Maraton...ando per New York!

Lo scopo della mia partenza per New York, essendo un appassionato runner, era di correre la Maratona di New York: una delle 5 maratone più importanti al mondo. Scopo non secondario però, era visitare una città di grande fascino.

Diario letto 1491 volte

  • di maratona22
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

Lo scopo della mia partenza per New York, essendo un appassionato runner, era di correre la Maratona di New York: una delle 5 maratone più importanti al mondo. Scopo non secondario però, era visitare una città di grande fascino.

Ho comprato con grande anticipo, quasi un anno, un pacchetto comprendente pernottamento e iscrizione alla maratona da uno dei tour operator che provvedono in Italia, solo loro, alla distribuzione dei pettorali per la corsa. Il largo anticipo è dovuto alla grande richiesta di partecipazione all'evento sportivo: quest'anno si sono iscritti quasi 50000 atleti!

La partenza è stata preceduta da una grande preparazione dei documenti necessari alla partenza (passaporto ed Autorizzazione Elettronica ESTA), una certa quantità di dollari (anche se si usano poco, preferiscono le carte) ed alla informazione sulle attrazioni da visitare, cercando, possibilmente, di evitare le relative code ed eventualmente risparmiare qualcosa.

Per tale scopo ho chiesto on-line tre New York City Pass, che è un carnet di biglietti d'ingresso a 6 attrazioni principali, ingressi pagati a forfait:

  • Museo americano di storia naturale
  • Empire State Building
  • Museo Guggenheim
  • MoMA
  • The Metropolitan Museum of Art
  • Crociere Circle Line

Partenza Giovedì 31 Ottobre 2019

Partenza da Pisa ore 13,15 – Arrivo a Parigi ore 15,00

Partenza da Parigi ore 16,35 – Arrivo a New York ore 19,40 (Durata volo 8 ore e 5’)

Trasportati con macchina fornita da Terramia (Tour Operator) ad Hotel NewYorker 481 Eight AvenueStanza N° 2551.

Venerdì 1 Novembre 2019Totale a piedi 8,3 km

Ancora stanchi per il viaggio ed il cambiamento di fuso orario (6 ore), siamo scesi alla vicina Penn Station della Metro. Qui alle biglietterie automatiche abbiamo acquistato tre Card, molte economiche, per viaggiare sia su Metro che su Bus.

Presa la linea 1 South Ferry scendendo alla 12 fermata : South Ferry Subway Station.

Abbiamo quindi fatto una passeggiata a Battery Park da cui si poteva ammirare in lontananza la Statua della Libertà. Costeggiato il Castle Clinton e quindi attraversando la Battery Urban Farm (ricca di scoiattoli) siamo entrati nel quartiere della Borsa a Wall Street. Il nome della via risale al muro, Wall in inglese, costruito nel Seicento per proteggere Nuova Amsterdam, così si chiamava New YorK quando era territorio olandese, dagli attacchi delle colonie del New England e dalle tribù indiane.

Presso il Bowling Green Park ci siamo trovati di fronte al Toro di Wall Street, una scultura in bronzo realizzata dall'artista italiano naturalizzato statunitense Arturo Di Modica.

A 300 m. di distanza ammiriamo la Trinity Church. La Chiesa è aperta tutti i giorni dalle 8.00 alle 18.00. Usciti dalla Chiesa, imboccando Wall Street ci siamo trovati di fronte alle vetrine di Tiffany e ci viene, ovviamente, in mente la splendida Audrey Hepburn, che le ammirava sognante mangiando brioche e sorseggiando del caffè in un bicchiere di carta nel famoso film.

Al numero 11 di Wall Street si trova la Borsa di New York. Di fronte alla Borsa, al 26 di Wall Street c’è la Federal Hall con la statua di George Washington, il primo presidente degli Stati Uniti.

Lasciata Wall Street ci siamo diretti verso il fiume Hudson. Dopo circa 1 km abbiamo raggiunto il Memorial: due enormi vasche costruite in quello che era lo spazio occupato dalle due torri gemelle (Twin Towers). Durante la mattina di martedì 11 settembre 2001, le due torri vennero colpite da due aerei dirottati. Dopo alcune ore crollarono

  • 1491 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social