Weekend tra la magia del Natale nel Sudtirol

Alla scoperta di Bolzano e Merano tra i profumi e le luci dei mercatini di Natale

Diario letto 8284 volte

  • di eleonoravatt91
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Presa la valigia mi dirigo a piedi verso la stazione ferroviaria di Prato per prendere il primo treno del mio viaggio. Tra ritardi arrivo alla stazione di Bologna. Prendo il secondo treno che è quello che mi porterà a Bolzano, la mia destinazione. Quest’ultimo treno è pieno di persone che probabilmente hanno avuto l’idea di fare il mio stesso viaggio nello stesso periodo. Riesco a mettere il mio trolley nello scomparto porta bagagli sopra le poltrone e a trovare un posticino per sedermi e godermi al meglio il viaggio. Dal finestrino posso guardare fuori i vari paesaggi che attraversiamo, la maggior parte sono campagne.

Dopo ben sei ore passate su treni o ad aspettare in stazione arrivo a Bolzano. Noto subito che è immersa tra le montagne spolverate di neve, ovunque mi giri all’orizzonte vedo le cime delle montagne. L’aria natalizia sommerge la città e mi avvolge subito appena uscita dalla stazione ferroviaria, il vento fresco mi accarezza il viso e delle luci natalizie adornano la piazza davanti la stazione. Mentre aspetto che arrivi la mia compagna di viaggio, mia zia, dall’aeroporto di Bergamo, mi avvio verso la pensione presso la quale abbiamo prenotato una camera.

Ho difficoltà a credere che questa città sia in Italia poiché tutto è scritto in tedesco, la gente parla tedesco e l’italiano solo come una seconda lingua.

Non appena arriva mia zia ci fiondiamo a visitare la città. Iniziamo dalla piazza principale, piazza Walter.

È colma di lucette e svariate illuminazioni e di bancarelle natalizie che vendono palline di natale decorate, fatine, elfi, asciugamani ricamati, essenze profuma-cassetti, statuette in legno, piccoli presepi e anche prodotti alimentari come pretzel, biscotti, cibi tipici come dolci al papavero e panpepato, ma quello che più vedo in mano al resto della gente è una tazza piena di vin brulè che sorseggiano pian piano stringendola tra le mani. Io ho apprezzato moltissimo il pan di miele glassato. Il profumo di tutti questi aromi ed essenze è costante nell’aria.

La sera per cena decidiamo di andare in un ristorante che ci consigliano come il più apprezzato di Bolzano, tanto è apprezzato che arrivate alle otto di sera facciamo ben un’ora e mezza di fila per riuscire a sederci ad un tavolo, almeno alla fine ne è valsa la pena. Gustiamo una deliziosa cena nordica a base di spatzle e gulasch di manzo e polenta.

L’indomani prendiamo un treno che ci porta a Merano. Dai finestrini del treno ammiro le campagne piene di alberi di mele.

Merano è una piccola cittadina molto suggestiva, anche questa immersa tra le montagne. Qui fa ancora più freddo e i miei piedi sono vicini al congelamento. Al centro di una piazza c’è un enorme abete e sotto di questo un cestino pieno di foglietti in cui si può scrivere un messaggio o un augurio da appendere sull’albero, io scrivo il messaggio più scontato e banale: “Buon Natale da Merano!”

Anche qui vi sono allestiti i Christkindlmarkt ovvero i mercatini di Natale.

L’aria tirolese è ancora più visibile qui a Merano e decidiamo di provare un panino ricoperto di formaggio e un piatto a quanto pare tipico, panino farcito con carne di maiale un po’ al sangue ma con una crosta speziata e molto cotta.

Torniamo a prendere il treno che nel pomeriggio ci riporta a Bolzano. Questa volta andiamo a visitare un mercatino di natale allestito all’interno di una corte di un palazzo che si affaccia su piazza Walter. Questo mercatino lo chiamano il bosco delle fate e non poteva esserci nome migliore per definirlo. Le bancarelle sono disposte in cerchio e al centro c’è un enorme albero spoglio sui cui rami sono appese tantissime palle di natale rosse che pendono appese ha un filo lungo rosso. Sotto l’albero è pieno di piccoli abeti tra i quali vi sono dei tavolinetti a cui appoggiarsi per bere vin brulè

  • 8284 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social