Weekend tra Loreto e Recanati

Due giorni nella Marche per visitare la Basilica della Santa Casa di Loreto e i luoghi leopardiani a Recanati

Diario letto 10279 volte

  • di ielenia77
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Fino a 500 euro

23 aprile 2016, Sabato: Loreto

Partiamo in auto da Viareggio alle 06.30. In circa 4 h 30’ arriviamo a Loreto. Ci rechiamo subito in hotel per posare i bagagli e parcheggiare la macchina. La città si trova su una collina su cui spicca la cupola della Basilica della Santa Casa e da cui si può godere del panorama sul promontorio del Conero. Con una breve passeggiata raggiungiamo il piccolo centro storico per visitare la Basilica al cui interno si trova la Santa Casa di Nazareth dove, secondo la tradizione, nacque e visse Maria e dove ricevette l’annuncio della nascita di Gesù. La tradizione racconta che furono gli angeli a trasportare la Casa in questo luogo. Era il 1294. Dal punto di vista storico è stata attestata la veridicità dell’edificio in quanto presenta tecniche costruttive e materiali tipici dell’epoca e dei luoghi della Palestina dove visse la Vergine Maria; fu smontata e trasportata dai crociati per salvarla dalle devastazioni ad opera dell’esercito musulmano. All’interno della Santa Casa, in una nicchia sopra l’altare, si trova la statua della Madonna nera. La Basilica fu fatta costruire dal Vescovo di Recanati nel XV sec. L’aspetto, così come oggi, era quello di una fortezza poiché fornita di torrioni difensivi posti a protezione della città. L’interno è suddiviso in tre navate con cappelle laterali dedicate alle varie nazioni nelle quali si trovano affreschi di Melozzo da Forlì e Luca Signorelli. Nella piazza antistante la Basilica si trova la Fontana Maggiore di Carlo Maderno, il Palazzo Apostolico ed il campanile, opera di Vanvitelli.

E’ ora di pranzo. Decidiamo di fermarci alla Casa accoglienza del pellegrino (sotto il loggiato del Palazzo Apostolico).

Nel pomeriggio visitiamo il Presepe meccanico “Benedetto XVI” e i camminamenti di ronda della Basilica. Il presepe è un’esposizione permanente ed è costituito di molti personaggi in movimento e ambientazioni fino ad arrivare alla grotta della natività. I camminamenti di ronda sono una visita esclusivamente guidata che ci porta alla scoperta dei luoghi “segreti” e difensivi della Basilica. Si percorrono i camminamenti dei soldati che difendevano la città dalle invasioni turche, camminiamo sul tetto della chiesa e scopriamo i vari elementi architettonici che la sorreggono. Molto interessante per chi, come me, ha alle spalle studi storico-architettonici!

Altra tappa lauretana è il Museo Storico Aeronautico, un piccolo museo ma molto ben organizzato, che ripercorre la storia aeronautica della zona.

La giornata sta volgendo al termine. Per cena ci fermiamo a mangiare una piadina da Magritte. Ottima!

24 aprile 2016, Domenica: Recanati

Dopo colazione lasciamo l’hotel e ci dirigiamo a Recanati, che dista 8 Km da Loreto. Vicinissima! Come Loreto, anche Recanati sorge su di una collina dalla quale si gode di un bellissimo panorama. Appena arrivati ci accoglie Piazza Leopardi sulla quale si affacciano il Palazzo Comunale, la Torre del Borgo e, naturalmente, la statua del poeta Giacomo Leopardi. Proseguiamo la nostra passeggiata e raggiungiamo la Cattedrale di S. Flaviano. L’edificio fu completamento trasformato nel XVIII sec. quando l’antica facciata fu incorporata nell’adiacente palazzo, l’Episcopio

  • 10279 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social