Indimenticabile tour fra i colori e i sapori del Marocco

Tour del Paese attraversando la pittoresca Essaouira circondata dall'azzurro dell'oceano, passando per l’incantevole suq della città rossa di Marrakesh e, infine, per le spettacolari dune dell'Erg Chebbi

Diario letto 4860 volte

  • di silviadc87
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro

Riprendiamo il viaggio verso la città di Ouarzazate, incastonata tra la valle del Dra, circondata da montagne bellissime e palmeti verdeggianti lungo il corso del fiume Draa.

Il giorno successivo, percorriamo ancora chilometri di strade, per arrivare ai piedi del deserto, tra sterrati e fuori pista, intorno a noi il paesaggio cambia incredibilmente, c’è solo terra secca, sabbia nera, in lontananza si intravedono le dune dove inizia il Sahara marocchino. Questa è Merzouga una distesa desertica nel Sahara.

Da qui finisce il nostro percorso in jeep e inizia quello a dorso del dromedario. Il sole sta tramontando, è uno spettacolo vederlo scendere, ammirarlo sopra le gobbe di quell’animale così tanto buono quanto scomodo, circondati da un incredibile silenzio. L’esperienza di una cavalcata in cammello non può essere pienamente descritta ma va vissuta direttamente e assaporata con tutti i sensi. La cosa positiva è che l'emozione del deserto è talmente grande da farci ben presto dimenticare di quanto siano scomodi. Superate le prime dune il rumore del silenzio aumenta, ci sembra di essere fuori dal mondo, avventurieri in una realtà parallela.

La distesa di sabbia si tinge di colori infuocati, uno spettacolo emozionante, un gioco di luci e ombre che rendono il tutto surreale e incredibile.

Dopo quasi 2 ore di cammellata, è notte oramai, raggiungiamo il nostro bivacco. Qui siamo ospiti dei berberi che ci preparano una cena con le loro specialità. Sarà l’atmosfera incantata che si respira, sarà la magia dell’Erg Chebbi, ma mangiamo tutto quello che ci hanno preparato. E poi al via con le loro canzoni, i loro tamburi che animano la serata. La notte diventa magica, abbiamo dormito sotto le stelle, in letti che comparivano per magia, con tanto di materasso, cuscino e coperte.

Ma quando dico sotto le stelle, intendo delle stelle che non ho mai visto altrove... uno spettacolo formidabile, un cielo incrostato di stelle, apparentemente migliaia in più di quelle che siamo abitati a vedere. La notte la passiamo ad osservare il cielo, distesi tra le soffici dune di sabbia. E’ un peccato dover chiudere gli occhi e rinunciare a vedere anche l’arrivo della luna che illumina il cielo. Alle prime luci dell’alba siamo di nuovo ad occhi spalancati, per vedere il sole che sorge e purtroppo è giunta anche l’ora di ripartire. Una breve colazione lì in tenda e pronti a salire sul nostro dromedario che ci aspetta. Le dune cambiano colore ancora una volta, un tripudio di colori dall’alba al tramonto, la sabbia cambia dall’oro al rosso: uno spettacolo per gli amanti delle foto. Vedere il tramonto, l'alba ed il cielo stellato, farsi accarezzare dal vento caldo nel deserto di Merzouga è poesia allo stato puro, il silenzio e il solo rumore dei propri passi sulla sabbia, ti fanno sentire in un vero e proprio paradiso.
Esperienza assolutamente da provare, difficili solo da raccontare, che ti rimane nel cuore e nell’anima. "Inshallah!!!"

  • 4860 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. silviadc87
    , 5/3/2015 18:41
    Ciao Roberta, con l'agenzia abbiamo fatto il Tour nel deserto perchè avevamo solo pochi giorni a disposizione ma abbiamo conosciuto altri turisti che hanno fatto con loro anche il Tour nelle città imperiali e si erano trovati benissimo.
  2. Roberta Casamassima
    , 24/2/2015 12:29
    Ciao Silvia!avete organizzato con l'agenzia solo il tour nel deserto e per il resto del viaggio avete fatto da soli?grazie
  3. silviadc87
    , 3/2/2015 15:57
    L'agenzia da noi utilizzata per il tour è stata la seguente: www.toursinmarrakech.com troverete tutte le info disponibili e potrete contattare il gentilissimo Mohammed

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social