Un viaggio in Birmania: pagode e mare

un viaggio in Myanmar con le visite tradizionali con organizzazione propria e un soggiorno al mare

Diario letto 32097 volte

  • di gabriella49
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

L’inverno a Milano è lungo e, come da alcuni anni si cerca di spezzarlo con un viaggio in paesi caldi; quest’ anno la scelta è caduta sulla Birmania dove siamo stati dal 31.12.09 al 15.01.10.

Eravamo in quattro, due coppie ormai appartenenti, sia pur da poco, alla terza età; persone pratiche, sportive, adattabili, ma in considerazione dell’età, con la necessità di un minimo di confort.

Abbiamo attinto molte delle informazioni dal sito di turisti per caso, sito davvero ottimo per l’organizzazione. Abbiamo saputo dell’esistenza di Teo, di cui ormai tutti parlano, e l’abbiamo contattato per farci organizzare il nostro viaggio; abbiamo comunque preferito viaggiare senza la sua guida, perché ci fa sentire più protagonisti affrontare di giorno in giorno i piccoli problemi che ogni viaggio comporta scegliendo in base alle situazioni che via via si presentano.

Teo, quindi, sulla base di un programma da noi presentato, ci ha prenotato gli alberghi (alcuni proposti da noi, altri scelti da lui in una categoria media ), i voli interni e l’auto con autista; il pagamento è stato effettuato in dollari al nostro arrivo a Yangoon, dove ci aspettava il nostro autista. Raccomandiamo ancora come già altri turisti per caso biglietti nuovi, senza scritte o pieghe.

Mi sembra inutile illustrare i diversi siti visitati, perché sicuramente per questo si possono consultare delle buone guide: noi avevamo la Lonely Planet per gli aspetti pratici e la Polar per le informazioni più storiche e ambientali.

Tralascio anche le emozioni perché queste sono strettamente personali e dipendono dal proprio modo di essere e dallo stato d’animo.

Riferisco invece il nostro programma con alcune indicazioni che potrebbero rivelarsi utili per pianificare un eventuale viaggio

1° giorno: arrivo a Yangoon, vista delle pagode Shwedagon, Sule e Chauktatgyi. Trasferimento a Kinpun in circa 4 ore. In corso di trasferimento visita di Pegu. Pernottamento al Golden Sunrise Hotel (confortevole), cena al ristorante dell’Hotel (cibo cinese, non particolarmente interessante, 12 $ la coppia)

2° giorno: visita della Roccia d’oro con camion locali e percorso di circa 45’ a piedi (si segnala la difficoltà a salire sui camion nei giorni di festa; infatti i camion sono presi letteralmente d’assalto dai locali che si arrampicano sulle fiancate per trovare posto). Nel primo pomeriggio trasferimento in 4 ore circa a Taungoo. Pernottamento e cena al Mother House (sconsigliato l’hotel, molto squallido, invece discreta la cena, sempre cibo cinese, circa 10$ la coppia)

3° giorno: trasferimento da Taungoo a Kalaw in circa 9 ore. Strada scorrevole a doppia corsia per circa 200 chilometri, quindi una settantina di chilometri su strada con fondo molto dissestato e velocità molto ridotta (circa 30km ora). Si attraversa dapprima una campagna coltivata e con la presenza di numerosi villaggi di capanne e successivamente si affronta la parte collinare e montuosa. Distensivo ma un po’ monotono il percorso pianneggiante, più spettacolare la parte montagnosa. Pernottamento al Pine View Hotel, un po’ vecchiotto, situato nella zona più verde, ma un po’ distante dal centro, cena ottima dalle 7 sorelle (davvero consigliabile, cucina shan, cibo curato, gustoso e intrigante 14$ a coppia)

4° giorno: trasferimento in circa 2 ore a Nyaungshwe e giornata sul lago Inle con barca contattata al momento (18$) Atmosfera rilassata . Piacevole la vista della vita sull’acqua, dalle abluzioni personali al bucato, al market, e visite interessanti: silver factory, floating gardens, Daw oo paya, silk factory, Inthein con i suoi stupa, Nanpan. Pernottamento al Paradise (confortevole) e cena allo Smiling moon (buona cucina cinese, ma lentissimo il servizio,12 $ a coppia)

  • 32097 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social