Dalla Tuscia ai Castelli, 10 borghi vicino Roma da visitare nel weekend

Un mix di tradizioni e bellezze naturali! Ecco i borghi vicino Roma da vedere 
Claudia Giammatteo, 23 Feb 2023
dalla tuscia ai castelli, 10 borghi vicino roma da visitare nel weekend

La bellezza e la maestosità di Roma è indiscutibile. La Capitale d’Italia è però anche “abbracciata” da diverse “regioni”, territori ricchi di tradizioni enogastronomiche, storiche e culturali uniche. I borghi vicino Roma da visitare sono infatti tantissimi e, in questa piccola guida, vogliamo parlarti di alcuni che vale davvero la pena visitare e che possono rappresentare la meta ideale per un weekend o una gita fuori porta.

Borghi vicino Roma: alcuni tra i più belli dalla Tuscia fino al mare

La città eterna è idealmente incastonata tra la Tuscia, i Castelli Romani, la Ciociaria e più a sud troviamo invece la Riviera d’Ulisse ricca di tesori nascosti e leggendaria terra amata dagli imperatori romani. Ma quali sono i borghi più belli del Lazio? Eccone alcuni che abbiamo selezionato per te:

Civita di Bagnoregio

civita di bagnoregio

Dalla bellezza struggente è nota come la “città che muore”. Civita di Bagnoregio è sospesa su un lembo di tufo in mezzo al mare dei calanchi,  collegato alla terraferma solo da uno stretto e ripidissimo viadotto pedonale di 300 metri, un caratteristica che lo rende unico, ma anche vittima all’erosione delle rocce.

Il centro storico è caratterizzato da un’atmosfera d’altri tempi, complici le testimonianze storiche romane, etrusche, medievali e rinascimentali. Tra queste meritano una menzione particolare i palazzi nobiliari dei Colesanti, dei Bocca e degli Alemanni, ma anche piazza San Donato, dove si trova la chiesa costruita sul sito di un antichissimo tempio etrusco.

Caprarola

caprarola

Sorge tra i Monti Cimini, nel cuore della Tuscia. Famosa soprattutto per Palazzo Farnese con i suoi  interni sfarzosi decorati con affreschi celebrativi della famiglia Farnese o a tema mitologico, è un piccolo borgo tutto da scoprire a piedi. Poco distante si trova il Lago di Vico, immerso in una zona naturalistica ideale per trascorrere una giornata all’aria aperta.

Tarquinia

tarquinia

È uno dei centri più importanti dell’antica civiltà etrusca, conserva un suggestivo centro storico e importanti siti archeologici riconosciuti patrimonio mondiale dall’Unesco. Imperdibile la Necropoli di Tarquinia che è il più grande nucleo di arte etrusca esistente e la più importante testimonianza della pittura antica, antecedente all’età imperiale romana.

Tuscania

tuscania

Un suggestivo borgo medievale di tufo caratterizzato dal colore rossastro della roccia. Tuscania custodisce diverse necropoli che la rendono molto importante dal punto di vista archeologico e storico. Bellissima la Basilica di San Pietro, mentre il centro storico pullula di botteghe e ristorantini nei quali gustare gli ottimi piatti locali.

Alatri

alatri

Ci spostiamo in Ciociaria, alle pendici dei Monti Ernici. Alatri è una delle città d’arte più importanti del Lazio meridionale, famosa come “la città dei ciclopi” per via dell’Acropoli preromana circondata dalle mura megalitiche di pietra perfettamente conservate, nelle quali si apre Porta Civita.

Tra i numerosi monumenti troviamo il Duomo di San Paolo e il “Labirinto di Alatri”, un misterioso affresco anonimo (custodito nel Convento di San Francesco), rinvenuto casualmente nel 1997 che raffigura un labirinto il cui  percorso è identico a quello raffigurato sul pavimento della Cattedrale di Chartres in Francia, il che lo rende ancora più affascinante.

Anagni

anagni

La città dei Papi (in quanto ha dato i natali a ben quattro Papi) vanta un centro storico medievale ricco di palazzi storici e vicoli suggestivi. Sulla sua Porta Cerere, sono riportate le parole di Dante che, nella Divina Commedia, descrivono il famoso “schiaffo d’Anagni” avvenuto all’interno di Palazzo Bonifacio VIII, ovviamente da non perdere. Meravigliosa la romanica Cattedrale di Santa Maria Annunziata nella quale si trova la Cripta di San Magno che conserva un ciclo di affreschi preziosissimi.

Castel Gandolfo

 castel gandolfo

Affacciato sul lago Albano e riparata dalle pendici dell’antico Monte Cavo, è molto vicino a Roma e ospita la residenza estiva dei pontefici. Castel Gandolfo, facente parte dei famosi Castelli Romani, custodisce un centro storico antico, ricco di storia nel quale troviamo i resti della Villa di Domiziano, la Fattoria Vaticana e la Chiesa di San Tommaso di Villanova, con la fontana progettata dal Bernini.

Ferentino

ferentino

Tra i borghi più belli del Lazio spicca Ferentino che sorge precisamente in cima a un colle che domina la vallata del fiume Sacco. Le sue origini sono leggendarie: si narra che sia stato fondato dal Dio Saturno dopo la cacciata dall’Olimpo. Meravigliosa la Cattedrale di Santi Giovanni e Paolo, la Chiesa Abbaziale di Santa Maria Maggiore in stile gotico cistercense e l’Acropoli, visitabile in tutta la sua interezza.

Subiaco

Subiaco

Importante tappa del Cammino di San Benedetto, Subiaco sorge a scalinata su una rupe rocciosa che domina la valle a destra del fiume Aniene. Sulla cima della collina svetta la Rocca abbaziale che si raggiunge percorrendo tortuosi e affascinanti vicoli.

Sperlonga

Sperlonga

Non molto vicino a Roma, ma comunque facilmente raggiungibile dalla Capitale, è il borgo caratterizzato dal colore bianco delle case, degli archi e delle scalette che portano al mare. Qui, nella Riviera di Ulisse, gli imperatori romani amavano trascorrere le loro “vacanze” e infatti troviamo i resti della villa di Tiberio con la grotta che ne espone i reperti. 

La lista dei borghi vicino Roma è molto più lunga, ma ora hai già l’imbarazzo della scelta sulla meta per il tuo prossimo weekend!



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi anche