Marocco on the road tra città imperiali e piccole perle

Una settimana alla scoperta delle città imperiali con l'aggiunta di piccole coloratissime perle

Diario letto 1292 volte

  • di vale.astolfi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Il Marocco è indubbiamente entusiasmante e penso che la sua bellezza stia nella varietà incredibile di ciò che vi si può trovare: un mix di città e natura, che spazia da antiche affascinanti medine, architettura islamica, cultura araba “moderata”, affollati souq, deserti sabbiosi e deserti rocciosi, montagne e oceano. E’ un paese abbastanza sicuro e il viaggio molto semplice da organizzare. Rispetto ai paesi limitrofi, la situazione politica è considerata tranquilla e l’impressione è stata quella di un paese che ha capito il valore del turismo e cerca di tutelarlo. Non abbiamo però viaggiato in zone periferiche, quindi magari questa sensazione di sicurezza e ordine cambierebbe spostandosi dai principali centri.

Info pratiche / PRIMA DI PARTIRE Visto: per i cittadini italiani non è necessario, basta il passaporto.

Agenzie: abbiamo contattato Inside Morocco Travel per il tour nei dintorni di Marrakech (consigliata da Lonely) e Morocco Travel Camp per andare a Chefchaouen (trovata su tripadvisor per le ottime recensioni). Ci siamo trovati bene con entrambe, per quanto siano state limitate le nostre esperienze. Ce ne sono parecchie comunque con ottime recensioni e sicuramente serie e professionali.

Alberghi: sono prenotabili senza problemi da booking. Noi abbiamo sempre pernottato in riad, le tipiche case marocchine con poche camere affacciate su un patio interno, molto caratteristici e affascinanti. In realtà spesso sono di proprietà francese, ma ne abbiamo trovati anche un paio (i migliori) totalmente marocchini. Alloggiare all’interno delle medine ha il vantaggio di essere vicino alle principali attrazioni e totalmente immersi nell’atmosfera cittadina, ma talvolta può essere veramente difficile trovarli e i taxi non possono arrivarvi. Il consiglio è quello di cercare sempre sistemazioni ai bordi delle medine, subito al di fuori o subito dentro.

Info pratiche / UNA VOLTA ARRIVATI Trasporti: la linea ferroviaria collega tutte le città imperiali (non il sud) ed è comoda ed efficiente. Da poco è stata inaugurata la linea veloce che collega Marrakech a Rabat in 3h30. La seconda classe è abbastanza simile ai treni regionali italiani, ma con posto a sedere assegnato. Biglietti facili da comprare sia online, sia direttamente in stazione. Costi contenuti (15€ Marrakech – Rabat). Non abbiamo noleggiato l’auto, ma le strade ci sono sembrate ben tenute e il traffico moderato. A mio avviso non è necessaria se ci si limita al giro delle città imperiali, ma può essere molto comoda per vedere paesini più piccoli o natura.

Lingua: tutti parlano francese e molti se la cavano anche con l’inglese, i venditori sono molto abili in qualunque lingua.

Internet: all’aeroporto è possibile acquistare una SIM con internet che si attiva immediatamente, 10€ per 30 giorni

Soldi: bancomat e carte funzionano senza problemi, sebbene in molti posti si possa pagare solo in contanti. Ci sono molti cambia valute

Abbigliamento: essendo andata di inverno, non mi è mai capitato di andare in giro con parti del corpo scoperte, ma in generale non ho avvertito particolare attenzione verso il modo di abbigliamento dei turisti. Non potendo entrare nelle moschee, non è mai necessario coprirsi il capo.

Cibo: dai racconti sentiti da persone andate in Marocco anni prima, sembrava quasi impossibile non tornare con un’influenza intestinale.. noi non abbiamo avuto nessun problema, facendo ovviamente attenzione all’acqua, ma non limitandoci su verdura cruda e spremute di arancia fresca..

Costi: grazie ai voli easyjet e rynair, i voli per arrivare in Marocco sono economici, soprattutto se in bassa stagione. Anche sul luogo mediamente si risparmia rispetto all’Europa. Con 70€ a doppia per notte abbiamo sempre dormito in posti carini e puliti e per mangiare ce la si cava facilmente con 10/20€ a testa a cena. Costo totale entro i 1000 € a testa per una settimana.

Maggiori informazioni pratiche su www.onetravelonecolor.com/marocco-info-pratiche

Marrakech Una fra le più visitate città del Marocco, si avverte una certa patina pro turista a discapito degli elementi più autentici della cultura marocchina. Rispetto alle altre città, ha qualcosa in più da visitare, sebbene la parte storica sia sempre limitata. Il centro della vita è ovviamente piazza Jeema el-Fna: come tutto le guide riportano, non è un capolavoro in se e per se, ma per la vita che ci passa: venditori ambulanti, mercato, incantatori di serpenti, band improvvisate attorno ai quali si riuniscono i passanti a battere le mani… bello prendersi un attimo di tempo per un thè o un pasto in uno dei ristoranti affacciati sulla piazza. Sebbene non brillino per qualità, è veramente affascinante osservare dall’alto il via-vai della piazza

  • 1292 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social