Porto Istana: una spiaggia da sogno di fronte al Parco Marino Isola di Tavolara

Diario letto 1840 volte

  • di travelale
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro

Andarsene a spasso per i dintorni di Olbia a bordo dei bus locali è stata davvero un'esperienza divertentissima, in primo luogo perché come al solito sono stata fedele ai miei principi di viaggio rinunciando al noleggio auto, che odio profondamente e perché a metà settembre a bordo dei bus trovi meno turisti e più gente del posto, gente di ogni età, ragazzini con lo zaino pieno di libri e tanti tanti venditori ambulanti, prevalentemente nord africani, con le loro bustone enormi piene di chissà quale e quanta merce. Devo ammettere di essere stata fortunata e di aver trovato un sistema di rete bus abbastanza funzionante in Sardegna o almeno nella provincia di Olbia, sicuramente quella più turistica della regione, che comprende alcune delle zone costiere più gettonate dai vacanzieri.

La compagnia che gestisce i bus nella città di Olbia si chiama Aspo e a bordo dei mezzi si possono raggiungere diverse spiagge bellissime, una di queste quella di Porto Istana della quale mi innamoro subito e dove trascorriamo una meravigliosa domenica di mattina settembrina.

Settembre è ancora un mese fantastico per andare in Sardegna, le temperature sono gradevolissime e nonostante ci siano ancora molti turisti, soprattutto stranieri, si sta benissimo senza la ressa dei vacanzieri di agosto. La spiaggia della piccola località di Porto Istana è inserita nel Parco Marino Isola di Tavolara e si può raggiungere a bordo del bus numero 5, il costo del biglietto partendo dal centro di Olbia, è di 1 euro e si può acquistare anche a bordo con un piccolo sovrapprezzo di 50 centesimi, inoltre vi è la possibilità di acquistare biglietti sia giornalieri che settimanali se si sceglie di spostarsi giornalmente in bus verso le spiagge dei dintorni.

Il bus termina la sua corsa proprio a Porto Istana e per arrivare in spiaggia bisogna attraversare un brevissimo sentiero dal quale si scorge distintamente il colore blu intenso del mare, giunti in spiaggia si ha l'impressione di essere in un sogno, i colori sono pazzeschi, la spiaggia è piccola e già in diversi anno scelto di sistemarsi qui, nei pressi della spiaggia vi è uno stabilimento balneare riservato agli ospiti di una grande struttura ricettiva che comunque resta ben inserita nel contesto, un bar ristorante al quale sono sincera non ho prestato molta attenzione perché abbiamo dietro tutto il necessario per fare un gustoso ma leggero pranzetto post bagno, anzi bagni, perché dall'acqua si fa proprio fatica ad uscire.

Sia io che il mio compagno non amiamo stenderci al sole in stile lucertola così abbiamo proseguito oltre la spiaggia dove ci sono piccole insenature di roccia dal colore rosa che conferiscono anche alla sabbia una colorazione particolare, qui tra un piccolo cespuglio e una formazione granitica ci siamo sistemati in un piccolissimo angolino riparati dalla rigogliosa e profumatissima vegetazione. Il fondale degrada dolcemente e i pesci sono moltissimi tanto da essere molto gratificante il bagno con maschera e boccaglio. Sul fondo l'isola della Tavolara risplende, la giornata è bellissima sole caldo e cielo nitido ingredienti perfetti per una domenica di mare.

Unico consiglio se si sceglie di andare a Porto Istana in bus è quello di partire da Olbia molto presto per trovare un posto e di ripartire dalla spiaggia nel primo pomeriggio o meglio prima delle ultime corse dei bus che diventano generalmente molto affollate. Se poi si è fanatici dei costumi o di altre bancarelle di vestiario troverete qualche venditore con la sua merce, esposta lungo il sentiero che conduce alla fermata, un piccolo acquisto a sigillo di una giornata fantastica a Porto Istana, una delle spiagge più belle nei pressi di Olbia.

  • 1840 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social