11 giorni in Calabria, talvolta improvvisando

La Calabria è una bellissima terra, ricca di storia, mare fantastico, bei borghi, entroterra e possibilità di escursioni in montagna.

Diario letto 1476 volte

  • di yals90
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Quest’anno le idee per l’estate erano altre, ma vista la situazione sanitaria abbiamo optato per un tour molto spartano per la Calabria e ne siamo rimasti positivamente colpiti.

Approfittando di un buono Ryanair regalato dal fratello, abbiamo prenotato un volo Milano Mxp-Lamezia Terme e con un bagaglio in stiva, due zaini e un tour preparato in anticipo siamo decollati.

Considerazioni: Il cibo è una goduria e costa poco mangiare fuori, siamo quasi sempre usciti a pranzo e cena! Sarebbe un peccato andarci solo per fare un bagno al mare. Noi ci siamo studiati e pianificato le tappe, tuttavia quando abbiamo improvvisato o deviato dai programmi iniziali, abbiamo avuto piacevoli sorprese. La Calabria è molto diversa, molto verde sul Tirreno e più aspra sullo Ionio. La gente è cordiale e disponibile.

Aspetti negativi: da Tropea a Palmi la spazzatura abbonda sulle strade e ci è stato riferito che il ritiro della stessa non veniva effettuato da ben 15 giorni. La costa ionica è più pulita e abbondano l’attenzione al disabile anche sulle spiagge. In generale purtroppo, i siti archeologici e le bellezze non sono valorizzate né segnalate, talvolta nemmeno dalle guide online/cartacee.

Ringrazio in anticipo gli amici, i vicini e i colleghi calabresi che ci hanno dato degli spunti e delle dritte interessanti per visitare la loro terra!

Giorno 28/8/2020 Lamezia Terme

Arrivo a Lamezia Terme alle ore 12.45, ritiro auto appena fuori dal terminal “arrivi” dell’aeroporto e pranzo in una gastronomia non lontana dal centro di Lamezia dove con 8.50€ abbiamo preso 2 calzoni/panzerotti, un piatto di sarde, una torta di salsicce e patate e due bottiglie di acqua. Ci siamo spostati al castello normanno che è chiuso e non visitabile da anni – ci è stato spiegato dopo -alla Cattedrale di SS Pietro e Paolo, con una facciata nuova ma ugualmente chiusa, e abbiamo partecipato ad una fantastica visita guidata solo per noi al Museo archeologico Lametino, la migliore guida di tutta la vacanza che ci ha mostrato le collezioni preistorica, classica e medioevale. La guida è riuscita a trasmetterci la passione del suo mestiere, avendo lui partecipato a scavi e ritrovamenti, ci ha consigliato di visitare anche un altro sito archeologico sullo Ionio.

Nel tardo pomeriggio, siamo andati a visitare – solo da fuori- il curatissimo giardino delle Terme di Caronte e poi ci siamo rilassati ad una fonte sulfurea che si trova a circa 200 mt fuori dalle terme stesse e dove gratuitamente si può fare un bagno. C’è anche una cascatina e una vasca di acqua calda. Il luogo è selvaggio, tra le piante e con qualche zanzara, ma la concentrazione di zolfo era molto alta e l’odore è rimasto anche il giorno dopo sui costumi da bagno.

La sera ci siamo spostati a Falerna, sulla costa, dove avevamo prenotato una stanza in un B&b per una notte e abbiamo cenato sul bel lungomare con due panini con la porchetta, con coca e birra a 11€.

29/08/2020 Scigliano e Pizzo Calabro

La mattina lasciamo Falerna per andare nell’entroterra, a Scigliano, tra le basse montagne a circa 700 mt. Posto carino, sperduto e molto verdeggiante. Intorno alle 12 abbiamo iniziato a scendere verso Santa domenica di Ricadi, prossimo alloggio.

Lungo la strada ci siamo fermati a Pizzo Calabro, dove abbiamo pranzato (da Lazzarone: due fette di pizza, due arancini di Tropea una coca un'acqua 1l a € 12.50) e fatto un bagno nella spiaggia sottostante scendendo una scalinata verso la bellissima spiaggia di Piedigrotta, dopo due banani. La vista è mozzafiato, il mare cristallino e c’è una chiesetta omonima alla spiaggia incavata nella roccia

  • 1476 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social