Annapurna round trekking

E' cominciato per "gioco"...partire da solo e mettersi alla prova in un posto considerato "estremo"...adesso che sono tornato sento il bisogno di scrivere i miei pensieri per sfatare anche un pò le dicerie su un posto che considero uno dei ...

Diario letto 8986 volte

  • di Massimiliano Gasparini
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: da solo
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

E' cominciato per "gioco"...Partire da solo e mettersi alla prova in un posto considerato "estremo"...Adesso che sono tornato sento il bisogno di scrivere i miei pensieri per sfatare anche un pò le dicerie su un posto che considero uno dei più belli in assoluto...Io non vi tedierò con il solito racconto/resoconto dei giorni passati là, di quante ore si cammina, di come si mangia, dei paesaggi...Vorrei invece tentare di trasmettervi le sensazioni che mi sono riportato in Italia...

La prima è una "massima" che ho "coniato" e fatto mia per tutto il mese: QUI' NON POSSIEDONO NULLA MA HANNO TUTTO, NOI POSSEDIAMO TUTTO MA NON ABBIAMO NULLA...

Iniziamo da kathmandu...Il grande caos...Tantissime persone in giro, frenetiche ma rilassate...Tanti negozietti in Thamel (la zona turistica)...Un esplosione di colori, suoni, odori che ti colpiscono e ti appagano...Pace..Una pace immensa che ti permea..Ti viene subito voglia di camminare e di perderti nella miriade di viuzze della città...Per poi trovarti di colpo in una zona meno turistica e sentirti tranquillo ed in pace con il mondo.

I templi...Inutile dire che ci passi le ore come fossero minuti...Quello con gli occhi di Buddha poi...Fantastico!!! E' TUTTO ED IL CONTRARIO DI TUTTO!!!! A kathmandu si può tranquillamente dormire in una stanza decente per 3 euro (Eco Hotel - Thamel), e mangiare con 1 euro...Oppure spenderne 35 all'hotel Vaishali...Up to you.

Poi il trekking...Anche quì le sensazioni e le emozioni si sprecano...Devo innanzitutto dire che io non sono un superman nè un camminatore abituale...Fumo e faccio un lavoro "sedentario"...Ed il viaggio l'ho deciso ed organizzato in un mese...Fate voi...Sfatiamo il mito dei superman...La prova più difficile e dura la dovrete affrontare verso la vostra mente, le vostre abitudini...Dimenticate il vostro orologio...I primi giorni io diventavo matto, guardavo l'ora di partenza e dopo 1 oretta di cammino (che mi sembravano 3) guardavo l'orologio e mi deprimevo...Al terzo giorno o morivo io o moriva lui...Quindi...Nello zaino. le sistemazioni per la notte...Il prezzo medio è di 1 euro a notte (senza bagno in stanza chiaramente) ed alla sera niente luce nè acqua calda (anche se loro scrivono 24 ore su 24)...Niente riscaldamento chiaramente, quindi un buon sacco a pelo è d'uopo...Per mangiare in media si spendono 6/8 euro al giorno (colazione, pranzo e cena)...Insomma preventivate una spesa di circa 10/12 euro al giorno...

Se avete un budget limitato vi consiglio di prendervi un portatore e non una guida...I portatori comunque conoscono le strade, e vi saranno più utili se (come me) avete uno zaino troppo pesante (15 Kg.).

Il prezzo per un portatore trovato a KTM oscilla tra gli 8 ed i 10 euro al giorno...Se siete "avventurosi" non prenotatevi nulla dall'Italia...Là è una manna sia per gli acquisti sia per trovarvi un trekking da fare (ci sono circa 4/500 agenzie trekking solo in KTM)...Io ho acquistato tutto là...Un giaccone in goretex bello pesante ed impermeabile l'ho pagato 15 euro...E mi ha portato fino a 5.416 metri facendo ottimamente il suo dovere...Una felpa North Face 7 euro...Scarpe da trekking 19 euro...Magliette 1,50 euro...E così via Del giro mi è rimasta nel cuore Manang...Il super flash..HA! da lì si inizia davvero a fare sul serio, gli Dei delle montagne sono davanti a te...E tu li tocchi...Ma solo dopo 6 giorni dall'inizio del trekking ci arrivi...Da lì in poi è tutta una salita ma con un panorama inspiegabilmente fantastico.

I tempi quì sono più che rarefatti...Le persone sono abituate ad andare solo a piedi...6 ore di distanza da un paese all'altro sono poche...(per loro..Eheheh), bisogna davvero perdere i ritmi e le frenesie dell'occidente sennò si "scoppia" subito...Adeguarsi ai loro ritmi, ai loro costumi..

  • 8986 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nepal Mountain Guide
    , 28/7/2013 11:10
    Annapurna base camp Trekking, hiking
    The Annapurna Sanctuary is “high glacial basin lying forty km directly north of Pokhara. This oval-shaped plateau sits at an altitude of over 4000 metres, and is surrounded by a ring of mountains, the Annapurna range, most of which are over 7000 metres.With the only entrance a narrow pass between the peaks of Hiunchuli and Machapuchare, where run-off from glaciers drain into Modi Khola River, the Sanctuary was not penetrated by outsiders until 1956. Because of high mountains on all sides, the Annapurna Sanctuary receives only 7 hours of sunlight a day at the height of summer. The unique combination of heights and depths in the Annapurna Sanctuary give rise to an extraordinary variety of ecosystems. The south-facing slopes are “covered in dense tropical jungles of rhododendron and bamboo”, while the north-facing slopes, in the rain shadow, have “a drier colder climate similar to that of the near-by Tibetan Plateau.”
    The entire sanctuary was held as sacred to the Gurung people, one of the many native people to inhabit the area. They believed it was the repository of gold and various treasures left by the Nāgas, the serpent-gods known in India. The sanctuary was believed to be the home of several deities, from Hinduism and Buddhism as well the older animistic gods. The peak of Machapuchare at the entrance was believed to be the home of the god Shiva, and the daily plumes of snow were thought the smoke of his divine incense. Until recently, the local Gurung people forbade anyone from bringing eggs or meat into the Annapurna Sanctuary, and women and untouchables were prohibited from going there as well.
    In recent years, the number of trekkers to the Sanctuary has increased substantially, in part because the Sanctuary forms the base of one of the major routes to the peaks of the Annapurna range. The Annapurna Sanctuary is now part of the Annapurna Conservation Area Project, which places restrictions on number of outside travelers, gathering of firewood, and domestic animal grazing.
    Annapurna base camp Itinerary:
    Day 01: Fly/ drive Kathmandu to Pokhara.
    Day 02:Drive to Nayapul,Trek to Tikhedhunga (1540)
    Day 03: Trek to Ghorepani (2855m)
    Day 04: Trek to Tadapani.(2590m)
    Day 05: Trek to Chomrong (2170m)
    Day 06: Trek to Himalaya Hotel (2900m)
    Day 07: Himalaya Hotel to Machhapuchhre Base Camp (MBC) (3700m)
    Day 08: MBC -Annapurna Base Camp (ABC) & back to MBC or Deurali.
    Day 09: MBC/Deurali to Bamboo (2500m)
    Day 10: Bamboo to Chomorong. (2170m)
    Day 11: Chomorong to Ghandruk (1940m)
    Day 12: Ghandruk to Tolkha. (1710m)
    Day 13: Tolkha to Dhampus. (1510m)
    Day 14: Dhampus to Pokhara. (820m)
    http://www.nepalguideinfo.com/
    http://www.hikehimalayas.com/
    Email-:sanjib-adhikari@hotmail.com
    http://www.nepalguideinfo.com/Annapurna-circuit-Trek.php
    http://www.nepalguideinfo.com/Annapurna-Sanctuary-Trek.php
    http://www.nepalguideinfo.com/Ghorepani-Poonhill-Trek.php
    http://www.nepalguideinfo.com/Mardi-Himal-Trek.php
    http://www.nepalguideinfo.com/Ghandruk-Panorami-Trek.php

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social