Finalmente Maldive

...Eccoci arrivare all’isola del Fun Island. E’ come la foto anzi più bello. C’è una grande laguna che avvolge una lingua di sabbia (100 x 700 m). Scendiamo sul pontile (lungo oltre 100 m) che porta dalla barriera corallina alle ...

Diario letto 4929 volte

  • di imax
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Finalmente si parte…

Premessa

Nel mese di febbraio, stanchi del freddo decidiamo di fare un viaggio alle Maldive. Iniziamo la ricerca, aiutati dai numerosi topic e cataloghi, scegliamo come destinazione il resort di Fun Island situato nell’atollo di Malè sud a 45 minuti di barca da Malè. Il resort rispecchia quanto cerchiamo: bellezza del mare e della laguna, comodità ma anche essenzialità. Le camere sono spaziose, pulite 2 volte al giorno, dotate di aria condizionata e frigo; il mangiare del ristorante è buono e semplice, nel villaggio (colpito dallo tsunami del 2004) sono aperte 50 stanze e nell’isola la pace regna sovrana. Non esiste animazione, ed è presente un biliardo, un tavolo da ping pong ed una palestra (tutto free). Al bar ci si può connettere (con mezzi propri) ad una rete gratuita wifi. La nostra sistemazione è pensione completa e l’acqua non ha un costo eccessivo (3,30 dollari 1,5 lt).

Viaggio

Si parte da Malpensa volo Eurofly (oggi MeridianaFly) il 2 marzo alle 18.30, destinazione Malè con scalo a Colombo nello Sri Lanka arrivo ore 11 ora locale (+4 ore Italia). La giornata è bellissima c’è un sole splendente ed una temperatura di 30 °C. Cerchiamo il desk Phone & Go e nell’attesa della barca veloce che ci porterà al Fun Island, compriamo nel negozio dell’aeroporto una sim telefonica Dhiragu (sono convenientissime rispetto ai 6€ al minuto della Sim italiana).

Arriva la barca e si parte alla volta della nostra isola, dalla barca iniziamo a scorgere paesaggi, visti solo in foto e sui cataloghi, scattiamo foto senza sapere che quello che ci aspetta è ancora più bello.

Resort

Eccoci arrivare all’isola del Fun Island. E’ come la foto anzi più bello. C’è una grande laguna che avvolge una lingua di sabbia (100 x 700 m). Scendiamo sul pontile (lungo oltre 100 m) che porta dalla barriera corallina alle spiagge bianche dell’isola. E’ una giornata splendida, sono circa le 13 locali, il sole è forte ed appare tutto così luminoso. Il cocktail di benvenuto e la salvietta rinfrescante ci aspettano. Ci accomodiamo al bar ed aspettiamo la consegna delle chiavi della stanza; procedura solo apparentemente semplice; infatti richiede più tempo di quanto immaginabile ed anche con qualche piccolo errore. Dopo esserci liberati dagli abiti “pesanti” ed aver pranzato, non vediamo l’ora di iniziare una piccola esplorazione dell’isola. Le spiagge più belle ed utilizzabili sono rivolte ad Ovest e Nord, l’isola non si è ancora ripresa completamente dallo Tsunami e la costa est risulta non frequentata. In un angolo dell’isola sono in corso dei lavori di costruzione di palazzine per il personale che lavora nell’isola. Nonostante la nostra stanza (103) sia tra le più vicine in linea d’aria, non abbiamo alcun fastidio e disturbo. Anzi proprio nella zona dei lavori durante la nostra prima passeggiata avvistiamo vicino a riva una tartaruga, ed è solo la prima sorpresa della giornata. Infatti sul pontile, rimaniamo senza parole quando vediamo passare una manta di oltre 1,5 m. La giornata scorre sotto i raggi del sole, che non va sottovalutato il clima secco ed una piacevole arietta non fanno sentire la forza dei suoi raggi e nonostante una protezione solare 30 dobbiamo fare i conti con un po’ di arrossamenti.

I giorni…

Trascorrono piacevolmente, la sveglia la mattina è alle 7 per godere il più possibile della giornata, infatti il sole alle 18 ci regala dei bellissimi tramonti. Per noi la vacanza è sole e mare e non rimaniamo delusi. Infatti per tutti e 7 giorni splenderà sempre un bellissimo sole ed il mare sarà ricchissimo di piacevoli sorprese. Basta ricordare che un giorno “passeggiando” vicino alla barriera corallina avvistiamo circa 20 delfini che “sbuffando” e saltellando ci fanno un inaspettato regalo, oppure quasi tutte le sere al fondo del pontile una manta (ed a volte due) ha volteggiato e “saltato” per il pubblico presente…e poi gli squaletti pinna nera, pesci di tutte le forme ed i colori visibili facendo snorkeling vicino alla barriera corallina e non ultimo il diving…;-))) )

I consigli che più difficilmente si trovano…

Portatevi dei tappi per le orecchie, serviranno soprattutto durante il volo aereo per la presenza di numerosi bambini;

Prenotate via internet i posti a sedere, in special modo per il ritorno, in quanto se il vostro aereo proviene da Colombo potreste trovarvi i posti migliori già occupati o addirittura non riuscire ad avere posti vicini ai vostri compagni di viaggio;

In molti resort si può, prima di partire esprimere una preferenza sulla posizione della Camera;

Comprate una fotocamera subacquea, sicuramente sarà un buon investimento;

Utilizzate protezioni altissime per il sole e non sottovalutatelo mai;

Pagate in dollari;

Quando fate shopping, fate attenzione al conto totale potrebbero esserci dei “mistakes”;

Portatevi una lampada per la sera, può essere utile nel resort o lungo il pontile e vicino alla spiaggia;

Documentatevi sulle stelle che si possono vedere alle Maldive, lo spettacolo non vi deluderà

Un saluto a tutti

  • 4929 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Tesò
    , 3/9/2010 20:44
    Sono stata anche io alle maldive ad Aprile 2009,nell'atollo di male sud...leggere il tuo racconto mi ha riportato in dietro nei miei meravigliosi ricordi....Un'esperienza unica che nn dimenticherò mai!Di solito nn torno mai in un luogo che ho già visto,ma le Maldive è un posto dove vale davvero la pena rivedere,nn credi?Ciao Mary

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social