Korcula, Vis, Hvar, Brac, Krka e Dubrovnik

Il meglio della Dalmazia, visitata nell'anno della pandemia, con tutte le precauzioni del caso

Diario letto 1017 volte

  • di mardiadei
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Gli aspetti positivi sono invece sicuramente le spiagge, mai affollate e non ancora “invase” dagli stabilimenti (come purtroppo in molte parti in italia), con parcheggi spesso gratis, o comunque abbastanza a buon mercato. Gli alloggi non sono cari, la benzina costa quasi come da noi un po' più economiche le autostrade. Ottimi i vini anche sfusi di Korcula, Vis e Hvar (plavac mali un rosso pastoso ottimo davvero) e palijesac è celebre anche per il dingac, un vino molto corposo ed alcolico. Belle, ben tenute e pulite le varie città visitate. In sostanza…Dubrovnik e Krka sono da vedere, vis e Korcula sono state due belle sorprese, mentre Hvar si è rivelata un po' inferiore alle nostre aspettative. Infine Brac “nel mezzo” ma senza Bol e Zlatni rat sarebbe la meno interessante. Ultima curiosità…nei trasporti interni, gestitti dalla jadrolinea, vale il sistema “chi prima arriva prima sale a bordo” ed a nulla vale l’orario in cui avete prenotato il vostro traghetto. Quindi nell’alta stagione su alcune tratte più affollate bisogna presentarsi con un certo anticipo altrimenti…si prende il prossimo!!! Grazie e, se andate, buone vacanze a tutti!!!!!

  • 1017 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social