Miami è la Sorgente della tendenza

Frutto dell'ibridazione positiva tra Caraibi e cultura metropolitana americana

 

Noi siamo arrivati a Miami partendo, in macchina, da New York, lungo la costa orientale e atlantica degli USA. Il viaggio è stato interessante: abbiamo sperimentato la guida rilassata ai 90 all’ora, il cambio automatico, le autostradone, i supermercati, i piccoli luoghi di ristoro tipici delle "strade blu", gli Amish e poi la Florida, Orlando-Disneyland, le barche col fondo vetrato per vedere quel che resta dei coralli ecc ecc ecc.

Arriviamo a Miami di notte e improvvisamente appare una macchina della polizia che, come nei film, ci taglia la strada e ci blocca. Ma avevano intenzioni molto pacifiche. Ci hanno subito sgamato: "Siete turisti, con una macchina a noleggio! Cosa ci fate in giro a quest’ora? Dove siete diretti?" E noi timidamente: "A Key West, siamo di passaggio…" . "E allora andate, andate forte, senza badare a semafori o a limiti di velocità, e senza fermarvi!". Avevamo beccato il momento sbagliato (c’erano state rapine ai turisti) e il quartiere sbagliato. Abbiamo tirato dritto, abbiamo attraversato le Keys, visto la casa di Hemingway, gustato il sapore tipico di questa zona caraibico-yankee, tra il Mississipi e Via col Vento ecc ecc. Poi siamo tornati, cautamente, a Miami. In realtà il pericolo, anche allora, era stato un po’ ingigantito dai poliziotti preoccupati e comunque quel tempo ora è passato.

Per noi Miami in quella occasione è stata soprattutto il Deco District (una serie di edifici degli anni ’30 fin troppo restaurati), la spiaggiona con i belloni e le bellone e soprattutto i maniaci degli sport (corrono, pattinano, saltano…), le Ville bellissime sulle acque interne, e poi Calle 8, cioè la zona dei Cubani.

Anche recentemente abbiamo parlato di Miami col nostro amico Marco Zanardi, in arte Orea Malià, che fa il parrucchiere in senso lato, cioè si occupa di mode, tendenze, estetica, look, musica: in una parola di immagine. Lui a Miami ci torna spesso, ed è la sua meta preferita. Gli abbiamo chiesto cosa ci trova a Miami, e lui ha ribadito il suo entusiasmo. Per Marco, Miami è il luogo per eccellenza in cui si sperimentano nuovi tipi di mode, nuovi comportamenti, nuovi locali, nuovi modi di aggregazione. Forse per l’ibridazione positiva tra Caraibi e cultura metropolitana americana, tra Cuba e New York, c’è un fermento spontaneo, "popolare", che produce con naturalezza le novità che poi vengono sfruttate e confezionate dalla moda, dalla musica. Miami è la Sorgente della tendenza! Parola di Orea Malià!

  • 2829 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. DIDIADRY
    , 18/7/2011 11:00
    ciao Syusy e Patrizio!
    .. ehh Miami... troppo bella l'atmosfera... ma anche a Key West... ma il tramonto a Mallory Square lo avete visto?
    Come ha fatto a sapere la polizia che la vostra macchina era a noleggio? per sicurezza non c'è nessun simbolo che lo attesta.. proprio per evitare furti e rapine ai turisti...
    Ciao!
    Adriana

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social