Consigli pratici per visitare Napoli

Un'intera settimana di vacanza in città, per poterla vivere più a fondo

Diario letto 4011 volte

  • di I viaggi di Ines
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Per le mie ultime vacanze estive ho scelto la Campania, regione variegata e ricca di posti da scoprire. Un’estate italiana, di quelle con il sole che scotta la pelle, i ripetuti bagni in mare e una full immersion culturale e gastronomica. Il tutto condito dal giallo e dal profumo dei limoni che proprio in questi territori trovano il clima ideale per crescere rigogliosi.

In queste due settimane sono stata risucchiata in un vortice di emozioni che mi ha risputata fuori con qualche chilo in più e con la macchina fotografica piena di immagini che rimarranno indelebili nella mente e nel cuore. Protagonisti i territori che dalla zona vulcanica attorno al Vesuvio si allungano verso sud trasformandosi in quella fascia costiera tanto bella da essere stata dichiarata Patrimonio dell’UNESCO.

Ecco il mio itinerario percorso utilizzando esclusivamente mezzi pubblici: alla faccia di chi dice che al Sud il trasporto pubblico è inesistente! Certo, alcuni collegamenti andrebbero potenziati o rinnovati, ma devo ammettere che mi sono trovata bene sia in termini di puntualità che di capillarità sul territorio.

NAPOLI

Visitare il capoluogo partenopeo ed avere la presunzione di capirne le dinamiche è l’errore più grande che si possa commettere. Napoli è una città particolare, a tratti contraddittoria, che deve essere semplicemente vissuta. Esploratela in lungo e largo per vedere come cambia continuamente forma e faccia, a seconda del quartiere in cui ci si trova e dell’orario in cui la si vive.

Napoli è un’esplosione di colori, di rumori, di odori. E’ la vita che scorre veloce senza troppe regole nei vicoli che si intrecciano ad angolo retto. E’ la gente si sposta a colpi di clacson o in sella a motorini che riescono a trasportare un’intera famiglia senza casco ed in barba ai sensi unici. E’ la genuinità che si incontra per strada nei bambini che parlano il dialetto o nei pochi e semplici ingredienti che si usano per preparare la pizza, simbolo di italianità nel mondo. Napoli è religiosità, è fede incondizionata nel miracolo del sangue di San Gennaro che si scioglie tre volte l’anno; è trovare ad ogni crocevia un’edicola con la statua della Madonna adorna di fiori, lumini e foto di chi non c’è più. Napoli è il caos dei mercati rionali, il vociare di chi compra e chi vende, i cestini calati dalle finestre dei piani alti che vengono riempiti con la spesa. È superstizione, è scaramanzia che prende la forma dei corni rossi in terracotta o degli scartellati (i gobbi adorni di simboli portafortuna). Napoli è l’artigianato che si può apprezzare (e fotografare) camminando a San Gregorio Armeno, la via dei presepi fatti a mano. E’ anche la grande metropoli sotterranea, invisibile agli occhi, piena di cunicoli e cisterne ancora da scoprire in cui si destreggiavano i monacielli e dove si rifugiavano intere famiglie per scappare dai bombardamenti.

A rappresentare i due volti di una città in cui il degrado dei quartieri più poveri convive con l’eleganza di alcune zone del centro ci pensa la Smorfia: dietro ai 90 numeri della tombola si nascondono le cose belle e quelle brutte, i cibi e gli emblemi della tradizione partenopea.

Lasciatevi conquistare da tanta autenticità, seppur con un occhio di riguardo perché (ahimè!) il pericolo è sempre in agguato. Quindi mano sul portafoglio, borsetta tenuta ben davanti e tasche degli zaini privi di cose di valore per sfuggire ai borseggiatori che spesso prendono di mira proprio i turisti. C’è da dire che negli ultimi anni qualcosa sta cambiando, complici una maggiore consapevolezza ed una grande voglia di riscatto. Da questo spirito sono nate le “eccellenze campane”, non solo nell'offerta culinaria sempre più ricercata, ma anche in quella nuova rete di servizi volti a migliorare lo stile di vita di chi a Napoli ci vive oppure è semplicemente di passaggio

  • 4011 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social