Viaggio a New York

Esperienza emozionante in una metropoli variopinta, cordiale, chiassosa ma che ti affascina e coinvolge

Diario letto 3195 volte

  • di fabang
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Salve a tutti, siamo appena tornati da un magnifico viaggio nella Grande Mela per festeggiare il nostro 10° anniversario di matrimonio. E' stata un'esperienza unica. Abbiamo prenotato tutto da casa senza incontrare grandi difficoltà e tutto è andato come previsto. Solo l'hotel non è stato esattamente come ci aspettavamo perché la stanza era troppo calda e in strada c'erano i lavori in corso. La posizione dell'hotel era fantastica. Starbucks proprio sotto l'hotel, perfetto per colazione con "Wet cappuccino". Subito di fronte si trovava la metro. Per più di quattro giorni di soggiorno consiglio di fare la metrocard con abbonamento da 29 dollari settimanale e ingresso illimitato. Attenzione ai treni; l'ideale è avere una cartina con indicazione delle fermate abbinate ai relativi treni per poter usare sia gli espressi che i locali. All'inizio avevamo la cartina normale con indicazione solo della linea e ci siamo persi. Ground Zero è il luogo più triste e toccante; si visita gratuitamente come anche il museo dei nativi americani. Bello passeggiare lungo la sponda dell'Hudson partendo dal Winter Garden verso Battery Park. BrooKlyn Bridge fantastico, da fare a piedi magari partendo da Brooklyn dopo la metro, a ritroso verso Manhattan. Da prendere la metro che passa dentro il Manhattan Bridge. Prendete anche la teleferica per Roosevelt Island dove c'è solo l'ospedale ma è bello il panorama. Soho non ha sopreso come avevo immaginato. Il Village è emozionante, punto di partenza per una lunghissima passeggiata verso la 5^ strada. Flatiron Building grandioso, poco distante Eataly per un momento di orgoglio nazionale, molte persone sempre. Empire eccezionale, consiglio di iniziare a fare la coda all'ora di cena, verso le sette di sera. Siamo riusciti a vedere il panorama sia con la luce del giorno che con le primi luci della sera. Per i negozi sulla 5^ si iniziano a vedere i più "economici" dalla 33^ strada in poi verso il centro. Il Madison Square Garden tappa obbligata, come Macy's. La Central station e la Public library evocano le immagini di tanti film, da visitare passeggiando a piedi sulla 42^ strada. Times Square da visitare la sera, moltissima gente di tutte le razze. A NY si mangia qualcosa praticamente a qualsiasi ora. Sconsiglio di mangiare ai Mc Donald's, l'unico veramente valido è quello sulla piazza di Times Square. Una valida alternativa è il Factory Bread, dove puoi creare i piatti scegliendo gli ingredienti. Consiglio di mangiare almeno una volta da Stardust tra la 51^ e la Broadway; i camerieri servono ai tavoli e cantano i musical, emozionante. La 5^ strada, verso la 57^ è la parte più turistica e conosciuta di Manhattan con St.Patrick's Cathedral, il Rockefeller center, la Trump tower e tutti i negozi più lussuosi. Consiglio di visitare il Central Park a piedi, ci vuole tutto il giorno ma lo gusti in pieno. Partendo da Columbus Circle bisogna fermarsi a "heckscher playground", togliersi le scarpe e fare "a piedi nudi nel parco"! Per godere dello sky line gratis, si può prendere il ferry boat la sera da Battery Park. Cosa fare ancora? Andare a trovare la Statua della Libertà! Con il battello che parte da Battery Park si raggiunge prima l'isola della Statua della Libertà (Liberty Island) e poi si riparte per Ellis Island. Un'ultima "chicca" è la crociera con cena "Bateaux New York" su un battello tutto vetri che permette di ammirare tutta la città illuminata. Consiglio: vestirsi a "cipolla", molto utile felpa con cappuccio o cappello e sciarpina per il vento che può essere veramente fastidioso. Forse siamo stati solo fortunati, ma abbiamo incontrato persone davvero gentili, disponibili e cordiali.

  • 3195 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social