I profumi della medina

Durata Viaggio 8 giorni Periodo Aprile 2009 Tipo di viaggio Fai da te Spostamenti treno e taxi Costo € 600 (volo incluso) Non è possibile visitare il Marocco, ed in particolare le città imperiali, senza addentrarsi nelle medine (città vecchie), ...

Diario letto 2386 volte

  • di elpaso
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Durata Viaggio 8 giorni Periodo Aprile 2009 Tipo di viaggio Fai da te Spostamenti treno e taxi Costo € 600 (volo incluso) Non è possibile visitare il Marocco, ed in particolare le città imperiali, senza addentrarsi nelle medine (città vecchie), costruite secondo il modello di città dettata da Maometto e arrichite dalle dinastie successive con palazzi, moschee e mederse. Così come non è possibile visitare il Marocco senza entrare in contatto con la sua religione: l'islam. Ovunque la sua presenza si fa sentire con i suoi suoni (il richiamo alla preghiera attraverso i minareti) e i costumi della sua gente. Per formare un quartiere sono necessarie tre cose: una fontana, una moschea e una panetteria. Il panettiere di quartiere è colui che sa tutto del suo quartiere, conosce perfettamente la quantità di pane che ogni famiglia ordina e qualunque variazione lo mette in condizione di avere informazioni sulla vita di quartiere (ad esempio se una famiglia compra più pane probabilmente avrà degli ospiti, di contro se non ne compra affatto per un po di tempo è probabile che si sia trasferita altrove). Girovagare per le strette vie della medina osservando venditori di tappeti, macellai, conciatori di pelle significa entrare in contatto con una realtà storica che non ha eguali in nessun altro posto al mondo, e se non fosse per le parabole installate sopra i tetti delle abitazioni sembrerebbe che nulla è cambiato negli ultimi 300 anni, tutte le attività si svolgono come un tempo. Profumi suoni e colori invadono i labirinti, dove perdersi diventa l'occasione per trovare sorprese in ogni angolo: da muli che trasportano ogni genere di materia prima a carretti carichi di menta. E' uno spettacolo ammirare i colori delle spezie o i banconi stracolmi di frutta e verdura di stagione (i banconi dei banchi delle olive e dei dolci nel mercato centrale a Meknes sono delle vere opere d'arte). E si, perchè qui il raccolto segue ancora le stagioni, così succede che a primavera si troveranno solo certi tipi di frutta e verdura, in estate altri, tutto in perfetta armonia con le leggi della natura. Per vero, va detto che questa non è una scelta, bensì una necessità. Infatti ricorrere a tecnologie moderne come macchinari o uso di pesticidi sarebbe troppo oneroso per l'agricoltore medio marocchino che è così costretto a lavorare su piccola scala accorciando il più possibile la filiera e gli intermediari nella vendita al dettaglio. Risultato: frutta e verdura freschissimi e saporitissimi, nemmeno lontani parenti da quelli che si trovano nei nostri ipermercati.

Il turismo certamente si fa sentire (come ad esempio in città come fez) con i suoi pro e i suoi contro e l'invadenza dei commercianti a volte risulta fastidiosa (nulla comunque a che vedere con l'insistenza che si respira in tutto il sud est asiatico oppure in India), ma in città come Rabat sarete completamente ignorati e potrete godervi ogni cosa prendendovi tutto il tempo che vorrete, magari sorseggiando un tè alla menta osservando il passaggio avanti a voi.

Fez è la più antica delle città imperiali, e probabilmente possiede la medina più affascinate, con numerosi monumenti di rilievo al suo interno come la medersa Bou Inania e la moschea Kairaounie.

Meknes è una città più piccola, ma altrettanto affascinante con la bellissima place el hedim affacciata sul Bab el-Mansour, la più grande delle porte imperiali del Marocco. Inoltre è un ottima base per esplorare il sito archeologico di Volubilis e la cittadina di Moulay Idriss. Un'escursione in gran taxi di mezza giornata per entrambi i luoghi dovrebbe costare Dh350, ma si può arrivare fino a Dh300 se non si è in alta stagione

  • 2386 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social