscritta BARBARA, 49 anni

- La mia carissima amica MIRYAM, 49 anni

- Le nostre figlie ANNA e MIRIAM, 16 anni ciascuna

- ALICE , amica di Anna, 15 anni

1° giorno – Giovedì 13 agosto

Mia figlia ed io pochi giorni prima avevamo deciso per un break estivo a Nizza, cui poi si sono unite un’altra coppia madre/figlia (con la quale siamo solite viaggiare) ed un’altra giovane amica. Le altre tre compagne del nostro viaggio già conoscono Nizza ed in effetti era stato proprio da loro che mia figlia ed io avevamo preso l’idea di un mini-viaggio. Siamo entusiaste ancor prima di partire e vi anticipo già che stiamo meditando di tornarci nuovamente l’anno prossimo ! :-)

Le nostre tre amiche passano a prenderci in auto nel cuore della notte e – dopo un viaggio tranquillo – al mattino presto siamo a Nizza. L’ostello dove siamo alloggiate è centralissimo, vicino al mare ed al cuore della vita notturna nizzarda. Si chiama VILLA SAINT EXUPERY BEACH HOSTEL, sito in Via Sacha Guitry 6 (praticamente, alle spalle delle Galeries Lafayette). E’ piuttosto caro e ci sentiamo di consigliarlo solo per l’ottima posizione centrale. Nonostante il prezzo, infatti, la colazione è da pagarsi a parte, non c’è frigorifero a disposizione degli ospiti e non si può cucinare nella fascia oraria dalle 19 alle 22 (in quanto la stessa cucina è a disposizione del bar dell’ostello). In generale però l’ostello è piuttosto pulito e l’aria condizionata funziona perfettamente (anche troppo, per i nostri gusti). Dopo aver parcheggiato in zona a parcheggio libero, lontano dal centro, ci gustiamo una splendida passeggiata nel centro storico: Nizza è davvero bella, molto elegante seppur colorata, molto classica nonostante la presenza di edifici moderni, molto ordinata nonostante la massiccia presenza di turisti. Mangiamo velocemente in ostello e poi ci dedichiamo qualche ora di mare : la spiaggia di ciottoli si staglia bianchissima contro l’azzurro del mare … Insomma, la Costa Azzurra è davvero azzurra come dice il suo nome ! :-)

2° giorno – Venerdì 14 agosto Oggi è nuvoloso ed io intraprendo la mia prima gita culturale in solitaria. Vedrò due musei, dedicati a due artisti conosciutissimi: Chagall e Matisse. NON PERDETEVELI SE PASSATE DA NIZZA, meritano davvero una visita approfondita! Per entrambi, è necessario spendere almeno un’ora e trenta di visita, che nel mio caso – appassionata come sono di tornare a gustarmi almeno una seconda volta almeno le opere che mi hanno maggiormente colpita – diventa quasi il doppio. Una piacevole curiosità : le didascalie di questi musei sono anche in lingua italiana.

Inizio da MARC CHAGALL, il cui museo - situato in Avenue Docteur Ménard (Angolo Bd. de Cimiez) – raggiungo a piedi, in mezz’oretta di strada dal centro. Il biglietto di entrata costa 9 euro e comprende un’utilissima audio-guida (per ulteriori informazioni, è molto dettagliato il sito ufficiale: http://www.musee-chagall.fr). Questo museo è bellissimo anche all’esterno: sia lo stabile (minimalista, armonicamente inserito nella vegetazione) che il giardino (una perfetta composizione di macchia mediterranea) sono stati costruiti su istruzioni dello stesso Chagall, che ha voluto così celebrare la vegetazione mediterranea da lui tanto amata

  • 5505 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social