Yucatan e Chiapas

Stufi del grigio e freddo inverno, la voglia di sole e di colori ci ha spinto ad optare per un bel viaggio in Messico

Diario letto 20880 volte

  • di nerazzurro
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Stufi del grigio e freddo inverno, la voglia di sole e di colori ci ha spinto ad optare per un bel viaggio in Messico. Lo abbiamo definito il nostro secondo viaggio di nozze. Praticamente lo abbiamo organizzato da soli leggendo qua e la qualche recensione e la preziosissima guida lonely planet che ci ha accompagnati dal primo all'ultimo istante del nostro viaggio. Dall’Italia, tramite una agenzia di viaggi, abbiamo prenotato volo, automobile per la prima settimana, le prime due notti in hotel e la settimana di soggiorno mare all_inclusive ad Akumal in Riviera Maya per un costo di 2900 € in due.

26 febbraio

Finalmente si parte, partenza da Roma Fiumicino destinazione Cancun, scalo a Madrid e Miami. Arriviamo in serata a Cancun intorno alle 20 un po stanchi. In aeroporto andiamo subito a prendere l’auto a noleggio con la quale ci dirigiamo al Best Western Hotel in zona ciudad molto facile da raggiungere. L’Hotel non è un gran che per quello che l’agenzia ci ha fatto pagare, il doppio di quanto costava in loco, ma siamo talmente contenti di essere in Messico che non ci facciamo caso più di tanto…. È iniziata la nostra bella avventura!!!!!!

27 febbraio (Cancun – Valladolid – Chichen Itza – Campeche)

Al mattino ci svegliamo abbastanza presto, riposati. Sappiamo di dover fare molta strada per quello che abbiamo programmato da vedere, quindi facciamo un giro in auto per la zona Hotelera di Cancun, niente di che, ma ci serve per respirare subito l’aria del mar dei Caraibi. Direzione Chichen Itza, percorriamo la strada 180D Cancun - Merida a pagamento, in quanto è più veloce e priva di “TOPE”, i dossi che hanno rappresentato un incubo durante il nostro tour. Prima di arrivare alla famosa meraviglia del mondo, facciamo tappa a Valladolid (dopo 150 km circa), cittadina ricca di profumi, di case tinte di colori pastello, attraversata da stradine affollate di gente sorridente che passeggia al ritmo di musica caraibica. Arriviamo a Chichen Itza. All'ingresso del sito veniamo avvicinati da una guida, autorizzata, che parla italiano, si chiama Alfredo, si propone per accompagnarci e ispirandoci subito fiducia accettiamo di avvalerci di lui, quindi facciamo i biglietti al costo di 166 pesos a persona; mentre la guida la paghiamo personalmente alla fine della visita per un costo di 500 pesos. Siamo molto soddisfatti della nostra guida, ci ha dedicato circa tre ore durante le quali ci ha spiegato ed illustrato nei minimi dettagli la storia del sito, gli usi e costumi dei maya che ivi hanno vissuto ed inoltre è stata anche molto utile per i suggerimenti che ci ha dato per il prosieguo del nostro viaggio. Ci hanno molto colpito gli effetti sonori alla base della piramide (applaudendo in una posizione precisa ai piedi della piramide si avverte come eco un suono simile al verso di un uccello il Quetzal) e quelli nel campo della pelota (applaudendo si percepisce un eco che ripropone sempre sette rintocchi). E’ consigliabile affidarsi ad una guida se si vuole veramente essere rapiti dalla magia del posto. Restiamo fino alle 17 ora di chiusura e visto che dobbiamo percorrere molti km per arrivare a Campeche (cica 300 km e 4 h di viaggio), decidiamo di partire e di non assistere allo spettacolo di luci e suoni che si svolge alle 19. Ripercorriamo la 180 D, lungo il tragitto vorremmo fermarci a visitare Merida, ma un po stanchi optiamo di tirare diritto per Campeche dove arriviamo intorno alle 22 nel graziosissimo albergo America Centro, in stile coloniale, in pieno centro vicino alla piazza principale ed alla cattedrale che sono illuminate in modo molto suggestivo. Ci colpisce subito l’atmosfera tranquilla e romantica che si respira a Campeche, e la cordialità dei suoi abitanti

  • 20880 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. mapy
    , 17/5/2011 11:25
    viaggio bellissimo e bellissime foto!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social