Lago di Garda, il paradiso autunnale del Golf

Il progetto di Consorzio e Regione “Lake Garda: The Perfect October Golf Course” coinvolge gli operatori del territorio e celebra i giocatori. A ricordare che il Garda in autunno è un vero paradiso per il Golf e per tutti.
Scritto da: Redazione TPC
lago di garda, il paradiso autunnale del golf
Giunge al termine “Lake Garda: The Perfect October Golf Course”, un progetto che il Consorzio Lago di Garda Lombardia, la DMO della sponda occidentale del più importante lago d’Europa, ha realizzato con il sostegno dell’Assessorato al Turismo, Marketing Territoriale e Moda di Regione Lombardia.
Un progetto che ha posizionato il Garda lombardo quale paradiso per tutti i golfisti del mondo, a partire strategicamente dal mese di ottobre quando il clima mite, i colori della natura ed il profumo delle sue produzioni rilasciano emozioni uniche. Scelta compiuta per destagionalizzare gli arrivi, incentivarli quando le strutture e i servizi turistici sono ancora a pieno regime ma non con i numeri dei mesi precedenti.
I 4 campi da golf di primo livello della sponda – il Garda Golf Country Club di Soiano del Lago, il Golf Bogliaco dell’omonima località, l’Arzaga Golf Club di Calvagese della Riviera, lo Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo -, sono stati coinvolti in un’ampia opera di comunicazione e promozione e in un Metatorneo cui i giocatori hanno partecipato con l’obiettivo di migliorarsi, ovvero diminuire il proprio “handicap”, ma anche con l’invito a conoscere le eccellenze del territorio nel tempo di vendemmia e di spremitura delle olive. Oggi, nella sede del Consorzio a Gardone Riviera, si è tenuta la premiazione dei vincitori con biciclette, soggiorni, trattamenti benessere e degustazioni pervenuti da molti sponsor e che ha visto salir sul podio i primi classificati tra uomini e donne per ogni fascia di miglioramento – Annamaria Froldi di Padenghe, il veronese Simone Guglielmi, Claudio Iasci di Chiusa (Bz), il bergamasco Michele La Gioia ed i bresciani Elisabetta Materossi ed Amedeo Perani – e 4 giovani promesse segnalate dai golf-club: il mantovano Alessandro Gambetti ed i bresciani Achille Ghidini, Gloria Chotika Nalomprom e Gabriele Sandrini.
Non solo: la collaborazione si è estesa ai diversi operatori del territorio, coinvolti nella costruzione di un nuovo prodotto turistico dedicato ai molti amanti di questo sport, che partecipa attivamente al processo di valorizzazione del Garda lombardo come Destination Brand per il Golf. Pochi giorni fa si è tenuta una giornata formativa diretta per agenzie viaggi, alberghi, strutture ricettive in genere, nella quale esperti del settore hanno illustrato ai partecipanti le opportunità di sviluppo turistico e i mutui vantaggi derivanti dalla collaborazione fra golf e territorio.
Perchè il lago di Garda in autunno è un vero paradiso per il golf e per tutti.


    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi anche