Malta e Gozo: Tra cavalieri e natura selvaggia

Dopo tanto pensare io -Cedric- e la mia fidanzata -Tiziana-, finalmente decidiamo di partire alla volta di Malta. Comprato il bilglietto l'aero con largo anticipo, il 24 aprile con easyjet alla modica cifra di 74 € a testa, altrettanto comodamente ...

  • di cedix
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

24 Agosto Sveglia prestissimo alla volta di fiumicino. Puntualissimo l'aereo parte alle ore 7:10 ed altrettanto puntuali atterriamo a Luga alle 8:25. Fin da subito, appena scesi dall' aereo veniamo investiti da un'ondata di calore che persisterà per tutto il periodo della vacanza. Una volta sul posto decidiamo di non affidarci alle navette spillasoldi che portano direttamente all'hotel ma optiamo per i simpatici ed originali autobus anni 60. Unico inconviente di questa originale attrazione sono gli autisti, guidano come matti (ovviamente guida all'inglese) e se cercate spiegazioni e cordialità da loro...scordatevelo, in compenso però le corse non costano davvero niente: per arrivare a Qawra a circa 40 km abbiamo pagato solo 0.54 centesimi di € e 0.35 per i bagagli (un consiglio pagate con i soldi contati, spesso gli autisti non ridanno il resto). Arrivati a destinazione, abbiamo chiesto alla Polizia indicazioni per raggiungere l'alloggio e non è stato troppo difficile trovarlo. Depositati i bagagli e dato una prima occhiata all'hotel, andiamo subito a mangiare e proviamo subito alcune specialità locali alquanto squisite. Ma purtroppo la stanchezza inizia a farsi sentire ed optiamo per un sonnellino ristoratore per goderci al meglio il resto della giornata. Ci svegliamo alle 15 e come prima tappa decidiamo subito di non perdere l' occasione e prenotarci per un escursione sull'isola di comino per l'indomani. Scegliamo la formula Gozo hidden charm che con soli 10 € più i 4,86 dell a/r della nave ci porteranno a spasso su tutta l'isola con un pulmino. Dopo la prenotazione andiamo al terminal e con l'autobus andiamo alla spiaggia più bella dell'isola: Golden Bay! Andateci assolutamente, la spiaggia non sarà enorme ma la vista e l' acqua limpida e calda rendono il luogo unico. Non avendo in dotazione un' ombrelone ne noleggiamo uno assieme a 2 lettini a soli 15€ ed addirittura ci forniscono un asciugamano caldo...che spettacolo!!! Tornati all' hotel non essendo compresa la cena ci facciamo belli ed andiamo a Buggibba in cerca di un localino carino. Buggibba è una cittadina molto carina che si affaccia direttamente sul mare a soli 5 minuti a piedi da Qawra e la sera pullula di gente che sguazza per i numerosi negozietti di souvenir e si riversa nella bella piazza principale circondata da numerosi ristoranti.

25 agosto Dopo aver passato la notte tra la nostra camera e la reception per protestare per il mancato funzionamento dell'aria condizionata (e senza fa davvero caldo quindi si dorme male e poco) che non verrà risolto per tutta la durata della vacanza, finalmente si parte. Alle 8:30 n pulmino ci preleva proprio davanti la porta d'ingresso dell'hotel e ovviamente con la solita guida supersportiva dei maltesi arriviamo in men che non si dica al porto Qui l'autista ci darà alcune dritte per recuperare un suo collega dall'altra parte dell'isola dato che non sarà lui ad accompagnarci. Arrivati al porto di Gozo nella confusione veniamo "smistati" grazie agli adesivi di riconoscimento e facciamo la conoscenza di Joe l'autista che ci accompagnerà per il resto della giornata. Prima tappa i Templi di Gigantyja, Joe ci concede 45 minuti ma ne basteranno molti meno per terminare la visita. L'ingresso costa 8€ ed a primo impatto sembra di aver sprecato i soldi per un mucchio visitare un mucchio di rocce. Ma avvicinandosi un pò ci si trova di fronte a un complesso che non trova spiegazione sul come è stato costruito. Immensi blocchi di pietra incastrati tra loro con una precisione impressionante risalenti a più di 4000 anni fa. Infatti non a caso il sito è ritenuto "Patrimonio dell'umanità" inoltre da quell'altura si gode di un panorama fantastico. Dopo una breve tappa al paese di Fontana ci dirigiamo a Xlendi Bay dove ci viene concessa un'ora e mezza e la possibilità di farci il bagno. Opportunità che cogliamo al volo, la spiaggia qui è molto piccola e l'acqua è la solita limidissima e gradevole. Dopo qualche tuffo ed un fugace spuntino ci dirigiamo verso lo spettacolo più sublime che l'isola possa offrire. La strada che ci porta sul luogo si fa sempre più tortuosa e scoscesa e la natura selvaggia ci circonda. Siamo giunti ad Azure Window. Questa spettacolare visione è causata da un crollo di parte della scogliera lasciando un'enorme apertura nel bel mezzo del mare, creando cosi al suo interno una specie di galleria, di caverna a cielo aperto, assolutamente da vedere. Il tutto circondato da una distesa deserta dove il mare ed il sale hanno creato crateri sul suolo unici nel loro genere

  • 7352 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , , , , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social