Merano e dintorni

Località ancora lontane dal turismo di massa, luoghi ameni dove trascorrere una giornata nel silenzio e nella neve

 

Nei dintorni di Merano ci sono ancora borghi o paesini dove è possibile passare qualche giorno lontano dal traffico e dal caos, godendo della natura ancora incontaminata e delle bianche nevi immacolate. Andiamo a scoprire la Val d’Ultimo, Plan e Talle.

Tranquillità in Val d’Ultimo

La Val d’Ultimo è una lunga valle senza sbocchi che parte da Lana e si inerpica fino a Santa Gertrude, per circa 35 chilometri. Diversi paesini lungo la strada, un lago e una stazione sciistica, la Schwemmalm, molto panoramica e non molto frequentata ma che, con i suoi 25 chilometri di piste, assicura neve e divertimento fino a fine marzo. La Val d’Ultimo è ideale per chi ama la tranquillità, lo sci alpinismo, le lunghe camminate nella neve e il silenzio. Nei pressi di San Nicolò c’è anche un’attrazione per i più piccoli: il Family & Funpark Albl. Una pista da sci e una da slittino con impianto di risalita, la possibilità di slittate notturne, due tappeti trasportatori (100 e 170 metri) e una lunga pista di gommoni.

A Plan per escursioni sulla neve

Si tratta di un piccolo paese alla fine della Val Passiria, che si raggiunge attraverso un paesaggio fiabesco. Il paese è chiuso al traffico e l’ampio parcheggio invita a lasciare l’auto e a proseguire a piedi, con un trenino gommato (elettrico) o con le slitte trainate da cavalli. Per chi non vuole rinunciare a qualche ora sugli sci, è possibile spostarsi sulle piste: una è per principianti e una per esperti, che porta da 2.500 a 1.600 metri. Ma ciò che rende Plan una località unica sono le escursioni sulla neve, che si possono fare con le ciaspole, gli sci d’alpinismo o a piedi. Bella e accessibile a tutti, quella che da Plan porta alla Malga Lazins, un paradiso per i bambini raggiungibile in meno di un’ora (si può raggiungere anche su una slitta trainata da cavalli). Per godersi i primi giorni di marzo c'è il pacchetto “Le prime esperienze sulla neve: Sci, sole e relax”, valido dal 4 al 15 marzo 2013. Sette pernottamenti con colazione a partire da 438 euro.

Gastronomia a Talle

Chi vuole riscoprire l’inverno nei suoi tratti più autentici, può spostarsi a Talle, dove per volontà di alcuni gestori delle baite è nato “L’Inverno di Talle”, iniziativa che dà la possibilità di trascorrere una giornata all’insegna della gastronomia e del movimento, godendosi la natura. Le malghe che fanno parte dell’Inverno di Talle sono la Gompm Alm, sotto l’Hirzer a 1.800 metri, le locande Sterneck, Hochwies e Prennanger a Prenn e il maso Haashof a Videgg. Due piste da slittino, le tante opportunità per il trekking sulla neve, le ciaspolate e lo sci alpinismo, sono a disposizione di chiunque voglia stare lontano dal traffico, almeno per un giorno. Gli esercizi sono aperti durante il weekend (sabato e domenica) e nei giorni festivi, dal 26 dicembre 2012 fino al 10 febbraio 2013 (dal 26 dicembre al 6 gennaio tutti i giorni). Il sabato, per i giovani fino a 16 anni, è tutto gratis. Infatti, possono noleggiare lo slittino e fare escursioni guidate con le racchette da neve gratuitamente.

  • 1031 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social