New York, Philadelphia, Washington

Viaggio a New York, con rapide deviazioni a Philadelphia e a Washington (in bus).

  • di Federica.
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

GIORNO 0: MILANO/PARIGI/NEW YORK

GIORNO 1: NEW YORK – CENTRAL PARK E ASSAGGI DEL QUARTIERE HARLEM

Il nostro viaggio incomincia da New York e a New York finisce.

New York è una città da girare a piedi: i marciapiedi sono grandi e affollati, e l’orientamento è molto facilitato dalla griglia geometrica della città. Senza accorgersene si percorrono km e km, persi con il naso all’insù in una città così differente dalle grandi città e capitali europee a cui eravamo abituati.

La prima giornata incomincia alla Columbia University, prosegue con la Cattedrale di St John the Divine, ai confini del quartiere Harlem, e viene poi integralmente dedicata al passeggiare in Central Park. Tante volte nei film avevamo visto le sue vie e avevamo immaginato di essere lì insieme ai personaggi delle nostre serie tv preferite. E allora eccoci catapultati negli scorci più famosi e iconici di sempre, dal Conservatory Garden ai campi da baseball, dal San Remo ai tanti grandi e piccoli laghi, dal museo di storia naturale alle statue di Alice, Andersen e Balto, dal Belvedere Castle al Bow Bridge, dalla Bethesda Terrace al The Mall, fino a giungere al famoso Luna Park/pista da pattinaggio e al Gapstow Bridge.

La giornata si conclude al Columbus Circus e al Lincoln Center for the Performing Arts, (sul retro c’è anche la Juilliard School!), dopo aver percorso circa 15 km a piedi.

Cena nei pressi di Union Square, in cui abbiamo la nostra base.

GIORNO 2: NEW YORK – BROOKLYN E IL QUARTIERE FINANZIARIO

Decidiamo di percorrere il Ponte di Brooklyn in senso opposto, ovvero da Brooklyn verso Manhattan. Prima tappa, raggiunta in metro, è quindi la Grand Army Plaza, da cui raggiungiamo a piedi, passando davanti al Brooklyn museum, il Pratt Institute e la Higgings Hall (scuola di architettura in parte realizzata da Steven Holl). Sempre a piedi, ci dirigiamo verso il Ponte di Brooklyn, da cui si gode una splendida vista sugli edifici di Manhattan (da notare la Beekman Tower di Ghery e il nuovo WTC). Attraversandolo, ci si ritrova nei pressi del quartiere finanziario di New York.

Su City Hall Park affacciano gli edifici più importanti della città: il New York City Hall, la corte suprema e la corte di appello. La piazza è gremita di gente, turisti e normali cittadini e lavoratori che pranzano sulle panchine o si rilassano all’ombra.

Rapido passaggio davanti alla torre al 56 di Leonard St di Herzog e De Meuron, per poi visitare la St Paul Chapel e la Trinity Church. La strada prosegue con il Charging Bull e la Governement house, deviando in Wall Street dove risiede la Federal Hall, fino a raggiungere Battery Park. Molto bella la pista ciclo pedonale che si affaccia verso il New Jersey, nei pressi di Battery Park.

La giornata si conclude con la visita al Memoriale dell’11 settembre e al WTC. Il martedì pomeriggio (giorno da verificare) l’accesso al museo è gratuito.

In totale sono stati percorsi circa 12 km a piedi.

GIORNO 3: NEW YORK – ROOSVELT ISLAND E MIDTOWN

Prima tappa è il memoriale a Roosvelt di Louis Kahn, sulla Roosvelt Island, raggiunta in metro. Da qui si gode un bellissimo panorama sugli edifici della Upper East Side e della Midtown.

Rientrati sulla “terraferma” di Manhattan, passaggio davanti al famoso negozio Bloomingdale’s (in cui dovrebbe lavorare Rachel Green!), alla Sinagoga centrale e al Seagram Building di Mies Van der Rohe. Lungo Park Avenue si giunge infine al MetLife Building e alla Grand Central Terminal (interni bellissimi)

  • 1445 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social