Su e giù per i sassi

Tre amiche in viaggio alla scoperta dei Sassi e della cultura materana

Diario letto 12790 volte

  • di Curiosa62
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Fino a 500 euro

Il nome Idris deriva dal greco Odigitria, colei che mostra la via, oppure dall'acqua che sgorgava da quella roccia.

La chiesa di Santa Maria de Idris è collegata alla cripta rupestre di San Giovanni in Monterrone attraverso un cunicolo, ed in questa cripta si trovano numerosi e pregevoli affreschi che sono databili in un arco di tempo che va dal XII al XVII secolo.

Nel cunicolo di accesso vi è l'affresco raffigurante San Giovanni Battista; in una lunetta sovrastante un altare l'affresco risalente al XII secolo del Cristo Pantocratore benedicente alla latina, che con la mano sinistra sorregge un Vangelo aperto nel quale è inscritto un testo greco.

La mattinata scorre passeggiando con calma tra le vie. Ci fermiamo a mangiare in un posto spettacolare l’Agriristories. Con soli 9 euro Agriristories propone, in ambienti caratteristici, degustazioni di prodotti autentici acquistabili in loco oppure on line.

Nel pomeriggio ci aspetta la gita alla "Cripta del peccato originale"

Situata a pochi Km dalla città dei Sassi, tra vigneti e campi di grano, la Cripta del peccato originale si affaccia nell'ambiente aspro della Gravina di Picciano e rappresenta una splendida testimonianza dell’arte rupestre nell'Italia meridionale.

Era il luogo cultuale di un cenobio rupestre benedettino del periodo longobardo. È impreziosita da un ciclo di affreschi datati tra l'VIII e il IX secolo, stesi dall'artista noto come il Pittore dei Fiori di Matera.

È conosciuta anche come Grotta dei Cento Santi per i numerosi Santi raffigurati negli affreschi sulle pareti.

Per l’ultima cena a Matera scegliamo il ristorante "Le Botteghe" (20 euro a testa) ma non ci entusiasma molto.

Ancora una piccola passeggiata e domani si torna a casa.

  • 12790 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social