Marocco by train

Per interrompere questo freddo inverno cerchiamo sollievo al caldo del Marocco, così magari la primavera arriva prima… Notizie sul viaggio: due persone, dal 26/12 al 05/01, abbiamo prenotato volo e pernottamenti dall’Italia tramite agenzia, spostamenti con treni prenotati in loco ...

Diario letto 1447 volte

  • di gemmarildo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Per interrompere questo freddo inverno cerchiamo sollievo al caldo del Marocco, così magari la primavera arriva prima... Notizie sul viaggio: due persone, dal 26/12 al 05/01, abbiamo prenotato volo e pernottamenti dall’Italia tramite agenzia, spostamenti con treni prenotati in loco di volta in volta. I treni sono economici anche se abbiamo viaggiato in prima classe, puntuali (15 minuti di ritardo su un viaggio di 7 ore) ed occasione per chiacchierare con altri turisti e con i marocchini. I vagoni di I^ si fermano lontano dalla stazione, quindi meglio pensare a bagaglio leggero o su rotelle... Volo Milano-Casablanca: nessun problema, arrivati a Casablanca (20°) ci sono indicazioni chiare per il treno che dall’aereoporto arriva in centro città, poi il primo taxista purtroppo si approfitta di noi, quindi chiedete sempre il tassametro e se chiedono 7 euro è troppo... Siamo un po’ stravolti, di Casablanca vediamo molto poco eccetto la splendida Taverne Du Dauphin, dove ci sbafiamo frittino misto, gamberetti, calamaro grigliato e vino marocchino, beh il viaggio inizia a prendere una buona piega! Il giorno dopo mi scofano tutto ciò che c’è alla colazione a buffet (meravigliosa) e sono costretta a piccola passeggiata in riva all’oceano, poi partenza per Fez, peccato che becchiamo l’unico taxista che parla solo arabo e noi chiaramente no, risultato sbagliamo stazione e stiamo per fare tardi. Giunti alla gare corretta capita che una signora inizia a chiedermi come si chiama il mio taglio di capelli, “è molto bello”, mi chiede di girarmi a destra a sinistra... insomma tutta la gare guarda il mio taglio, che imbarazzo... Giunti a Fez troviamo subito il nostro Riad, una meraviglia proprio vicino alla medina, compiliamo i documenti per il pernottamento sorseggiando the alla menta ed il proprietario ci omaggia di una notte in suite...Io non voglio più uscire di qui! Il Rildo mi costringe a muovermi e così partiamo per la medina un po’ intimoriti, tutti dicono che sia facile perdersi, poi ci sono i borseggiatori...Beh sulle vie principali ci si orienta bene e non abbiamo mai avuto la preoccupazione di ladri o altri malintenzionati. Il giorno successivo è dedicato alla visita guidata della medina, che alla fine si rivela un tour su commissione dei negozianti locali e ben presto ci stanchiamo, è valsa la pena visitare le famose concerie, dove cediamo all’acquisto di babouche colorate, solo che una volta in hotel si rivelano di un odore sconvolgente e per tutto il viaggio cerchiamo di tenerle in quarantena.

A Fez consigliamo sosta merenda al Clock Cafè e cena al Medina Cafè.

Partenza, a malincuore data la meravigliosa colazione del Riad, per Meknes, dove si arriva dopo un ora di treno, l’hotel Transatlantique non è particolarmente interessante e nemmeno la colazione, la città invece si rivela molto graziosa. Inizia qui il rito dello shopping, siamo in preda al demone e compriamo chilate di spezie al mercato coperto, resisto a stento alle miriadi di dolci per le troppe vespe. Poi ci lanciamo in una contrattazione per un tappeto, il Rildo ha uno stile tutto suo detto contrattazione passiva: sta fermo e zitto con il tappeto in mano mentre il venditore si sbraccia e si agita, il Rildo fermo, quello smonta il negozio per mostrarci ogni tappeto e il Rildo niente, quello misura il tappeto, lo gira sottosopra, ancora un po’ e ci si stende ed il Rildo niente...Più mio marito tace più il pezzo scende ed alla fine quando Rildo lo ritiene equo esce dal letargo e conclude, il tappeto è bellissimo

  • 1447 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social