Malesia e Singapore: natura e futuro

Tra la città-stato, Kuala Lumpur, Malacca e le Perhentian

Diario letto 28084 volte

  • di anitasim
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 8
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro

Tra l’altro a Kuala la maggioranza della popolazione è mussulmana e quindi nei mezzi ci sono delle carrozze riservate a sole donne.

Ci spostiamo a “little India” dove facciamo pranzo e di passaggio ci inoltriamo in un mercatino di paccottaglia (in generale si possono acquistare in città o le cineserie o firme con costi inarrivabili nei centri commerciali). Ci coglie la pioggia nello spostamento verso le Petronas. Abbiamo prenotato dall’Italia il biglietto per la salita (680 MYR in euro 151 circa per 8 persone).

Vale il costo!!! Il panorama da lassù è spettacolare. Abbiamo prenotato alle 19 per poter vedere il tramonto ed in effetti nonostante qualche nube abbiamo visto il giorno calare.

10 agosto

Con il fido Ussairi per la modica cifra di 700 RM ad equipaggio abbiamo trascorso l’intera giornata (dalle 5,30 di mattina alle 20 circa) in escursione, con tappa prima presso il tempio di Ipoh (vera oasi mistica rupestre) e poi alle coltivazioni di teh nella zona delle Cameron Highlands. Nel corso della gita abbiamo anche visitato la Butterfly Farm (ingresso 7 RM) e la proprietà Boh con annesso souvenirs shop e locale per assaggiare una tazza di teh Boh e teh tarik (mistura solubile già pronta per un teh con latte e zucchero).

Nel viaggio un clamoroso temporale tropicale ci ha colti, ma noi eravamo al sicuro nel bus. E’ stato l’unico vero temporale che abbiamo preso. Per il resto della vacanza ci ha accompagnato il caldo UMIDISSIMO ed un cielo spesso grigio lattiginoso (anche nelle isole). Poche le giornate veramente serene di cielo limpido, ma anche poca pioggia.

Per pranzo un ristorante per locali in un paesino nei pressi delle Camerons di cui serberemo il ricordo a lungo, perché siamo diventati noi otto l’attrattiva del momento ed il proprietario ci ha accolto con ospitalità veramente sincera.

Arriviamo in hotel stremati

11 agosto

Oggi per la gita utilizziamo il transfer dell’hotel. Dopo aver trattato con il concierge arriviamo a noleggiare un mini van (per otto) per la gita a Melaka (Melacca), capitale coloniale, patrimonio dell’Unesco, per complessivi 550 RM per tutto l’equipaggio. Costa comunque meno dei mezzi (bus + metro) visto che siamo in otto. Il tragitto oggi è decisamente meno lungo e la gita è gradevole. Melaka è molto piccola rispetto a Kuala ed il centro storico è un vero gioiello con la solita miscellanea di edifici di culto: moschee, templi indu e templi buddisti (in particolare molto bello quest’ultimo). Un caldo umido tremendo. Il bus navetta ci lascia davanti allo Stadthuys dove parcheggiano i risciò multicolore che caratterizzano la città. Di qui a piedi saliamo alla panoramica St Paul Church collocata sulla sommità della collina che sovrasta il porto.

Arriviamo poi alla Porta di Santiago e al bellissimo Sultanate Palace (palazzo in legno costruito senza l’utilizzo di chiodi). Dopo la sosta rapida presso l’Hard Rock Cafè ci spostiamo nel centro storico: Chinatown, Jonker Street, la moschea (kamung Kling Mosque) ed il tempio cinese (chen Hoon Teng Temple: molto bello)

  • 28084 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social