Marche on the road

Tour fra Ancona, Senigallia, Pesaro, Loreto, Ancona, Recanati...

Diario letto 11795 volte

  • di eli831
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Il nostro mini tour marito e moglie parte da Cittadella (Padova) con prima destinazione Loreto (autostrada €23.40). A Loreto (possibilità comode di parcheggio a pagamento) iniziamo con la visita della Basilica della Santa Casa, posto incantevole, tranquillo, e un bel punto di incontro per la nostra fede, facile da visitare e cogliere i vari aspetti in modo autonomo grazie alle guide disponibili in Basilica (costo 1€). Oltre che per la Casa della Natività Loreto è importante anche per il settore dell'Aeronautica Militare, scopriamo che qui i corpi militari vengono a studiare per migliorare le lingue estere. Spicca una Freccia Tricolore donata alla città. Dopo una buonissima piadina fatta al momento per pranzo in un localino della città proseguiamo il viaggio verso Recanati. Ci dirigiamo verso l'Hotel "La Ginestra" (dove dormiremo) per rinfrescarci un po’. Situato nel centro, comodo, pulito con personale accogliente e disponibile (83 € notte/colazione di tutti e due). Inizia la visita di Recanati: la torre del Passero Solitario, la Piazza, la Casa del Leopardi (a chiunque piacessero montagne di libri... questo posto è da vedere!), la mostra a lui dedicata (€ 14.00 a testa museo+casa-biblioteca), la Piazzuola del “Sabato del Villaggio”, il Colle dell’”Infinito”. A concludere la giornata cenetta romantica presso Ristorante il Borgo Antico, atmosfera, lume di candela all'interno di un locale caratteristico (attenzione un po' ai prezzi ma se vi volete fare un regalo questo posto non si può perdere - 2 antipasti, 2 primi, 2 calici di vino e 2 dolci, coperto: € 69.50), camerieri ottimi e pietanze uniche! Recanati regala passeggiate bellissime, un po' in salita e un po' in discesa ed è facile da visitare in mezza giornata. Dopo una sostanziosa colazione con brioche freschissime e ancora calde impostiamo il navigatore verso Ancona. Parcheggiamo vicino al porto, sono i parcheggi più economici (3 ore 3.60€). Consiglio vivamente quando arrivate di passare per info turisti vi verrà rilasciata la cartina della città con tutti gli itinerari possibili per visitare al meglio Ancona e... preparate le gambe alle salite e alle scale! In mezza giornata visitiamo passeggiando tranquillamente il Teatro delle Muse, il Palazzo del Governo, Piazza Plebiscito, Palazzo Mengoni Ferretti, Chiesa San Domenico, Porta San Pietro, Chiesa San Francesco alle Scale, Palazzo degli Anziani, Palazzo del Senato, Chiesa del SS. Pellegrino, Cattedrale San Ciriaco... di alcuni ci accontentiamo di ammirare la facciata. Ancona è molto bella, caotica ma fortunatamente la parte storica è di facili collegamenti. A pranzo decidiamo di mangiare al sacco (pochissimi supermercati fanno orario continuato quindi perdiamo un po' di tempo alla ricerca di un market aperto!) Il nostro pranzo sarà lungo la Riviera del Conero, come si vede il mare qui...non lo si vede da nessun altra parte! La strada è lunga piena di curve ma merita! (Attenzione ai parcheggi non vanno ad ore ma a giornate o mezze giornate 4/5€ e qualcuno fa pure il furbo! Se trovate lungo la strada forse è meglio!).

Proseguiamo il viaggio verso Falconara Marittima dove alloggiamo in un B&B da dimenticare (B&B Residenza Leonardo 62€ notte e colazione: scomodo, non molto pulito, ma devo ringraziare la signora straniera che si è trovata a gestirlo per la sua gentilezza) ma non ci abbattiamo e decidiamo di raggiungere il mare a piedi per un bagno lungo lungo! Ahhhh relax! Per la cena ottimi tutti i localini lungo il mare, noi abbiamo mangiato "uno scoglio" e una fritturina deliziosa presso il Seafood Resturant and pizzeria dal Ser (costo € 47.30), abbiamo finito il nostro bicchiere di vino seduti in riva al mare e comcluso con la super salita che ci divideva dal B&B. Mattinata ricca di borghi medioevali, leggermente impegnativa e non adatta a chi soffre il mal d’auto ma… ne vale la pena! Partiamo da Jesi dove si stava organizzando la festa per il giorno dopo delle nostre campionesse olimpiche Vezzali e Di Francisca, peccato averla persa ma il nostro mini tour non prevedeva soste! Di Jesi ci gustiamo le mura quattrocentesche e passeggiamo per il centro storico, ammiriamo Palazzo della Signoria e il Duomo. Ripartiamo in direzione Cupramontana, altro borgo medioevale del quale visitiamo la piazza ma qui abbiamo appuntamento col “Verdicchio” perseguiamo presso la cantina la Colonnara (6 bottiglie € 26.80). E riprendiamo il viaggio per raggiungere il punto più alto dal quale sono visibili tutti i borghi: San Medardo ad Arcevia. Incantevole cittadina medioevale che merita un po’ di tempo per la visita. La nostra mattinata su e giù per i colli alla scoperta di bellissimi borghi finisce per andare ad assaporare un delizioso pasto all’Infinito Country House di Serra De’ Conti. Questo ristorante è stato consigliato nella rivista “La Cucina Italiana” e devo dire che è stato un vero successo. Antipasto con salumi regionali per due, passatelli con pomodoro e pesto con cuore di bufala per mio marito, coniglio porchettato per me, verdurine fritte con cremini ossia crema pasticcera fritta, il tutto accompagnato da un buonissimo rosso Piceno. Location immersa nel verde e con forti caratteri marchigiani ( € 50.70 compreso il caffè). Concludiamo la nostra giornata a Senigallia, visitiamo il centro: la Rocca Roveresca, la Piazza, passeggiamo tra i negozietti fino a dirigersi nel lungomare che si apre col ristorante Uliassi (stelle Michelin), per chi volesse la sosta è molto interessante… noi proseguiamo con la passeggiata verso la Rotonda A Mare, panorama incantevole, ci gustiamo il tramonto e poi ci concediamo l’aperitivo fino ad aspettare la notte al Terrazza Marconi. Abbiamo scoperto che fanno un ottimo Spritz (noi siamo appassionati e ci mancava da un po’ di giorni!) ci è stato servito con cous-cous di verdure e baccalà mantecato (costo finale 10€), insomma un semplice aperitivo si è trasformato in una bellissima serata al chiaror di luna. Notte presso l’Hotel Premium Senigallia raggiungibile a piedi dal centro, pulito, buona colazione (€ 72.00) La mattina seguente abbiamo fatto un po’ di retromarcia in direzione Ostra Vetere per acquistare alcuni salumi da portare a casa presso la “Macelleria Bartoli” consigliata sempre dalla mia fedele rivista “La Cucina Italiana”. Siamo stati serviti dalla signora Bartoli semplice e disponibile che ci ha fatto assaggiare tutte le specialità che aveva a disposizione, abbiamo optato per lonzino e salame di casa tipico (€23.80). Fatta la spesuccia gentilmente messa sottovuoto dalla signora siamo partiti in direzione Pesaro dove ci attendeva la bellissima sfera in bronzo di Pomodoro. Arrivo alle 11.00 e passeggiamo subito in direzione della Palla, una meraviglia, scattiamo 500 foto e decidiamo di dedicarci un bel bagno a mare e una mega coppa gelato (€11.50) prima di salutare le Marche e far ritorno in Veneto. Esperienza sublime per gli occhi, il cuore e per il palato. Grazie Marche, torneremo!

  • 11795 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social